Agostino Straulino, nato per essere marinaio - Report - NAUTICA REPORT
Report / Agostino Straulino, nato per essere marinaio
Agostino Straulino, nato per essere marinaio

Agostino Straulino, nato per essere marinaio

È una delle figure leggendarie della vela italiana

Nato a Lussinpiccolo, Croazia, il 10 ottobre 1914 e morto a Roma il 14 dicembre 2004, a Lussignano impara ad andare in barca per andare a scuola.

 

Le sue prime esperienze sono dunque nel golfo del Quarnaro diventando poi velista e ammiraglio italiano.

 

La carriera militare

 

Il comandante Straulino

Successivamente frequenta l'Accademia navale di Livorno.

 

Durante la seconda guerra mondiale fu ufficiale nella Decima MAS, tra gli assaltatori del Gruppo Gamma che piazzavano le cariche esplosive magnetiche sotto le navi britanniche nella rada di Gibilterra.

 

Nella carriera militare raggiunse il grado di contrammiraglio.

 

Al termine della guerra, nel corso dei lavori di sminamento nel golfo di Taranto, un ordigno bellico gli esplose vicino e lo rese quasi cieco.

 

La vista ricomparve lentamente, ma il suo amore per la vela lo spinse ad allenarsi durante la notte, quando non era necessario vedere perfettamente, per prepararsi ai Giochi olimpici del 1948.
 

  
 

La nave scuola Amerigo Vespucci al comando del capitano di vascello Straulino percorre il canale navigabile di Taranto (1965)

 

Dal 21 novembre 1964 al 28 ottobre 1965 ebbe il comando della nave scuola Amerigo Vespucci, con la quale passò alla leggenda grazie all'uscita a vele spiegate dal porto di Taranto attraverso il canale navigabile e stabilì il record di velocità di 14,6 nodi (27,039 km/h).

 

L'attività sportiva

 

Ottenne una medaglia d'oro alla XV Olimpiade (Helsinki - 1952) per la vela - classe star e nella stessa specialità una medaglia d'argento alla XVI Olimpiade (Melbourne - 1956). Dopo questi successi la vela italiana dovette aspettare 48 anni e Alessandra Sensini per vincere nuovamente una medaglia d'oro in un'olimpiade.
 

  
 

Starulino nel 1973 alla Giraglia con Ydra - Da www.afyacht.com

 

Nel 1973 vinse la One Ton Cup con Ydra, un disegno di Dick Carter.

 

Nel 2001 gli venne conferita dal presidente Carlo Azeglio Ciampi l'onorificenza di Cavaliere di gran croce della Repubblica Italiana. A 88 anni vinse per la quinta volta consecutiva la regata over 60 di Napoli.

 

È morto all'età di oltre 90 anni in una stanza dell'ospedale militare romano del Celio.
 

  
 

Agostino Straulino

 

La sua salma è stata portata all'aeroporto di Lussinpiccolo da un elicottero della Marina Militare italiana per esser tumulata nella tomba di famiglia dopo funerale e funzione religiosa, alla presenza di parenti ed autorità italiane e croate.

 

Nato per essere marinaio, disse: «Sulla mia isola sono venuto al mondo e cresciuto. Là ho capito il mare e il mare mi ha accolto tra i suoi abitanti. Là ho conosciuto il vento e l'ho fatto diventare mio amico».

 

Palmarès

 

Olimpiadi

 

Una volta campione olimpico

- 1936 - Berlino - Classe Star: riserva

- 1948 - Torquay - Classe Star: 5° (con Nicolò Rode), perse una medaglia praticamente vinta a causa di un disalberamento

- 1952 - Harmaja - Classe Star: 1° (con Nicolò Rode)

- 1956 - Melbourne - Classe Star: 2° (con Nicolò Rode), dietro a Williams e Herbert.

- 1960 - Napoli - Classe Star; 4° (con Carlo Rolandi)

- 1964 - Tokio - Classe 5.5 S.I.: 4° (con Petronio e Minervini)

 

Campionati mondiali

 

Quattro volte campione mondiale

- 1939 - Kiel - Classe Star: 2° (con Nicolò Rode) su "Polluce"

- 1948 - Cascais - Classe Star: 2° (con Nicolò Rode) su "Polluce"

- 1950 - Chicago - Classe Star: 1° (con Nicolò Rode)

- 1952 - Cascais - Classe Star: 5° (con Nicolò Rode)

- 1953 - Napoli - Classe Star: 1° (con Nicolò Rode) su "Merope"

- 1954 - Cascais - Classe Star: 3° (con Nicolò Rode) su "Merope II"

- 1956 - Napoli - Classe Star: 1° (con Nicolò Rode) su "Merope III"

