Cino Ricci e Azzurra, la prima sfida italiana alla Coppa - Report - NAUTICA REPORT
Report / Cino Ricci e Azzurra, la prima sfida italiana alla Coppa
Cino Ricci e Azzurra, la prima sfida italiana alla Coppa

Cino Ricci e Azzurra, la prima sfida italiana alla Coppa

Cino Ricci riminese e cresciuto a Forlì, si avvicina giovane alla vita del mare, prestando prima servizio sulle barche dei pescatori e poi sulle barche a vela da turismo dell'Adriatico.

 

Dal 1965 intraprende una lunga esperienza internazionale, che lo porta a partecipare alle principali regate mondiali.
 


 

Gianni Agnelli and Cino Ricci, picture by Carlo Borlenghi

 

Conosce l'avvocato Gianni Agnelli, grande appassionato di vela, e diventa parte del progetto di schierare una barca italiana all'America's Cup, la più prestigiosa competizione velistica mondiale.

 

Nel 1983 a Newport (USA), Ricci, skipper di Azzurra, la barca italiana, riesce ad arrivare sino alla semifinale. La sfida si ripete nel 1987 a Fremantle (Australia).
 


 

Nel 1983 Azzurra fu la prima barca italiana della storia a partecipare all'America's Cup (foto archivio Yacht Club Costa Smeralda)

 

Abbandonato lo sport agonistico, si dedica al commento televisivo e giornalistico degli eventi nautici principali, divenendo organizzatore di manifestazioni velistiche.

 

La più conosciuta è il Giro d'Italia a Vela, regata a tappe che si svolge annualmente circumnavigando la penisola. Vive a Ravenna.

 

Storia di Azzurra

 

Azzurra, sindacato velico italiano, protagonista di diverse sfide per la conquista della Coppa America, sin dal 1983. si presentò in quell'anno come rappresentante dello Yacht Club Costa Smeralda, con il patrocinio dell'Aga Khan e di Gianni Agnelli, ed era in assoluto il primo sfidante italiano per la Coppa.

 

Il progetto fu affidato allo studio Vallicelli, e venne costruito uno scafo nei cantieri Officine Meccaniche Ing. Mario Cobau di Pesaro. Varo sempre a Pesaro il 19 20 luglio 1982. Skipper era Cino Ricci, timoniere Mauro Pelaschier olimpionico nella classe Finn nel 1972-76 e nel pozzetto, Flavio Scala olimpionico classe Star 1972, Stefano Roberti vincitore della One Ton Cup del 1980 e Tiziano Nava pluri vincitore della Mini Ton Cup.
 


 

Azzurra nel 1987 a Perth (foto archivio Yacht Club Costa Smeralda)

 

Il team raggiunse le semifinali della Louis Vuitton Cup, classificandosi terzo con l'imbarcazione 'I-4', e si ripresentò alla successiva sfida per l'America's Cup 1987 a Perth in Australia, la prima lontano dagli Stati Uniti, ricoprendo inoltre il ruolo di rappresentante di tutti gli sfidanti (Challenger of Record).

 

La spedizione, affrontata con le imbarcazioni Azzurra III [I-10] e Azzurra IV [I-11] (non utilizzata in regata), non ebbe comunque miglior fortuna della precedente, fermandosi al terzultimo posto ancor prima delle semifinali della Louis Vuitton Cup.

 

La rinascita negli anni 2000

 

Il sindacato fu quindi sciolto, salvo poi essere rifondato ben 22 anni dopo dallo stesso Yacht Club Costa Smeralda, stavolta con Francesco Bruni come skipper, per competere nel Louis Vuitton Trophy.
 


 

Francesco Bruni e Cino Ricci davanti ad Azzurra ’83 esposta all’aeroporto di Olbia

 

Il team, quasi interamente composto da velisti italiani, pervenne ad un insperato successo già al primo appuntamento della manifestazione, a Nizza nel novembre 2009, battendo in finale i "maestri" neozelandesi, e la storia continua...

 

www.azzurra.it

 

Fonte: Wikipedia e Nautica Report
Titolo del:
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Mare e picozza: una vita al freddo

Di Tealdo Tealdi e Silvano Giuli - Foto RGF IGB (b&v)

Il salvataggio dell’equipaggio dell’Endurance portato a...

Naxos. D'oro e di(vino)

di Francesca Carignani - Foto di Giovanni Rinaldi

Vengo accusata, sempre più spesso e da più persone, d...

William Starling Burgess, ''Inquieto'' genio americano

William Starling Burgess (25 dicembre 1878 - 19 marzo 1947) designer di yacht, pioniere...

Insolito Borneo

di Alessandra Mannarella

In un itinerario inusuale, animato solo dai moti dell’anima, ...

Hydra, Portofino d'Egeo

di Francesca Carignani - Foto di Giovanni Rinaldi

L'abbiamo ignorata per ben 3 viaggi e rimaneva così, ins...
Turismo e ormeggi
Costa degli Infreschi e della Masseta (SA)
Viaggio in uno degli ultimi paradisi d'Italia
Siamo sulla costa che va dalla Torre dello Zancale (Marina di Camerota) a Scario nel Golfo di Policastro.   Macchia mediterranea, oliveti, vigneti, il tutto lambito da un mare che, secondo gli orari, assume gradazioni di verde diverse
Fonte: hermes.campania.it e Nautica Report
Titolo del: 24/06/2019 06:50

© COPYRIGHT 2011-2019 - NAUTICA REPORT - REG. TRIBUNALE DI ROMA N.314 - 27-12-2013 - WAVE PROMOTION SRLS - P.IVA e C.F.12411241008 - REA: RM - 1372808



iubenda

HOME - REDAZIONE - MEDIA KIT - LAVORA CON NOI