Isola del Toro - Sulcis (CI) - Turismo e ormeggi - NAUTICA REPORT
Turismo e ormeggi / Isola del Toro - Sulcis (CI)
Isola del Toro - Sulcis (CI)

Isola del Toro - Sulcis (CI)

L'isola il Toro, o isola del Toro è un isolotto di origine vulcanica, disabitato, fa parte dell'arcipelago del Sulcis, in Sardegna.

 

L'isolotto, arido, impervio e scosceso, è il più remoto della Sardegna. Ha una forma conica e presenta una vegetazione arborea pressoché assente (limitata a una specie introdotta dall'uomo: Nicotiana glauca) ed una vegetazione erbacea poco variata, ma n buona parte composta da endemismi.
 


 

Nicotiana glauca - Foto da www.actaplantarum.org

 

Sono presenti numerose specie di insetti e di altri invertebrati. Quale endemismo si trova sull'isola una particolare sottospecie di lucertola tirrenica, che appunto vive solo qui, detta Podarcis tiliguerta toro (detta così dal nome dell'isola); presente anche il piccolo geco Phyllodactylus europaeus.

 

L'isolotto è un importante sito di nidificazione per diverse specie di uccelli marini, quali la Calonectris diomedea e soprattutto per il falco della Regina che, in analogia con le altre isole del Sulcis, in questo luogo nidifica annualmente, vi permane dalla primavera a tutta l'estate, migrando in autunno in Madagascar, dove sverna. Sono numerosi i conigli, introdotti dall'uomo. È una delle poche isole italiane che non sono state raggiunte dai ratti.
 


 

Falco della Regina - Foto da www.juzaphoto.com

 

Rappresenta il punto geografico più a Sud del territorio sardo, è situata a sud dell’Isola di Sant'Antioco, dalla quale dista 7 mn.

 

La sua geologia è caratterizzata da rocce vulcaniche del terziario (trachite alcalina olocristallina), la superficie rocciosa è aspra e scoscesa, abbondantemente erosa e modellata dalle forze del mare e dal vento con quasi totale assenza di terriccio utile alla vegetazione.
 


 

L'isola del Toro vista da Sud-Ovest - Foto da gruppoornitologicosardo.blogspot.com

 

La forma è quasi circolare (diametro 350-400 metri), misura circa 11 ettari di superficie, e si innalza con forma tronco conica alquanto ripida sino alla quota massima di 112 m s.l.m. in corrispondenza del vecchio fanale di avvistamento per segnalazione ai naviganti, da diversi anni alimentato a pannelli solari, che è raggiungibile mediante una scalinata di pietra scolpita nella roccia.

 

L'isola non possiede approdi protetti, non possiede riserve di acqua o risorse diverse di alcun tipo.

 

COORDINATE

38°51′40″N 

8°24′36″E
 
In Barca: Sant'Antioco
 

Titolo del:

Tags

sardegna, arcipelago del sulcis, Isola di Sant'Antioco
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Terracina (LT) - Mare, sole e tanta storia

« Ci riuscì tanto gradita la visita a Terracina sulla rupe. Avevamo appena...

Marzamemi (SR)

Marzamemi è una frazione marinara di cui una parte è del comune di Pachin...

Area Marina Protetta del Plemmirio (SR)

A Siracusa un'Area Marina Protetta per Tutti

Gli straordinari fondali sommersi sono ricchissimi di ogni specie m...

Marina di Stintino: un Borgo di natura e bellezza

Comodo, sicuro, ricco di servizi  e immerso in una natura da favola. Il Marin...

Isole di Venezia: Murano, Burano e Torcello

Venezia non è solo il ‘grande pesce’ che vediamo ad altezza aerea, e...
Turismo e ormeggi
Terracina (LT) - Mare, sole e tanta storia
« Ci riuscì tanto gradita la visita a Terracina sulla rupe. Avevamo appena ammirato questo quadro, quando scorgemmo il mare davanti alle mura. Subito dopo, l’altro lato della montagna-città, ci offrì lo spettacolo
Fonte: Wikipedia e Nautica Report
Titolo del: 17/02/2020 06:27

© Copyright 2011-2020 - Nautica Report - Reg. Tribunale di Roma n.314 - 27-12-2013 - Editore Carlo Alessandrelli - Conc. Pubb. Wave Promotion srls - P.Iva: 12411241008



iubenda

HOME - REDAZIONE - MEDIA KIT - LAVORA CON NOI