- 1965 - Napoli - Classe 5.5 S:I: 1° (con Petronio e Minervini) su "Grifone"

 

Campionati europei

 

Dieci volte campione europeo

- 1936 - Napoli - Classe Star: 2°

- 1938 - Kiel - Classe Star: 1° su "Polluce" (con Nicolò Rode)

- 1949 - Montecarlo - Classe Star: 1° su "Polluce" (con Nicolò Rode)

- 1950 - Napoli - Classe Star: 1° su "Merope" (con Nicolò Rode)

- 1951 - Napoli - Classe Star: 1° su "Merope" (con Nicolò Rode)

- 1952 - Cascais - Classe Star: 1° su "Merope" (con Nicolò Rode)

- 1953 - Napoli - Classe Star: 1° su "Merope II" (con Nicolò Rode)

- 1954 - Cascais - Classe Star: 1° su "Merope II" (con Nicolò Rode)

- 1955 - Livorno - Classe Star: 1° su "Merope II" (con Nicolò Rode)

- 1956 - Napoli - Classe Star: 1° su "Merope II" (con Nicolò Rode)

- 1959 - Fedala (Marocco) - Classe Star: 1° su "Merope III" (con Carlo Rolandi)

- 1973 - Classe IOR: 3°

 

Campionati italiani

 

Dodici volte campione italiano

Classe Star.

- 1938 - Livorno: 1° su "Polluce" (con Luigi De Manincor)

- 1946: Napoli: 1° su "Polluce" (con Prato)

- 1948 - Napoli: 1° su "Polluce" (con Nicolò Rode)

- 1949 - Taranto: 1° su "Polluce" (con Nicolò Rode)

- 1950 - Napoli: 1° su "Merope" (con Nicolò Rode)

- 1951 - Napoli: 1° su "Merope" (con Nicolò Rode)

- 1952 - Venezia: 1° su "Polluce II" (con Niccolini)

- 1953 - Taranto: 1° su "Polluce II" (con Nicolò Rode)

- 1954 - Riva del Garda: 1° su "Merope II" (con Nicolò Rode)

- 1955 - Livorno: 1° su "Merope II" (con Nicolò Rode)

- 1956 - Bari: 1° su "Merope II" (con Nicolò Rode)

- 1959 - Trieste: 1° su "Merope III" (con Carlo Lapanje)

Classe 6mt S:I:.

- 1938 - Livorno: 1°

 

Regate internazionali

 

Settimana velica di Kiel

- 1° negli anni 1954, 1955, 1956, 1957, 1959, 1960

Porto Cervo One Ton Cup

- 1° nel 1973 su "Ydra" (di M. Spaccarelli)

Giraglia

- 1° nel 1973 su "Ydra"

Coppa del Re (Norvegia)

- 1° nel 1937

Campionati internazionali di Francia

- 1° negli 1959, 1960

Campionati internazionali di Germania

- 1° negli anni 1955, 1956, 1959

 

Titolo del:

Tags

velista, ammiraglio, Lussignano, Accademia navale di Livorno, Decima MAS, Amerigo Vespucci,
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Sir Peter Blake, 30 anni dalla sua vittoria alla Whitbread

Il 22 maggio 1990 vinceva la Whitbread Round the World Race

Sir Peter James Blake, nato il 1 ottobre 1948 e scomparso il 5 dice...

Isole Svalbard: la Banca mondiale del seme agricolo

Lo Svalbard Global Seed Vault conserva la sopravvivenza

Le Svalbard sono un arcipelago del mare Glaciale Artico; posizionat...

Un antico mestiere: il pirata

di Fabrizio Fattori

La vastità dei mari ha spesso consentito di occultare le azi...

Lifeboat CG 36500: l'Ultima Tempesta

La storica motovedetta che salvò 32 marinai della petroliera Pendleton

La Coast Guard Motor Lifeboat CG-36500 è la storica motovede...

Vasco da Gama e la rotta delle Spezie

Primo europeo a navigare fino in India doppiando Capo di Buona Speranza.

Dom Vasco da Gama, spesso erroneamente «de Gama», conte...
Turismo e ormeggi
Brindisi, porto naturale verso l'Oriente
Brindisi è un comune capoluogo dell'omonima provincia in Puglia.   Importante centro del Salento nell'Italia meridionale, Brindisi ha rivestito storicamente un importante ruolo commerciale e culturale, dovuto alla sua f
Fonte: Wikipedia e Nautica Report
Titolo del: 26/05/2020 07:05

© Copyright 2011-2020 - Nautica Report - Reg. Tribunale di Roma n.314 - 27-12-2013 - Editore Carlo Alessandrelli - Conc. Pubb. Wave Promotion srls - P.Iva: 12411241008



iubenda

HOME - REDAZIONE - MEDIA KIT - LAVORA CON NOI