Sapri (SA) - Turismo e ormeggi - NAUTICA REPORT
Turismo e ormeggi / Sapri (SA)
Sapri (SA)

Sapri (SA)

Sapri, il paese più grande del Golfo di Policastro, si trova in provincia di Salerno, all'estremo sud della Campania e a pochi chilometri dalla Basilicata, sul mar Tirreno.

 

Sorge su una piccola pianura della costa che si affaccia sulla baia omonima, ha origini molto antiche e viene considerata il cuore del Golfo di Policastro, un tempo chiamato ”Sinus Laus”.
 


 

Sapri - La baia

 

In età romana la baia ed il suo entroterra furono tenute in grande considerazione; visitata da Cicerone che la definì “parva gemma maris inferi” (piccola gemma del mare del Sud), ammirata ed elogiata da numerosi viaggiatori del settecento e dell'Ottocento che ne apprezzarono lo stato di benessere.
 

Nel I sec d.C. fu eretta una villa patrizia che fu ampliata in età imperiale Si racconta, infatti, che l’imperatore Massimiano Erculio vi si ritirò quando abdicò in favore del figlio Massenzio acclamato imperatore. La villa consisteva in numerosi edifici oltre ad un piccolo porticciolo, un impianto termale e un teatro.
 

Nelle vicinanze, agli inizi del 900, venne ritrovato un Cippo Funebre risalente al I sec d.C. oggi posto in Piazza Plebiscito, mentre altri segni del passaggio dei romani sono visibili nella parte collinare del paese.


  
 

Sapri - La statua della Spigolatrice sullo scoglio dello Sxcialandro

 

Sapri è nota soprattutto per la tragica Spedizione di Carlo Pisacane del 28 giugno del 1857, ricordata in versi dalla famosa poesia la ”Spigolatrice di Sapri“ di Luigi Mercantini.

 

La Spedizione di Pisacane fallì, ed aprì la strada alla Spedizione dei Mille.

 

La tragica impresa è commemorata da un obelisco eretto a Largo dei Trecento, da una statua di Pisacane risalente alla prima metà del secolo scorso nella villa comunale e da una raffigurazione in bronzo che rappresenta la "Spigolatrice", figura femminile che raccoglie le spighe rimaste sul terreno dopo la mietitura.


  
 

Giuseppe Sciuti Un episodio della spedizione di Carlo Pisacane a Sapri (particolare) – 1890 Olio su tela, cm. 252X531 Catania Palazzo degli Elefanti

 

Questa è suggestivamente adagiata sullo scoglio dello Scialandro, ed è idealmente protesa verso la baia di Sapri dove i trecento sbarcarono. Ogni anno la tragica spedizione viene ricordata nel mese di agosto con una rievocazione storica capace di richiamare migliaia di persone.

 

Turismo

 

Oggi Sapri è una cittadina a vocazione prevalentemente turistica, molto recettiva d'estate. Può vantarsi di essere uno dei centri turistici più rinomati e ben frequentati del Cilento e dell'intera Campania.

 

Si fregia da ormai oltre un decennio dell'ambita Bandiera Blu FEE. Per il 2007 ha ottenuto il 3º posto in Campania (27º in Italia) nella classifica stilata da Legambiente nella Guida Blu (ottenendo ben 4 Vele), dietro Pollica e Positano.
 

  
 

Il mare di Sapri

 

Inoltre si è piazzata al 12º posto tra le migliori località balneari d'Italia, nella speciale classifica stilata dal settimanale Gente. Confermata la "Bandiera BLU": il prestigioso vessillo sventola stabilmente sullo scoglio dello Scialandro.

 

Cucina

 

A Sapri come in tutto il Cilento oltre al pesce freschissimo, affettati e formaggi non hanno eguali: salamini piccanti, prosciutto, capocollo, formaggi tipici stagionati e freschi. 
 

  
 

Ravioloni con ripieno di pesce spada

 

I primi piatti vanno dagli gnocchetti ai ravioloni con ripieno di pesce spada, fusilli, conditi a seconda delle portate con pomodoro, basilico, melanzane, formaggi e ricotte dal gusto indimenticabile.

 

Arrivare a Sapri

 

Sapri è stata servita per anni, nel periodo estivo, da diverse linee del Metrò del Mare che la collegavano via mare a Salerno, Capri e Napoli (molo Beverello).

 

Dal 2012 le fermate del Metrò del Mare sono state soppresse, creando una forte perdita di presenze e anche d'immagine per la città.

 

In barca

 

Il porticciolo di Sapri è situato all'estremità Nord-orientale del Golfo di Policastro. E' costituito da un molo di sopraflutto lungo 250 m banchinato sul lato interno e da un molo di sottoflutto a gomito. Immediatamente a Nord del porto ci sono due strutture in concessione (moli S. Giorgio e Base Nautica Mandola).
 

  
 

Sapri - Il porto turistico

 

Orario di accesso: continuo.
Fondo marino: sabbia e fango.
Fondali: in banchina da 6,5 a 9 m.
Divieti: di ormeggio alla banchina di riva ed al molo di sottoflutto per lavori in corso; velocità massima 3 nodi.

 

www.marinaportodisapri.com

 

COORDINATE

SAPRI
40°03',99 N 15°37',76 E

PER CONTATTARE IL PORTO
VHF canale 16
E-mail: sapri@guardiacostiera.it
Telefono: 0973-604001

 

COORDINATE
SAN GIORGIO - SAPRI
40°04',20 N 15°37',90 E

PER CONTATTARE IL PORTO
VHF canale 16
E-mail: sapri@guardiacostiera.it
Telefono: 0973-603305

 

Titolo del:
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Marina Cala de' Medici: un approdo nel cuore della Toscana

Approdare e soggiornare al Porto turistico Marina Cala de’ Medici è come a...

Porto Turistico Marina di Pescara approdo sicuro e tanto di pi...

Chi approda al Marina di Pescara troverà vari servizi e attrezzature all'ava...

Marina di San Lorenzo a misura d'uomo e di diportista

Il verde e l'azzurro, la terra e il mare, il piccolo borgo costiero e il Marina di ...

Marina di Stintino: un Borgo di natura e bellezza

Comodo, sicuro, ricco di servizi  e immerso in una natura da favola. Il Marin...

San Vito Lo Capo (TP)

San Vito Lo Capo è un comune della provincia di Trapani in Sicilia.   ...
Turismo e ormeggi
Marina Cala de' Medici: un approdo nel cuore della Toscana
Approdare e soggiornare al Porto turistico Marina Cala de’ Medici è come accomodarsi in un affascinante hotel a cinque stelle adagiato sull'acqua, ricco di servizi e tecnologie, lungo un litorale denso di storia e fascino tra Cast
Fonte: Nautica Report
Titolo del: 29/06/2022 08:50

© Copyright 2011-2022 - Nautica Report - Reg. Tribunale di Roma n.314 - 27-12-2013 - Editore Carlo Alessandrelli - Un marchio Wave Promotion srls - P.Iva: 12411241008



iubenda

HOME - REDAZIONE - MEDIA KIT - LAVORA CON NOI