Atlantide, regno di Sardegna - Sostenibilita' - NAUTICA REPORT
Sostenibilita' / Atlantide, regno di Sardegna
Atlantide, regno di Sardegna

Atlantide, regno di Sardegna

Una nuova ipotesi ricolloca geograficamente la misteriosa isola

Un’antica civiltà, progredita, sorta nel Mare Mediterraneo o in prossimità di esso. Sono queste le coordinate di una realtà geografica ipotizzata da sempre ma mai verificata perché di fatto non esistono tracce significative che possano confermarne l’esistenza. Ma Platone ne parlò a suo tempo nei dialoghi Timeo e Crizia, e ancora oggi non passa anno senza che qualcuno indichi la sua presenza in qualche angolo del globo.

 

Il riferimento è alla misteriosa civiltà di Atlantide. Neparliamo oggi perché un ultimo studio sull’argomento coinvolge una delle più importanti isole d’Italia: la Sardegna.

 

L’idea è stata diffusa da Sergio Frau, giornalista italiano, autore del libro “Le colonne d’Ercole-Un’inchiesta”. Secondo Frau esisterebbero lungo le coste sarde le tracce di un antico tsunami che avrebbe sconvolto i litorali dell’isola sommergendo gli abitati di un’antica civiltà. I resti dell’Atlantide sarda sarebbero ancora oggi visibili sotto la superficie marina, perscrutabile tramite immersioni o fotografie aeree. Si parla addirittura di una Pompei sottomarina. Parte di queste costruzioni sepolte dal fango e dai detriti sarebbero da ricondurre alla realtà nuragica, che da sempre contraddistingue la storia e l’antropologia isolana.


I nuraghi sono strutture risalenti a 3-4mila anni fa. Composti da torrioni alti anche trenta metri, non si sa bene a cosa servissero. Ma è certo che un tempo fossero distribuiti su gran parte del territorio. Presumibilmente i progenitori dei sardi ne edificarono 10mila fino al 900 a.C., secolo in cui vennero progressivamente abbandonati o trasformati in luoghi di culto.

 

Le altre ipotesi

 

Una delle più fantasiose colloca Atlantide ai Caraibi.

 

Si tratta della Bimini Road, una strada perfettamente disegnata, con i massi che la rappresentano ben posizionati uno dietro l’altro, individuata presso l’omonima isola. I due biologi che l’hanno scoperta dicono che un’opera del genere può essere solo frutto dell’uomo. Al di là di Gibilterra è facile anche associare Atlantide alle isole Azzorre.

 

Ma fino a oggi l’ipotesi più attendibile è quella che lega Atlantide a Thera, attuale Santorini. Più di uno studio ha infatti affermato che un’antica civiltà sorse in prossimità dell’isola delle Cicladi. La fine di Atlantide coincise, dunque, con una straordinaria esplosione vulcanica che probabilmente decretò anche l’epilogo della famosa civiltà minoica.

 

Di Gianluca Grossi 

 

Tratto da: www.rivistanatura.com

Titolo del:
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

La tartaruga Gavino: dopo 30 anni di cattività dalla Sardegna nuota fino in America

di Gian Basilio Nieddu

La resilienza è tutta dentro Gavino. La tartaruga liberata a...

Via la plastica dall'acqua: dal mare ai fiumi. L'esempio di Ferrara

di Gian Basilio Nieddu

Quando si parla di plastica il riferimento è quasi esclusiva...

La corsa per una Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Oceano parte da Genova

The Ocean Race ha dato il via a una serie di workshop con l'ambizioso obiettivo di ...

The Ocean Race Summit Seychelles invita il mondo a unirsi per proteggere l'oceano

L'evento, tenutosi ieri lunedì 21 marzo, ha visto la partecipazione di Wavel...

22 marzo: World Water Day

di Fabrizio Fattori

Siamo fatti d’acqua per un buon 75 %, e dell’acqua non ...
Turismo e ormeggi
Parco Nazionale del Golfo di Orosei e Gennargentu (NU)
Il Parco Nazionale del Golfo di Orosei e Gennargentu non esiste, ma è vivo e vegeto il territorio descritto sulla carta. L'area protetta è stata istituita nel 1998 ma l'opposizione della popolazione locale ha congelato l
Fonte: agraria.org e Nautica Report
Titolo del: 23/05/2022 08:00

© Copyright 2011-2022 - Nautica Report - Reg. Tribunale di Roma n.314 - 27-12-2013 - Editore Carlo Alessandrelli - Un marchio Wave Promotion srls - P.Iva: 12411241008



iubenda

HOME - REDAZIONE - MEDIA KIT - LAVORA CON NOI