Nisida - I. Flegree (NA) - L'isola della speranza - Turismo e ormeggi - NAUTICA REPORT
Turismo e ormeggi / Nisida - I. Flegree (NA) - L'isola della speranza
Nisida - I. Flegree (NA) - L'isola della speranza

Nisida - I. Flegree (NA) - L'isola della speranza

Nisida è una piccola isola appartenente all'arcipelago delle isole Flegree, posta all'estrema propaggine della collina di Posillipo, in località chiamata Coroglio.

 

Dal punto di vista amministrativo essa fa parte di Bagnoli, un quartiere del comune di Napoli. L'isola non è accessibile in quanto ospita l'Istituto Penale Minorile di Napoli, e il suo piccolo porto verso Coroglio era utilizzato dalla NATO fino al suo trasferimento.
 


 

Nisida - Il carcere minorile

 

Il suo "status" di isola, un tempo indiscutibile, viene oggi contestato in quanto da alcuni decenni è collegata alla terraferma da un lungo pontile carrozzabile.

 

L'isola, facente parte dei Campi Flegrei, ha un'origine vulcanica. La sua eruzione si data tra i 10.500 e gli 8.000 anni fa, rientrando essa in quello che dai vulcanologi viene definito Terzo Periodo Flegreo. Possiede un diametro di circa 0.5 km e un'altezza massima di 109 m, ed è quasi perfettamente circolare mancando di una porzione verso sud-ovest dove si apre l'insenatura di Porto Paone corrispondente all'antica caldera del vulcano.
 

  
 

Nisida - La striscia che collega l'isola alla terraferma

 

Nei suoi fondali esistono delle strutture manufatte oggi sommerse (p.es. un molo romano) che denotano un abbassamento del terreno dovuto a fenomeni di bradisismo, come in molte altre zone dei Campi Flegrei.

 

Storia

 

Chiamata dagli antichi Nesís (dal greco, isola) e Nesida (dal greco, piccola isola), nel medioevo il toponimo si disperde, come segnala Benedetto Croce, in favore di Gipeum o Zippium, salvo ricomparire nel Quattrocento.
 

  
 

Isola di Nisida

 

Lo spazio di mare fra Nisida e Capri è il luogo deputato della tradizione omerica in cui vivevano le sirene che tentarono Ulisse.

 

In epoca classica vi costruì una villa Lucio Licinio Lucullo, divenuta famosa per le feste e le cene che vi si celebravano.

 

Aveva qui la sua villa anche Marco Giunio Bruto e sull'isola insieme a Cassio ordirono la congiura contro Cesare. Dopo l'assassinio, Bruto vi si ritirò ed ebbe la visita di Cicerone. Partito per la Grecia e morto nella battaglia di Filippi, secondo la tradizione la moglie Porzia, figlia di Catone Uticense, si sarebbe suicidata qui.
 

  
 

Pianta di Nisida di Vincenzo de Ritis: si notino i sette piloni dell'antico molo romano al di sopra del molo verso l'isola del Lazzaretto

 

In epoca moderna, nel XV secolo la regina di Napoli Giovanna II d'Angiò ebbe qui una villa che ben presto venne trasformata in un castello per contrastare la flotta del pretendente al trono di Napoli Luigi II d'Angiò. Il castello di Nisida divenne in seguito uno dei capisaldi della difesa napoletana.

 

L'isola fu feudo della famiglia napoletana dei Macedonio.

 

Già sede dell'Accademia Aeronautica, oggi a Pozzuoli, l'isola non è aperta al pubblico, ma è divisa tra un presidio militare e un carcere minorile aperto nel 1934.
 

  
 

Amatori Rugby Napoli: i “pirati di Nisida” - Foto di Paola Cormio 2009

 

Nel 2005 è stato inaugurato dall'Amatori Napoli Rugby un progetto di reinserimento sociale e di rieducazione, attraverso il Rugby, di minori detenuti nel carcere minorile di Nisida.

 

Tra i ragazzi del progetto 2006/07 quattro dei partecipanti oggi si trovano in club campani. È anche sede dell'Istituto di osservazione maschile per minori in custodia preventiva.
 

  
 

Isol di Nisida - I calciatori Ferrara e Peruzzi in visita al carcere minorile

 

Il cantante partenopeo Edoardo Bennato ha dedicato a Nisida una famosa canzone che giocava proprio sul suo status di "isola - non isola" e per denunciare la sua mancata vocazione turistica:

 

"Venite tutti a Nisida / Nisida... / ... è un'isola / e nessuno lo sa".

 

Il porto

 

Il porticciolo turistico, situato sulla costa NE dell'isolotto Nisida di origine vulcanica, è costituito dal Molo Capellini e da una scogliera con direzione E (Molo Dandolo). Di fronte lo sporgente della banchina Cappellini, viene posizionato un pontile lungo 195 m orientato per NNW dal quale si dipartono 4 pontili galleggianti riservati alle imbarcazioni da diporto. Il porticciolo è in grado di offrire una completa assistenza nautica.
 

  
 

Isola di Nisida - A destra il porticciolo

 

Pericoli: pericolo di frane nella zona adiacente alla riva SW di Nisida.
Orario di accesso: continuo.
Posti barca: 400.
Lunghezza massima: 26 m.

 

COORDINATE
NISIDA
40°47',90 N 14°10',20 E

 

In copertina foto di Enzo Abramo da Pixabay 
 

Titolo del:
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Isola di Panarea - I. Eolie (ME)

Panarea è un'isola appartenente all'arcipelago delle isole Eolie, in Sic...

Isola di Alicudi - I. Eolie (ME) - L'isola del fuoco e dei ''Rifriscatura''

L'isola di Alicudi è la parte emersa di un edificio vulcanico che si svilupp...

Isola di Vulcano - I. Eolie (ME)

L'Isola di Vulcano, frazione di Lipari,  è un'isola di 21...

Isola di Filicudi - I. Eolie (ME)

Filicudi è un'isola appartenente all'arcipelago delle isole Eolie, in Si...

Isola di Salina - I. Eolie (ME)

Salina è un'isola appartenente all'arcipelago delle isole Eolie, in Sici...
Turismo e ormeggi
Isola di Panarea - I. Eolie (ME)
Panarea è un'isola appartenente all'arcipelago delle isole Eolie, in Sicilia.   È l'isola più piccola e la meno elevata dell'arcipelago eoliano, nonché la più antica, e con gli isolot
Fonte: Wikipedia e Nautica Report
Titolo del: 28/01/2022 07:00

© Copyright 2011-2022 - Nautica Report - Reg. Tribunale di Roma n.314 - 27-12-2013 - Editore Carlo Alessandrelli - Un marchio Wave Promotion srls - P.Iva: 12411241008



iubenda

HOME - REDAZIONE - MEDIA KIT - LAVORA CON NOI