Barcola (TS) - Turismo e ormeggi - NAUTICA REPORT
Turismo e ormeggi / Barcola (TS)
Barcola (TS)

Barcola (TS)

Barcola è una frazione del comune di Trieste, tra Roiano e Miramare. Nota come Valicula (Piccola Valle) in epoca romana, ospitò una delle più sfarzose ville della regione.

 

L'edificio, edificato nella seconda metà del I secolo a.C. ed ampliato nel secolo successivo, si estendeva per una lunghezza di trecento metri sul lungomare e aveva degli impianti termali, un molo ed estesi giardini. Molti ambienti erano decorati da mosaici e statue.
 


 

San Bartolomeo

 

In età moderna è stata principalmente un insediamento di pescatori fino a metà del XIX secolo (nel 1826 contava 418 abitanti), quando i triestini iniziarono a costruire le loro residenze estive nella frazione.

 

Secondo l'ultimo censimento austriaco del 1911, il 73,7% della popolazione era di mardelingua slovena, e il 16,2 di madrelingua italiana.

 

Turismo

 

Uno degli edifici più importanti di Barcola è senza dubbio la chiesa di San Bartolomeo, costruita nel 1785, con un rosone proveniente dalla chiesa di San Pietro, che sorgeva in piazza Unità fino a fine Ottocento.

 

Vi si trova la statua di San Matteo dello scultore veneziano Enrico Merengo.
 

  


Faro della Vittoria su monte di Barcola

 

monte di Barcola si trova il forte Kressich, costruito nel 1854, sopra il quale venne eretto tra il 1923 ed il 1927 il faro della Vittoria.
 

Nel 1884 venne fondata a Barcola la distilleria a vapore Camis & Stock, dove rimase fino al 1929, quando si trasferì nel nuovo stabilimento nel rione di Roiano.

 

Durante l'amministrazione alleata del Territorio Libero di Trieste, tra il 1947 e il 1953, a Barcola fu costruito un palazzo per la residenza degli ufficiali alleati (più nota come "casa degli americani") coinvolti nel governo del territorio.
 

  
 

Barcolana

 

Dal 1969 ogni anno nel mese di ottobre nel mare antistante la frazione si svolge un'importante manifestazione nautica, la Barcolana, la più affollata regata velica del Mediterraneo, con quasi duemila barche partecipanti.
 

Durante tutto l'anno, il lungomare e la pineta di Barcola sono classici luoghi di passeggio per i triestini.
 

  
 

I Topolini sul lungomare di Barcola

 

Nelle calde estati gli stessi luoghi sono anche affollati dai bagnanti, che si ritrovano in particolare ai Topolini, delle piattaforme balneari che sono anche luoghi di aggregazione per chi va al mare.

 

Cucina

 

La cucina tradizionale triestina ha la peculiarità di essere ricca non solo di ricette e piatti di mare, giustificati dalla presenza delle pescose acque dell'Adriatico, ma anche di carne, dati i tradizionali legami della città con l'entroterra carsico e con il bacino danubiano.

 

Se infatti la cucina marinara di Trieste è prevalentemente affine a quella istro-dalmata, quella legata alle carni si riallaccia alle tradizioni culinarie mitteleuropee.
 

  
 

La jota triestina

 

Tra i piatti tipici la jota, a base di crauti, pancetta, fagioli e patate, costolette di maiale e un pezzo di salsiccia completano gli ingredienti necessari per confezionare tale piatto, la minestra de' bobici con fagioli (possibilmente borlotti), mais (ovvero i bobici), prosciutto affumicato e una spolverata di pepe, la "minestra de bisi spacai" una sorta di crema di piselli secchi, la minestra d'orzo e fagioli sempre molto popolare e diffusa in città e il brodeto (brodetto).

 

Il porto

 

Il porticciolo di Barcola è protetto da un molo frangiflutti a tre bracci e da un piccolo moletto. Un molo interno divide il porto in due darsene rettangolari.
 

  
 

Barcola - Il porticciolo

 

Orario di accesso: continuo.
Accesso: le manovre di entrata e uscita sono pericolose con venti meridionali e tramontana.
Fondo marino: melmoso.
Fondali: da 1,50 a 4 m.
Posti barca: 270 circa.
Lunghezza massima: 12/15 m.

 

COORDINATE

BARCOLA
45°40',91 N 13°44',99 E

PER CONTATTARE IL PORTO
E-mail: trieste@guardiacostiera.it
Telefono: 040-676611

 

In copertina Tiesse at Italian Wikipedia / Public domain
 

Titolo del:
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Fiumara Grande - Fiumicino (RM)

Fiumara Grande è il braccio del Tevere che delinea il confine sud del territorio...

Isola di Burano (VE) - L'Arte Centenaria del Merletto

Burano è un'isola (o meglio, un insieme di isole) di 2.724 abitanti del...

Isola della Certosa (VE) - Tra passato e presente

L'isola della Certosa si trova a nord-est di Venezia, a meno di 500 ...

Isola di San Lazzaro degli Armeni (VE)

San Lazzaro degli Armeni è una piccola isola nella laguna di Venezia, di 7.000 m...

Isola di San Sèrvolo (VE) - Dal dolore allo sviluppo culturale

San Sèrvolo (denominazione veneziana di San Servilio, martire dell'Istria, f...
Turismo e ormeggi
Fiumara Grande - Fiumicino (RM)
Fiumara Grande è il braccio del Tevere che delinea il confine sud del territorio del Comune di Fiumicino ed è il più grande porto naturale del Mare Nostrum.   Il territorio del litorale romano è strettament
Fonte: achab.it e Nautica Report
Titolo del: 20/05/2022 07:00

© Copyright 2011-2022 - Nautica Report - Reg. Tribunale di Roma n.314 - 27-12-2013 - Editore Carlo Alessandrelli - Un marchio Wave Promotion srls - P.Iva: 12411241008



iubenda

HOME - REDAZIONE - MEDIA KIT - LAVORA CON NOI