Tuiga, 1908: vanto dello Yacht Club de Monaco - Barche e Navi d'Epoca - NAUTICA REPORT
Barche e Navi d'Epoca / Tuiga, 1908: vanto dello Yacht Club de Monaco
Tuiga, 1908: vanto dello Yacht Club de Monaco

Tuiga, 1908: vanto dello Yacht Club de Monaco

CUTTER AURICO

Nel 1908 Il re di Spagna Alfonso XIII, grande appassionato di mare, commissionò al famoso architetto William Fife III uno yacht di 15 metri Stazza Internazionale, la Classe più "tecnologica" dell'epoca, tanto da arrivare a sfiorare in quegli anni la designazione a classe olimpica.
 


 

La battezzò Hispania II. Nelle regate il re Sfida i suoi rivali inglesi; i 15 metri Stazza Internazionale all'epoca erano già sei e tra questi la più veloce era sicuramente Mariska, anch'essa del 1908.

 

Fu commissionata dal londinese Stothert, che tre anni dopo realizzò anche Mariquita, 19 metri Stazza Internazionale.


  


Nel 1909, un amico del re di Spagna diventò il suo primo rivale nelle competizioni: Luis Fernández de Córdoba y Salabert, dodicesimo duca di Medinaceli, nella regione di Soria. Egli commissionò allo stesso William Fife III lo yacht chiamato Tuiga. Il nome della barca risaliva alla sua passione per la caccia grossa: in lingua swahili Tuiga significa, infatti, Giraffa.

 

Il Tuiga, costruito a Fairlie in Scozia, diventò subito una quasi gemella di Hispania II, costruita invece in Spagna, e i due amici si sfidarono tantissime volte. La leggenda narra anche che il duca, quand'era il momento, lasciava le vele per rallentare e far vincere il re.
 

  
 

Tuiga vincitrice della Westward Cup in Cowes - Regattas - SuperyachtTimes.com


Ma a distanza di poco tempo Tuiga iniziò a vincere trofei importanti: dall'ambiziosa Settimana di Cowes nel Solent alla "nuova" Settimana di Kiel in Germania.

 

Nel 1912 gli yacht di Stazza Internazionale erano già 14, quando un altro inglese, George Coast, commissionò a William Fife III The Lady Anne. Era il periodo di passaggio dall'Aurica (cioè con la grande randa, la vela principale) alla Bermudiana o Marconi.
 

  
 

Durante la Prima Guerra Mondiale le barche spagnole, Hispania II e Tuiga, furono vendute in Norvegia.

 

Il Tuiga, dopo varie vicissitudini che lo portarono a un restauro perfetto, approdò alla corte del Principe  diventando il fiore all'occhiello dello Yacht Club di Monaco Mariska venne recuperato grazie a un restauro integrale durato oltre due anni ed eseguito presso i Charpentiers Réunis Mediterranée di La Ciotat, in Francia.
 

  
 

L'ultimo restauro in ordine di tempo è storia recente ed è quello di Hispania II. Iniziato nel 2005 si conclude nel 2010. In tutto sono diciannove i 15 metri Stazza Internazionale costruiti, ma solo questi quattro sono a oggi quelli ritrovati e restaurati con cura.

 

Tuiga è il vanto dello Yacht Club di Monaco

 

Caratteristiche
 

ANNO 1908
CANTIERE WILLIAM FIFE & SON (FAIRLIE)
PROGETTO WILLIAM FIFE III (FAIRLIE – SCOTLAND)
LUNGHEZZA F.T. 23,18 m
LUNG. AL GALLEGGIAMENTO   15,68 m
LARGHEZZA 4,15 m
PESCAGGIO 2,95 m
DISLOCAMENTO 50 tons
SUPERFICIE VELICA 414 m²

 

www.veledepoca.com
 

Titolo del:

Tags

William Fife III, 15 metri Stazza Internazionale, Stothert,
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Sumurun, 1914

KETCH MARCONI O BERMUDIANO

Dal momento del varo questo ketch Marconi, un tempo armato a yawl a...

Blue Mallard, 1949

SLOOP MARCONI O BERMUDIANO

Con oltre 8600 scafi realizzati, il Dragon, progettato da Johan Ank...

Vega, 1925

SLOOP MARCONI O BERMUDIANO

Vega, varata con il nome di Ondina, è uno yacht della Classe...

La grande avventura del San Giorgio. Un episodio poco noto della storia della Marina

di Enrico Cernuschi

Le navi hanno un nome e un’anima. Spesso le tre cose (na...

Sylphe, 1947

CUTTER MARCONI O BERMUDIANO

Sylphe, ex Ariel e Sylphe IV, nacque dalla matita dell’archit...
Turismo e ormeggi
Porto Lotti, il Marina Resort di eccellenza del Golfo della Spezia
Un paesaggio da fiaba da godere in una struttura di classe internazionale che offre servizi di eccellenza al diportista. Una sintesi estrema, ma efficace per presentare Porto Lotti, il Marina ospitato all’interno dell’incantevole Golfo
Fonte: Nautica Report
Titolo del: 02/07/2022 07:45

© Copyright 2011-2022 - Nautica Report - Reg. Tribunale di Roma n.314 - 27-12-2013 - Editore Carlo Alessandrelli - Un marchio Wave Promotion srls - P.Iva: 12411241008



iubenda

HOME - REDAZIONE - MEDIA KIT - LAVORA CON NOI