Ingegnere navale - Le professioni del mare - Sea Jobs - NAUTICA REPORT
Turismo e ormeggi
Isola del Giglio - Arcipelago Toscano (GR)
Isola del Giglio è un comune della provincia di Grosseto in Toscana.   Prende il nome dall'omonima isola dell'Arcipelago Toscano e comprende anche l'Isola di Giannutri, situata alcune m
Fonte: Wikipedia e Nautica Report
Titolo del: 15/12/2018 07:20
Ingegnere navale

Ingegnere navale

Per ingegneria navale si intende quella branca dell'ingegneria che si occupa della progettazione dei mezzi navali e del loro mantenimento in esercizio.

 

Nell'ingegneria navale è possibile distinguere tre aree separate:

 

l'Architettura Navale, cioè lo studio delle forme idrodinamiche dei mezzi navali siano essi navi, battelli sottomarini o mezzi offshore;

 

la Costruzione Navale, che si dedica allo studio e alla progettazione delle strutture;

 

l'Allestimento e Propulsione, che si occupa degli impianti di bordo in genere.

 

L'Ingegneria Navale vede il suo impiego in diversi settori nautici: mercantile, passeggeri, militare, diporto ed altri. Questa distinzione non è banale in quanto a seconda dell'impiego del mezzo navale, variano chiaramente struttura, materiali impiegati e impianti.

 

Tra le materie alla base degli studi di ingegneria navale abbiamo:

 

l'idrodinamica, che è il settore della fisica, che studia il comportamento dei fluidi;

 

la statica delle navi;

 

la scienza delle costruzioni;

 

la meccanica applicata alle macchine e macchine.

 

Tutte materie fondamentali che applicano in pratica i principi dell'analisi matematica, della fisica e della chimica nella realtà tecnica dei mezzi navali/nautici.

 

L'ingegneria navale è una branca importante dell'ingegneria, basti pensare al passato quando la supremazia marittima era determinante nel mantenimento del potere di una nazione sia in campo economico che civile e militare. Ancora oggi il ruolo che ricopre la via di comunicazione marittima è di cruciale importanza e la rende la privilegiata per il trasporto in tutto il globo delle materie prime, dei minerali, e dei prodotti finiti (vedi trasporto containerizzato).

 

Questo con tutta probabilità rimarrà invariato ancora per lungo tempo dal momento che i volumi di trasporto realizzabili via mare sono di gran lunga superiori a quelli che si possono ottenere per via aerea o terrestre, e soprattutto con costi più accessibili.

 

Questa è solo una parte delle ragioni che portano a ritenere quella navale come un'ingegneria di strategica importanza sia per ciò che attiene alle costruzioni navali e installazioni offshore sia per ciò che attiene alla gestione delle vie di comunicazione marittime dal punto di vista politico e tecnico/commerciale.

 

In Italia il corso di ingegneria navale è attivo in cinque atenei:

 

Università degli Studi di Genova
 

Università degli Studi di Messina
 

Università degli Studi di Napoli "Federico II"
 

Università degli Studi di Pisa (Accademia navale)
 

Università degli Studi di Trieste

 

Fonte: Wikipedia e Nautica Report
Titolo del:
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Giacomo Brignone, ultimo maestro d’ascia di Lampedusa

di Armando Gariboldi

Lampedusa è ormai da tempo agli onori della cronaca per esse...

UCINA: sostegno al progetto ''Cittadinanza del Mare''

Civitavecchia, 27 Novembre

Si è tenuto questa mattina, 27 Novembre, presso il nuovo Ter...

Pilota di porto: nuovo percorso formativo, esecutivo il decreto con linee guida

È esecutivo il Decreto Ministeriale inerente le “linee guida per la formaz...

Incontro con i fratelli Canalicchio: il racconto di una favola contemporanea fatta di cuore, creatività e hi-tech

di Katia Pangrazi

É una giornata piovosa quando giungo presso la sede della Fr...

Il mestiere del Perito Navale

di Sacha Giannini

Premesse e considerazioni storiche   La forma segue...

© COPYRIGHT 2011-2018 - NAUTICA REPORT - REG. TRIBUNALE DI ROMA N.314 - 27-12-2013 - WAVE PROMOTION SRLS - P.IVA e C.F.12411241008 - REA: RM - 1372808



iubenda

HOME - REDAZIONE - MEDIA KIT - LAVORA CON NOI