Isola di Pantelleria (TP) - Perla Nera del Mediterraneo - Turismo e ormeggi - NAUTICA REPORT
Turismo e ormeggi / Isola di Pantelleria (TP) - Perla Nera del Mediterraneo
Isola di Pantelleria  (TP) - Perla Nera del Mediterraneo

Isola di Pantelleria (TP) - Perla Nera del Mediterraneo

Pantelleria, la più grande tra le isole che circondano la Sicilia, si trova al centro dell'omonimo canale, a circa metà strada tra questa e il continente africano.

 

Si estende per 83 kmq e raggiunge la sua altezza massima nella sua parte centrale, dove la Montagna Grande si innalza per 836 metri sopra il livello del mare.


 

Pantelleria - La montagna Grande

 

La morfologia del suo territorio è piuttosto complessa: l’isola infatti trae origine da diversi episodi vulcanici che si sono succeduti e sovrapposti nel tempo.

 

Tutta la parte che si allunga da nord-est a sud-ovest è piuttosto rocciosa e scende a picco sul mare. La parte nord-occidentale è invece più pianeggiante e collinare.
 


 

Pantelleria - Il mare cristallino


La particolarità dell’isola risiede proprio nella varietà dei suoi paesaggi. Circondata da un mare cristallino e da coloratissimi fondali, racchiude al suo interno un territorio piuttosto aspro, in cui l’uomo è tuttavia riuscito a coltivare la vite, e una Riserva Naturale Orientata che si estende dal centro dell’isola fino alla costa.

 

L’origine vulcanica di Pantelleria spiega le spettacolari colonne di vapore che potrete vedere fuoriuscire dai molti crepacci che si aprono nella roccia: sono le cosiddette “Favare”. Alla stessa causa sono da attribuire le saune naturali, le cosiddette “Stufe”, in cui le emanazioni di vapore raggiungono temperature altissime. Tra le molte sorgenti di acque termali presenti sull’isola, la più importante è lo Specchio di Venere.
 


 

Pantelleria - Il lago Specchio di venere

 

Fin dal neolitico, l’isola fu abitata da un popolo proveniente probabilmente dalla Tunisia. Già a quel tempo Pantelleria era un luogo di particolare importanza per l’abbondante presenza di ossidiana, il materiale più usato nella preistoria. A questo periodo risalgono alcuni monumenti funerari. Nel VII sec. a.C. fu colonizzata dai Fenici che la usarono per i loro commerci come ponte tra l’Africa e la Sicilia.

 

Contesa durante le guerre puniche, fu poi conquistata dai Romani, dai Bizantini e, nel ‘700, dagli Arabi che la chiamarono “Bent el Rion - Figlia del vento”.

 

La lunga dominazione Araba ha lasciato segni profondi nella lingua, nelle usanze e nelle tradizioni dell’isola. Ad essi si devono anche la costruzione dei Dammusi, le caratteristiche abitazioni di Pantelleria in pietra lavica con il tetto a cupola.


 

Pantelleria - Una tipica casa dell'isolacon il tetto a cupola


  
Da allora, Pantelleria seguì la sorte dell’intera Sicilia. Per la sua posizione strategica nel Mediterraneo, durante la seconda guerra mondiale, subì un pesante bombardamento che distrusse gran parte dell’abitato.

  

 

Cucina

 

La gastronomia di Pantelleria presenta una grande varietà di piatti tipici, nei quali cui si mescolano caratteristiche siciliane e del mondo magrebino; tra essi: una variante del couscous, detta taboulì; la pasta condita con un tipo di zucchina coltivata localmente; un tipo di insalata a base di ortaggi misti locali; un dolce di ricotta, detto "bacio pantesco".
 


 

Cucina di Pantelleria - Insalata Pantesca - Da www.pantelleria.eu

 

Di ascendenza islamica è anche la merghez, una salsiccia di manzo, abbondantemente speziata con peperoncino ardente. Numerosi i piatti a base di legumi, tra i quali un tipo di lenticchia rossa che si coltiva in loco. A Pantelleria si produce anche un tipico formaggio fresco, detto tumma, consumato sia dolce che salato.

 

Economia e turismo

 

L'economia dell'isola è basata sull'agricoltura specializzata della coltivazione della vite: famoso lo zibibbo e i vini dolci come il Moscato di Pantelleria, il Passito di Pantelleria, il Moscato passito di Pantelleria.

