Incidenti in mare ad agosto, bilancio negativo Confarca: ''Patenti anche per motori da 10 cavalli'' - Patente nautica - NAUTICA REPORT
Patente nautica / Incidenti in mare ad agosto, bilancio negativo Confarca: ''Patent...
Incidenti in mare ad agosto, bilancio negativo Confarca: ''Patenti anche per motori da 10 cavalli''

Incidenti in mare ad agosto, bilancio negativo Confarca: ''Patenti anche per motori da 10 cavalli''

Roma, 4 settembre 2018

La proposta del segretario nazionale D’Angelo: semplificare esami e regolamentare il settore, stop a persone inesperte in mare.

 

“Gli ultimi incidenti in mare hanno dimostrato quanto sia pericoloso mettere alla guida di natanti delle persone senza alcuna preparazione. Occorre una regolamentazione sulla falsariga di quella per i ciclomotori, che sono stati normati al punto tale da non rappresentare più un pericolo come anni fa”. È quanto sostiene il segretario nazionale della sezione nautica della Confarca, Adolfo D’Angelo, segretario nazionale della sezione nautica della Confarca (confederazione che rappresenta anche le scuole nautiche), commentando gli incidenti in mare avvenuti durante il periodo di agosto in tutta Italia. Un bilancio anche quest’anno critico, con sinistri anche mortali provocati il più delle volte dalla scarsa conoscenza delle più basilari regole nautiche. Ecco perché D’Angelo sottolinea che occorre “semplificare l’esame della patente nautica senza domande inutili ed assurde come quelle che ci sono state riservate dalla Capitaneria di Porto”.

 

“I quesiti somministrati a tutt’oggi non sono inerenti ad esempio alla velocità da mantenere quando si è alla guida di un natante – ricorda il segretario della Confarca – Circa 3 anni fa abbiamo chiesto, senza ottenerla, una revisione del listato quiz eliminando domande quali ad esempio quelle prettamente militari e mercantili che poco hanno a che fare con una patente entro le 12 miglia. Dopo una estenuante attesa, i quesiti somministrati sono tutt’altro che esaustivi, ecco perché chiediamo che a stilarli siano anche i docenti delle scuole nautiche”.

 

“Questa revisione ci è stata negata, benché fosse sponsorizzata da due direttori generali – chiude D’Angelo – Una riduzione della difficoltà dell’esame, con delle domande più pertinenti sulla sicurezza, ed un abbassamento del limite della potenza del motore intorno ai 10 cavalli, servirebbe ad aumentare la cultura nautica e a fare in modo che ci sia più sicurezza in mare”.

 

Ufficio Stampa Confarca

ufficiostampa.confarca@gmail.com

Titolo del:
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Esperti velisti nelle sedute e più sedi d’esame: le richieste delle scuole nautiche alla Motorizzazione

L’inserimento degli esperti velisti nelle sedute d’esame e gli esami teoric...

Incidente sul lago di Como, Confarca: controlli inesistenti, introdurre subito omicidio nautico

“È l’ennesimo incidente in meno di una settimana dove le norme su si...

Incidente in barca, responsabili liberati. Scuole nautiche: ''Introdurre subito omicidio nautico''

“Erano su un motoscafo e dichiarano di non essersi resi conto di aver travolto un...

Visite mediche per le patenti nautiche bloccate, Confarca: ''Si firmi la direttiva ministeriale''

Visite mediche per le patenti nautiche all’interno delle ASL e degli ospedali blo...

UNASCA: certificati medici per patente nautica e rinnovi più vicini ai diportisti

(Roma, 22 marzo 2021) – Visite mediche di idoneità per le patenti nautiche...
Turismo e ormeggi
Punta Palascìa o Capo d'Otranto (LE)
Il punto più orientale d'Italia
« I pescatori del tratto di mare tra la Torre del Serpe e la Palascìa raccontano che in certe giornate, quando le nuvole in cielo sono gonfie di pioggia e il sole le illumina come fossero vele, sulla superficie dell'acqua si pu&og
Fonte: Wikipedia e Nautica Report
Titolo del: 24/09/2021 07:35

© Copyright 2011-2021 - Nautica Report - Reg. Tribunale di Roma n.314 - 27-12-2013 - Editore Carlo Alessandrelli - Conc. Pubb. Wave Promotion srls - P.Iva: 12411241008



iubenda

HOME - REDAZIONE - MEDIA KIT - LAVORA CON NOI