Porto di Venezia dall’UE oltre mezzo milione di euro per progetti green - Porti, Shipping e Logistica - NAUTICA REPORT
Porti, Shipping e Logistica / Porto di Venezia dall’UE oltre mezzo milione di euro per progetti...
Porto di Venezia dall’UE oltre mezzo milione di euro per progetti green

Porto di Venezia dall’UE oltre mezzo milione di euro per progetti green

572.000 euro co-finanziati al 100% dal progetto europeo di cooperazione transfrontaliera Italia-Croazia sono in arrivo all’Autorità di Sistema Portuale veneziana in quanto partner del progetto SUSPORTS “Sustainable Ports”.

 

Il progetto, che avrà budget totale di oltre 7 milioni di euro e che è coordinato dalla Regione Veneto, mira a sostenere azioni di efficientamento energetico e di sostenibilità ambientale. Lato italiano, partecipano anche i porti di Ravenna, Ancona, Bari  e Trieste, che è capofila del progetto. Sono coinvolti anche la Venice International University e il COSEF, Consorzio per lo sviluppo economico del Friuli. Da parte croata, sono interessati i porti di Rijeka, Dubrovnik, Ploce, Zadar, Split, la Regione Dubrovnik Neretva e l’Intermodal Transport Kluster.

 

L’Autorità veneziana impiegherà le risorse per l’acquisto di due auto elettriche in dotazione al personale e per varie altre azioni di miglioramento dell’efficienza energetica e della sostenibilità ambientale come da Documento di Pianificazione Energetico e Ambientale approvato dall’Ente nelle ultime settimane. Tra queste vi sarà sicuramente l’efficientamento dell’illuminazione con fari a Led nelle aree di S. Andrea, S. Marta e S. Basilio, intervento che, da solo, permetterà di evitare emissioni in atmosfera per circa 125 tonnellate di CO2 all’anno.

 

“Sono risorse importanti che ci consentiranno di raggiungere molti dei nostri traguardi sul fronte della sostenibilità e della promozione dell’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili all’interno dell’ambito portuale” dichiara il presidente Pino Musolino“I progetti che definiremo nelle prossime settimane sosterranno anche lo sforzo intrapreso in questi ultimi anni a beneficio della riqualificazione delle aree di confine porto-città. Si ricorda, ad esempio, il recupero in corso dell’area ex platea lavaggi tra S. Andrea e S. Marta, dove negli ultimi mesi abbiamo ultimato una bonifica dei terreni per realizzare un parcheggio che decongestionerà dal traffico auto le aree di S. Marta e S. Basilio a beneficio dei residenti”.

 

Ufficio stampa Autorità di Sistema Portuale

del Mare Adriatico Settentrionale

Adnkronos Comunicazione 

Andrea Nalon 

Titolo del:
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Trieste rivendica la sua autonomia per diventare la porta sud d’Europa

Torna al centro del dibattito l’adesione alla Belt & Road Initiative del...

Esercitazione Anti-Pirateria nel Golfo di Guinea

Ieri 3 aprile 2020, nelle acque del Golfo di Guinea, si è svolta un’eserci...

Il contributo dei porti

di Felice Magarelli

Secondo Luigi Merlo, Presidente di Federlogistica-Conftrasporto, l&...

Porti Campani: nel 2019 registrato incremento dal 15% al 27%

Registrata nel 2019 una crescita che supera il 27% di passeggeri nel settore delle croc...

A Vado Gateway due nuove linee marittime di Maersk

A partire da febbraio 2020 il nuovo terminal container sarà collegato con il Nor...
Turismo e ormeggi
Costa degli Infreschi e della Masseta (SA)
Viaggio in uno degli ultimi paradisi d'Italia
Siamo sulla costa che va dalla Torre dello Zancale (Marina di Camerota) a Scario nel Golfo di Policastro.   Macchia mediterranea, oliveti, vigneti, il tutto lambito da un mare che, secondo gli orari, assume gradazioni di verde diverse
Fonte: hermes.campania.it e Nautica Report
Titolo del: 30/05/2020 07:05

© Copyright 2011-2020 - Nautica Report - Reg. Tribunale di Roma n.314 - 27-12-2013 - Editore Carlo Alessandrelli - Conc. Pubb. Wave Promotion srls - P.Iva: 12411241008



iubenda

HOME - REDAZIONE - MEDIA KIT - LAVORA CON NOI