Il pulpito a ''Naviglio'' della chiesa di Sant'Andrea in Cracovia - Report - NAUTICA REPORT
Report / Il pulpito a ''Naviglio'' della chiesa di Sant'Andrea in Cracovia
Il pulpito a ''Naviglio'' della chiesa di Sant'Andrea in Cracovia

Il pulpito a ''Naviglio'' della chiesa di Sant'Andrea in Cracovia

di Fabrizio Fattori

Il barocco con la sua complessità architettonica e decorativa ha caratterizzato più di un secolo, tra XVII e XVIII, raggiungendo punte elevatissime di estrosa fantasia. Sviluppatosi a Roma ha poi esteso la sua presenza in tutta Europa caratterizzando architettura, scultura, pittura e letteratura.

 

Il barocco trova massima espressione nell’architettura sacra coerentemente con l’idea di potenza e solidità espressa dal tema religioso in ottemperanza a quanto indicato dal concilio tridentino. In questi secoli gli interni delle chiese esistenti vengono riconvertite al nuovo linguaggio estetico e molte altre vengono costruite nello stesso stile.

 

Molte le chiese che vedono le proprie navate, e le proprie cappelle, romaniche o gotiche, essere rivestite di stucchi e materici panneggi, e con gran dispiego di ori ed argenti, essere in grado di alloggiare, adeguatamente, sculture e pitture espresse nella nuova sensibilità ed in armonia con i dettami evangelici e religiosi.

 

Cracovia in una delle tante chiese che abbelliscono le sue strade possiede, nella chiesa di S. Andrea, austero edificio del XIII sec., una struttura fortemente barocca destinata a pulpito, che rappresenta un naviglio che a vele spiegate e naturalmente consentendo il confortevole alloggio dell’oratore di turno, diffonde la parola evangelica squisitamente rappresentata, appunto, da una imbarcazione baroccamente decorata in sicuro procedere tra le argentee onde.

 

E’ forse questa una delle realizzazioni più rappresentative del barocco e forse meglio riuscite nella rappresentatività del gusto estetico applicato alla simbolica funzione religiosa.

 

Fabrizio Fattori
 

Titolo del:
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Ambrogio Fogar, instancabile protagonista di avventure

Un grande amore per il mare

Ambrogio Fogar nato a Milano il 13 Agosto 1941. Fin da giovanissimo...

D-DAY. Il giorno più lungo

La più grande invasione anfibia della storia

Lo sbarco in Normandia, nome in codice operazione Overlord, fu la p...

La mappatura del mondo

di Fabrizio Fattori

Da tempo ormai siamo abituati a veder circolare nel traffico auto c...

La Trireme

La trireme comparve tra il 550 e il 525 a.C.

La trireme era un tipo di nave da guerra che utilizzava come propul...

Le Repubbliche Marinare

La definizione nacque nel 1800

La definizione di repubbliche marinare, nata nel 1800, si riferisce...
Turismo e ormeggi
La Riviera del Brenta con le sue Ville (PD)
Le splendide dimore sul fiume che collegava Venezia a Padova
Lungo l'asta del fiume Brenta, vero e proprio cordone ombelicale che collegava Venezia alla Riviera e alla colta Padova, sorgono le splendide ville circondate da parchi che hanno reso famosa questa verde località. &n
Fonte: turismovenezia.it - Nautica Report
Titolo del: 01/06/2020 07:10

© Copyright 2011-2020 - Nautica Report - Reg. Tribunale di Roma n.314 - 27-12-2013 - Editore Carlo Alessandrelli - Conc. Pubb. Wave Promotion srls - P.Iva: 12411241008



iubenda

HOME - REDAZIONE - MEDIA KIT - LAVORA CON NOI