Il lago di Pilato - Report - NAUTICA REPORT
Report / Il lago di Pilato
Il lago di Pilato

Il lago di Pilato

di Fabrizio Fattori

Non lontano dalla vetta del monte Vettore (2.477m. del gruppo dei Sibillini), all’interno di una valle morenica, permane un doppio bacino lacustre residuo di glaciazioni appenniniche il cui nome fantasioso rimanda al prefetto della Giudea colpevole, in qualche modo, della morte di Gesù.

 

La leggenda narra che nelle sue acque sia finito il corpo maledetto di Pilato e questo ha reso quelle acque care a quanti si sono occupati nel corso dei secoli, di negromanzia, spiritismo e arti magiche.

 

Le sue acque permettevano un legame diretto con l’inferno e i suoi abitanti attraverso pratiche di consacrazione al demonio di testi di magia ed alchimia.

 

Già nel XIV secolo le fonti narrano di un intenso pellegrinaggio alle sue sponde da parte di ogni sorta di diabolici personaggi per compiere rituali malefici e forse anche sacrifici umani, al punto che l’accesso venne impedito con muri, sbarramenti, scomuniche e con plateali condanne a morte.

 

Oggi il lago, alimentato prevalentemente dalle piogge e dallo scioglimento stagionale delle nevi, rappresenta un unicum quale residuo di ancestrali glaciazioni e per il fatto di conservare nelle sue acque un piccolissimo crostaceo il Chirocefalo del Marchesoni di intenso colore rosso le cui caratteristiche di piccolo drago hanno contribuito ad alimentare la sua affascinante leggenda.

 

Fabrizio Fattori

 

Titolo del:
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Cantiere Valdettaro, 1917

Una gloriosa tradizione centenaria

Il Cantiere Valdettaro, fondato nel lontano 1917 a Porto Venere, ne...

La tratta degli schiavi nell'800

Il 1 gennaio 1863 Abramo Lincoln abolisce la schiavitý in America

Dalla fine del XVIII sec. nel sud degli Stati Uniti si svilupp&ogra...

Islanda, una saga infinita

di Fabrizio Fattori

Spesso il termine colonizzare apre a scenari di usurpazioni territo...

Il Mito delle Sirene

Come nacque questa leggenda di sempre?

Cominciamo con lo splendido mare che, secondo antichi confini, orla...

William Starling Burgess, ''Inquieto'' genio americano

Uno dei grandi dello yacht design americano

William Starling Burgess (25 dicembre 1878 - 19 marzo 1947) designe...
Turismo e ormeggi
Isola di San SŤrvolo (VE) - Dal dolore allo sviluppo culturale
San Sèrvolo (denominazione veneziana di San Servilio, martire dell'Istria, festa il 24 maggio), è un'isola della laguna di Venezia, collocata all’incrocio tra i canali dell’Orfano, di San Nicolò e del Lazza
Fonte: Wikipedia e Nautica Report
Titolo del: 16/05/2022 07:45

© Copyright 2011-2022 - Nautica Report - Reg. Tribunale di Roma n.314 - 27-12-2013 - Editore Carlo Alessandrelli - Un marchio Wave Promotion srls - P.Iva: 12411241008



iubenda

HOME - REDAZIONE - MEDIA KIT - LAVORA CON NOI