Vanda, 1934: la barca di Zio Alfred - Barche e Navi d'Epoca - NAUTICA REPORT
Barche e Navi d'Epoca / Vanda, 1934: la barca di Zio Alfred
Vanda, 1934: la barca di Zio Alfred

Vanda, 1934: la barca di Zio Alfred

CUTTER AURICO

Alfred Mylne (1872-1951) fu un noto yacht designer scozzese, che insieme a William Fife e all’architetto Peter Nicholson ha cambiato la storia delle barche a vela.

 

 
Alfred Mylne

All'età di 24 anni, dopo vari anni di apprendistato, egli fondò la Mylne & Co.

 

In pochi anni le sue barche, ricorderete Octavia, si piazzarono ai primi posti delle regate.

 

Nel 1932 fece costruire Vanda presso il cantiere Bute Slip Dock per suo uso personale, poi varata nel 1934, ma ben presto fu venduta ad un entusiasta compratore.

 

Fino a qualche anno fa rimase nascosta dietro un rimorchiatore di ferro e se ne poteva scorgere solamente il suo boma lungo 6,50 metri.

 

DALL’ INGHILTERRA A FIUMICINO

 

Impossibile osservare Vanda senza innamorarsene, le barche in legno non sono semplici oggetti di lusso come molti di noi potrebbero pensare, hanno bisogno di cure e non poche attenzioni. Dopo avere navigato in Inghilterra, e non sappiamo in quali altre acque, nel 1992 venne trasferita da Falmouth, passando per il Monte Bianco, fino in Italia a Fiumicino.

 

Qui venne restaurata completamente per cinque lunghi anni. Nel corso del tempo ha subito non poche modifiche rispetto al progetto originale, che non le hanno comunque impedito di mantenere il suo charme.
 

  
 

SALIAMO A BORDO

 

12,50 metri di fasciame di mogano, ponte in teak, winch in bronzo, il tutto a meno di un metro dall'acqua. Nonostante questa lunghezza, Vanda è larga solo 2,80 metri. Qualche gradino e siamo sottocoperta.

 

Qui non vi è nulla che non sia stato curato nei minimi dettagli, come fossimo ancora negli anni Trenta. La plastica non esiste: gli oblò sono in vetro, i lavandini in bronzo e i porta piatti in legno. Ci sono quattro posti letto, la cucina a scomparsa, il carteggio e un piccolo bagno alto 1,20 metri, separato da una paratia in quercia originale.
 

  
 

L’USCITA IN MARE

 

Il timone è costituito da una barra in legno. Grazie a una randa di 60 metri quadrati, in pochi istanti come se ci si trovasse su una deriva. Vanda sbanda sottovento, con 10 nodi di vento naviga a 7 ... nulla da invidiare ai più moderni yachts.

 

L'armo è in alluminio, il che consente di affrontare situazioni di vento e mare più intensi. Le volanti, ovviamente presenti, fortunatamente non sono strutturali. La barra è molto dura, il timone non è compensato e sembra quasi di avere in mano il boma di un windsurf. Si percepisce ogni minimo spostamento.
 

  
 

In navigazione a motore risulta finalmente chiaro quanto ricordava spesso Drake Sparkman: “Le barche sono progettate per andare avanti a vela e non indietro a motore”. Vanda monta infatti un motore Farymann bicilindrico aggiunto negli anni Sessanta, disassato, il che non rende facile andare avanti dritto e veramente difficile andare in retromarcia.

 

Dati tecnici
 

Progetto No 341
Costruttore Bute Slip Dock
Anno 1934
Lunghezza totale 41 ft / 12,5 m
Lunghezza del ponte 41 ft / 12,5 m
Lunghezza al galleggiamento 28 ft / 8,5 m
Fascio 9.3 ft / 2,8 m
Immersione 6.3 ft / 1,9 m
Dislocamento 6.2 Tonnellate
Costruzione Mogano sulla quercia
Motore Farymann Diesel 24HP
   

Vanda
 

Titolo del:

Tags

Alfred Mylne, William Fife, Peter Nicholson, Octavia, Fiumicino,
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Golondrina, 1968

SLOOP MARCONI O BERMUDIANO

È sempre costante la presenza di Golondrina ai raduni di vel...

La nave Elettra di Guglielmo Marconi

Costruita nei cantieri Ramage & Ferguson Ltd di Leith - Edimburgo

Elettra fu la nave su cui Guglielmo Marconi effettuò numeros...

Astarte II, 1970

SLOOP MARCONI O BERMUDIANO

Astarte II è il primo progetto IOR (International Offshore R...

Nada II, 1931

STANDARD CRUISER

La "Matthews 38" 1931 è stata una delle ...

Mariette, 1915

SLOOP MARCONI O BERMUDIANO

Argentario, Imperia, Porto Cervo, Cannes, St. Tropez, Palma: questi...
Turismo e ormeggi
Isola di Mazzorbo (VE) - Un recupero storico e sociale
Mazzorbo è un'isola della Laguna Veneta ad est di Burano. Ne è divenuta una sorta di appendice da quando un ponte l'ha collegata a quest'ultima.   Vi si trovano il centro sportivo, opera dell'architetto G
Fonte: Wikipedia e Nautica Report
Titolo del: 06/07/2020 06:50

© Copyright 2011-2020 - Nautica Report - Reg. Tribunale di Roma n.314 - 27-12-2013 - Editore Carlo Alessandrelli - Conc. Pubb. Wave Promotion srls - P.Iva: 12411241008



iubenda

HOME - REDAZIONE - MEDIA KIT - LAVORA CON NOI