Il gruppo Laghezza diventa il primo spedizioniere doganale nazionale - Porti, Shipping e Logistica - NAUTICA REPORT
Porti, Shipping e Logistica / Il gruppo Laghezza diventa il primo spedizioniere doganale nazion...
Il gruppo Laghezza diventa il primo spedizioniere doganale nazionale

Il gruppo Laghezza diventa il primo spedizioniere doganale nazionale

Aperte le sedi di Venezia e Ancona; con Salerno si completa la rete.

 

Con l’apertura ufficiale avvenuta in questi giorni delle sedi di Venezia e Ancona, e quella imminente di Salerno, il gruppo Laghezza di La Spezia si connota a tutti gli effetti come il primo spedizioniere doganale nazionale, presente strategicamente in tutti i principali gangli vitali del sistema logistico italiano, a partire dai porti ma con inclusione anche degli aeroporti e degli interporti.

 

Con head-quarter a La Spezia e filiali operative a Genova, Livorno, Napoli, Caserta, Savona, Piacenza, Modena, Melzo, Bologna, Malpensa, e ora Ancona e Venezia, il gruppo Laghezza prevede a breve di superare la soglia dei 150 occupati diretti contro i 132 del 2015.

 

“Una crescita quantitativa - sottolinea Alessandro Laghezza, amministratore delegato e presidente del gruppo – ma specialmente qualitativa, finalizzata a creare rapporti fidelizzati con grandi clienti del settore spedizionieristico italiano e internazionale, e ad affermare un modo nuovo di gestire e organizzare la nostra professione, sempre più anello strategico della catena logistica”.

 

I primi dati relativi al primo quadrimestre 2017 confermano il trend di crescita del fatturato sia pure in un quadro di mercato caratterizzato non solo da una concorrenza sempre più aspra, ma anche dalla tendenza di grandi gruppi del trasporto a internalizzare funzioni, “spesso – afferma Laghezza – con risultati che si rivelano in breve tempo non corrispondenti alle aspettative e inferiori a quelli garantiti dall’utilizzo di risorse professionali esterne, offerte da aziende come la nostra con caratteristiche di professionalità specifica e di elasticità operativa”.

 

Per il 2017 il gruppo Laghezza si attende quindi una conferma del trend di crescita sia del fatturato che nel 2016 aveva raggiunto e superato i 30 milioni di euro con un incremento dell’11% rispetto al 2015, ma anche nel numero delle operazioni doganali e dei trasporti via camion gestiti.

 

Acquisita con l’apertura e l’entrata in servizio delle nuove sedi, una capacità di copertura nazionale del servizio e delle consulenze doganali, il gruppo Laghezza punta ora su una sempre più stretta integrazione informatica con la clientela. Già oggi le operazioni possono essere svolte su tutti i maggiori porti, interporti e aeroporti italiani anche attivando i CAD Laghezza presso i magazzini dei clienti. La filosofia è quella di offrire un servizio di alta qualità e professionalità su tutte le sedi, con tariffe competitive e il più possibile standardizzate, proponendosi, ove possibile, come interlocutore unico dei suoi clienti per i servizi doganali in Italia. 

 

Starcomunicazione

Barbara Gazzale

Titolo del:
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

MSC Cruises e Palumbo Group insieme per la gestione di Palumbo Malta Shipyard

 - Palumbo Malta Shipyard diventerà un centro operativo di primo piano per ...

L'ECSA accoglie le conclusioni del Consiglio sul settore dei trasporti per vie navigabile dell'UE

Il 5 giugno, il Consiglio dei ministri dei trasporti ha adottato le sue conclusioni su ...

Porto di Venezia dall’UE oltre mezzo milione di euro per progetti green

572.000 euro co-finanziati al 100% dal progetto europeo di cooperazione transfrontalier...

Trieste rivendica la sua autonomia per diventare la porta sud d’Europa

Torna al centro del dibattito l’adesione alla Belt & Road Initiative del...

Esercitazione Anti-Pirateria nel Golfo di Guinea

Ieri 3 aprile 2020, nelle acque del Golfo di Guinea, si è svolta un’eserci...
Turismo e ormeggi
Il promontorio del Circeo (LT)
di Giulio Galassi
Il promontorio del Circeo, compreso nel Parco Nazionale omonimo, è lungo circa 7 chilometri e largo 2,  ha una altezza massima di 541 metri e costituisce una formazione unica nella piatta pianura pontina.
  Si tratta d
Fonte: Nautica Report
Titolo del: 20/09/2020 07:20

© Copyright 2011-2020 - Nautica Report - Reg. Tribunale di Roma n.314 - 27-12-2013 - Editore Carlo Alessandrelli - Conc. Pubb. Wave Promotion srls - P.Iva: 12411241008



iubenda

HOME - REDAZIONE - MEDIA KIT - LAVORA CON NOI