Simone Bianchetti, il poeta marinaio di Cervia - Report - NAUTICA REPORT
Report / Simone Bianchetti, il poeta marinaio di Cervia
Simone Bianchetti, il poeta marinaio di Cervia

Simone Bianchetti, il poeta marinaio di Cervia

Un ricordo del famoso velista cervese

Simone Bianchetti, nato a Cervia il 20 febbraio 1968 e scomparso a  Savona il 28 giugno 2003, è stato un velista italiano.

 

Diplomato presso l'istituto navale di Cesenatico ha ottenuto il titolo di capitano di lungo corso presso il collegio navale "Giorgio Cini" di Venezia. Ha prestato servizio nella marina militare italiana per due anni e quindi si è dedicato allo sport della vela.

 

Aveva cominciato a navigare nel Mar Adriatico sul "Penelope", uno sloop di 6 metri ed ha partecipato a regate con l'"Attax", un quarta classe IOR di 10,4 metri e poi con il "Condor Nonsisamai" un ULDB di 50 piedi.
 


 

Simone Bianchetti - Foto da www.lastampa.it

 

Nel 1994 ha preso parte al Boc Challenge, il giro del mondo in solitario a tappe, con la barca "Town of Cervia", completando la prima tappa tra Charleston e Città del Capo e ritirandosi durante la seconda tra Città del Capo e Sydney.

 

Nel 1995 ha affrontato la Mini Transat, navigazione transatlantica in solitario, con barche di sei metri "Vismara Kidogo", arrivando decimo e nel 1996 la Europe One Star da Plymouth a Newport sul Verdone un 50 piedi di proprietà di Cino Ricci ribattezzato "Town of Cervia - Merit Cup" e, nello stesso anno la "Quèbec-Saint-Malo", traversata transatlantica in equipaggio.
 

  
 

Simone Bianchetti, a sinistra, terzo posto alla Around Alone con il vincitore della Bernard Stamm - Foto da www.corriere.it

 

Nel 1997 ha partecipato alla Solitaire du Figaro, considerata da molti la regata tecnica per eccellenza, palestra dei navigatori solitari e nel 1998 alla Route du Rhum con il "Moana 60" il primo 60 piedi open costruito in Italia e progettato da Vittorio Malingri, sempre in solitario.

 

Nel 1998 ha partecipato alla ultima edizione della " Rimini Corfù Rimini" con il 50 piedi "Vitesse", classificandosi terzo assoluto.
 

  
 

Simone Bianchetti alla Transat des Sables sul suo Tin.it-desert Fox - Foto da www.velanet.it

 

Nel 1999 ha partecipato alla "Transat des Sables" una corsa di 800 km in otto giorni nel deserto del Sahara, in Mauritania, con un carro a vela da lui progettato ", nella quale arriva quarto e per qualche ora è disperso durante una tempesta di sabbia.

 

Nel 2000-2001 ha partecipato alla Vendée Globe, giro del mondo di 25.000 miglia senza scalo in solitaria, in parte nel Mare Antartico, con la barca "Aquarelle". Completa l'impresa in 121 giorni un'ora e 28 minuti, piazzandosi dodicesimo.
 

  
 

Simone Bianchetti alla Venèe Globe su Aquarelle - Foto da culturamarinara.com

 

Nel 2002-2003 ha partecipato all'Around Alone, giro del mondo in solitario a tappe, con la barca "Tiscali Global Challenge", completando il percorso il 159 giorni 20 ore e 53 minuti classificandosi terzo.

 

Il 28 giugno 2003 muore improvvisamente in seguito ad un malore nel porto di Savona. Il parco comunale di Sipicciano, frazione del comune di Graffignano (VT) è intitolato alla sua memoria. Il piazzale fronte mare antistante al Circolo Nautico Amici della Vela di Cervia è stato intitolato a Simone.

 

Buon vento Simone ovunque Tu sia…

 

Leggi l'articolo su lastampa.it: Simone Bianchetti è tornato in mare. Per sempre.
 

Titolo del:
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

William Dampier, il pirata ''Naturalista''

William Dampier è stato un pirata, esploratore ed osservatore scientifico ingles...

Lisbona, la CittÓ della Luce

Un susseguirsi di colori, dal mare alle case...

Lisbona entra nel cuore. Uno dei figli più illustri del...

Occhio e malocchio nel 'porto di Torlonia'

di Manuela Revello

Il rilievo del cosiddetto "porto di Torlonia" (propriamen...

La progettazione nautica secondo Jack Laurent Giles

di Giovanni M. Isopi

Jack Laurent Giles è stato uno dei più affermati prog...

Ostia Antica, una piccola Roma

di Giulio Galassi

Ostia trae il suo nome da Ostium, la bocca, cioè la foce del...
Turismo e ormeggi
Riserva Naturale della Foce dell'Isonzo (GO)
All'estremità settentrionale del mare Adriatico, dove sfocia il fiume Timavo, inizia una fascia litoranea caratterizzata dai bassi fondali e da una complessa struttura lagunare che, comprendendo Venezia, termina con il delta del fiume P
Fonte: parks.it e Nautica report
Titolo del: 25/10/2021 09:20

© Copyright 2011-2021 - Nautica Report - Reg. Tribunale di Roma n.314 - 27-12-2013 - Editore Carlo Alessandrelli - Un marchio Wave Promotion srls - P.Iva: 12411241008



iubenda

HOME - REDAZIONE - MEDIA KIT - LAVORA CON NOI