La Galea Vaticana - Report - NAUTICA REPORT
Report / La Galea Vaticana
La Galea Vaticana

La Galea Vaticana

di Fabrizio Fattori

Tra le più insolite fontane che è possibile incontrare a Roma sicuramente un posto rilevante spetta a quella che da molti secoli abbellisce un angolo dei giardini Vaticani.

 

Sotto il pontificato di Paolo V (1605-1621), amante dell’acqua e del suo coreografico inserimento nella struttura urbana, venne stilato il progetto ad opera dei due architetti vaticani, Martino Ferrabosco e del fiammingo Jan Van Zanten (Giovanni Vasanzio).

 

La fontana della Galera
Foto Musei Vaticani

Realizzata in piombo sotto il pontificato successivo dallo stagnaro Giovanni Fantini rappresentava un galeone completo di tre alberi, gabbie, vele, sartie, stendardi e di ogni realistico particolare sino ai suoi sessantaquattro cannoni dai quali fuoriuscivano zampilli d’acqua in aggiunta ad altre girandole che creavano intorno al vascello un’atmosfera di gioiosa confusione, cui contribuivano le sonorità relative al tuonare dei cannoni e all’imperversare di una vera battaglia navale.

 

Definita da più parti una vera opera d’arte capace di destare “meraviglia”, sollevò anche qualche perplessità. Uno strumento di bellico potere come poteva essere presente nella pace dei più privati giardini vaticani. Questa apparente contraddizione venne brillantemente sanata dal Cardinale Maffeo Barberini che con un distico precisò che la macchina bellica dei papi non sparge fiamme, morte e distruzione ma acque capaci di spegnere il fuoco della guerra.

 

Immerso in tutte queste perenni nebulizzazioni d’acqua il galeone necessitò nel tempo di vari interventi di restauro. Verso la fine del XVIII secolo lo stagnaro Carlo Giuseppe Bassetti intervenne sull’opera radicalmente ma rispettandone gli stilemi barocchi e attualizzandone l’insieme ponendola in un contesto scenografico capace di esaltarne la bellezza.

 

Nel 2007 si è proceduto ad una nuova sessione di restauri con particolare riguardo al complesso sistema idraulico presente all’interno e sotto il galeone con l’obiettivo di salvaguardare l’esistenza delle abilità ingegneristiche del passato. A completamento dell’insieme sono state introdotte sapienti illuminazioni sia della vasca che del contesto che ne esaltano la “meraviglia” tanto amata dagli esteti barocchi e dagli odierni amanti dell’arte.

 

Fabrizio fattori

 

In copertina: la fontana della Galera - Property Musei Vaticani

Titolo del:
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

La formazione del Mediterraneo

La formazione del Mediterraneo risale alla fine del Miocene (6-7 milioni di anni fa)

La formazione geologica del Mediterraneo ha origini antic...

Le navi fantasma

Equipaggi sottopagati rispondono agli ordini di armatori pronti a tutto

Vecchie e nuove navi mercantili e passeggeri solcano i mari sotto i...

Levadas de Madeira

di Fabrizio Fattori

L’utilizzo ottimale delle acque è da sempre una emerge...

Andrea Gail, ''La Tempesta Perfetta''

La nave part per l'ultimo viaggio da Gloucester Harbor, Massachusetts, il 20 settembre 1991

L'Andrea Gail era una nave da pesca commerciale che naufrag&ogr...

Fellini a Fregene, la villa che non c' pi

Diceva Fellini: ''Fregene per me come la Genesi''.

"E' a Fregene che sono nato come regista, con "Lo sce...
Turismo e ormeggi
Sorrento panorama
Sorrento (NA)
Sorrento è un comune della provincia di Napoli in Campania.   Il nome "Surrentum" sembra collegato al Mito delle Sirene, creature marine metà donne e metà pesci, che ammaliavano i naviganti con il loro c
Fonte: cultura-italiana.it-schools.com e Nautica Report
Titolo del: 22/01/2020 07:05

© COPYRIGHT 2011-2020 - NAUTICA REPORT - REG. TRIBUNALE DI ROMA N.314 - 27-12-2013 - EDITORE CARLO ALESSANDRELLI



iubenda

HOME - REDAZIONE - MEDIA KIT - LAVORA CON NOI