 

Pregiata la produzione e la conservazione del Cappero di Pantelleria, oggi a Indicazione geografica protetta e dell'uva essiccata. Fino a non molto tempo fa era noto l'allevamento di asini e di muli apprezzati in tutta Europa.
 


 

Pantelleria - Porto turistico

 

Scarsamente praticata la pesca sono invece in crescente sviluppo le attività legate al turismo, specialmente estivo. L'isola è dotata di una buona ricettività alberghiera, ed attrae ogni anno un buon numero di turisti, soprattutto italiani.

 

Inoltre non trascurabile è l'apporto all'economia locale determinato dai numerosi personaggi pubblici, italiani e stranieri, che posseggono a Pantelleria uno dei caratteristici dammusi.

 

Come arrivare

 

Via mare: 

 

da Trapani www.siremar.it - www.usticalines.it e www.traghettidelleisole.it 

da Mazara del Vallo www.usticalines.it


In aereo - Diverse compagnie aeree gestiscono voli per Pantelleria, dai più importanti aeroporti Italiani. 

 

In barca:
 

COORDINATE
PORTO VECCHIO - I. PANTELLERIA
WP 2 36°49',95 N 11°56',56 E

PER CONTATTARE IL PORTO
VHF canale 16 (h. 24)
Mail: pantelleria@guardiacostiera.it
Telefono: 0923-911027

 

COORDINATE
SCAURI - I. PANTELLERIA
36°46',01 N 11°57',76 E

PER CONTATTARE IL PORTO
VHF canale 16 - 14 (h. 07/19)
Mail: pantelleria@guardiacostiera.it
Telefono: 0923-911027

 

COORDINATE
CALA DI LEVANTE - I. PANTELLERIA
36°47',70 N 12°03',35 E

PER CONTATTARE IL PORTO
VHF canale 16
Mail: pantelleria@guardiacostiera.it
Telefono: 0923-911027

 

COORDINATE
CAMPOBELLO - I. PANTELLERIA
36°49',63 N 11°58',90 E

PER CONTATTARE IL PORTO
VHF canale 16
Mail: pantelleria@guardiacostiera.it
Telefono: 0923-911027

COORDINATE
PORTO NUOVO - I. PANTELLERIA
36°49',98 N 11°56',38 E

PER CONTATTARE IL PORTO
VHF canale 16 (h. 24)
Mail: pantelleria@guardiacostiera.it
Telefono: 0923-911027

 

COORDINATE
PORTO DIETRO ISOLA

I. PANTELLERIA

36°44',38 N 12°02',45 E

PER CONTATTARE IL PORTO
VHF canale 16
Mail: pantelleria@guardiacostiera.it
Telefono: 0923-911027

 

COORDINATE
CALA DI TRAMONTANA
I. PANTELLERIA
36°47',88 N 12°02',82 E

PER CONTATTARE IL PORTO
VHF canale 16
Mail: pantelleria@guardiacostiera.it
Telefono: 0923-911027

 

 

 

 

 

 

 

Titolo del:

Tags

Sicilia, canale di Siciia, Mediterraneo, Africa, Montagna Grande, Riserva Naturale Orientata, Favare, Specchio di Venere
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Termoli e il porto turistico (CB)

Il Marina di San Pietro è il nuovo porto turistico di Termoli recentem...

Isola di Licosa (SA)

L’isola ricade nella Zona di Protezione Speciale (ZPS) “Parco Marino d...

Cala Gonone - Dorgali (NU)

Con i suoi 225 Kmq di territorio Dorgali  e Cala Gonone (la frazione marina) &egra...

Isola di San Giuliano (VE)

San Giuliano è un'isola della Laguna Veneta di proprietà demania...

Isola di San Pietro e Carloforte - Sulcis (CI)

L'isola di San Pietro si trova di fronte alle coste del Sulcis Iglesiente, nel sud ...
Turismo e ormeggi
Termoli e il porto turistico (CB)
Il Marina di San Pietro è il nuovo porto turistico di Termoli recentemente realizzato a seguito dell’opera di ampliamento del vecchio porto. 
Nella citta' di Termoli si incrociano il 42º
Fonte: Nautica Report
Titolo del: 17/10/2019 07:20

© COPYRIGHT 2011-2019 - NAUTICA REPORT - REG. TRIBUNALE DI ROMA N.314 - 27-12-2013 - WAVE PROMOTION SRLS - P.IVA e C.F.12411241008 - REA: RM - 1372808



iubenda

HOME - REDAZIONE - MEDIA KIT - LAVORA CON NOI