So Fong, 1937 - Barche e Navi d'Epoca - NAUTICA REPORT
Barche e Navi d'Epoca / So Fong, 1937
So Fong, 1937

So Fong, 1937

SLOOP MARCONI O BERMUDIANO

So Fong è una goletta disegnata da Sparkman & Stephens.

 

Costruita dalla Ah King Slipway Company di Hong Kong per Alfred Thornton Baker, un agente di cambio di New York che aveva commissionato la barca per navigare intorno al mondo con suo figlio.
 


 

Nei primi anni '40 Baker navigò con la barca negli Stati Uniti attraversò le Indie Orientali, Suez, il Mediterraneo e i Caraibi. Dopo questoviaggio vendette la barca. Il nome So Fong fu dato come provvisorio dato che una superstizione cinese diceva che una barca senza nome non sarebbe mai potuta scendere in acqua.  

 

E così il nome, che era quello della figlia del costruttore, rimase per tutta l'affascinante storia di questo bello ed esotico Schooner. La Ah King Slipway Company costruì ancora un bel paio di modelli S & S.
 


 

In realtà, So Fong è una versione leggermente più grande del famoso Mystic Seaport Schooner Briliant. Lo scafo è dei migliori teak asiatici, i suoi telai segati superiori sono in teak e yakki (un legno asiatico elastico), e le sue travi a sdraio sono canfora e teak. Gli alberi e i rig sono stati costruiti negli Stati Uniti e spediti a Hong Kong così come i blocchi, che sono lignum vitae con cinghie di bronzo e ferro.

 

Negli anni durante la seconda guerra mondiale, So Fong fu usata come un vascello della Guardia Costiera degli Stati Uniti, con un equipaggio di sette uomini. Dopo la guerra passò molto tempo nei Caraibi sotto la proprietà di Mr. e Mrs. Henry Becton che navigarono con la barca per molti anni sulla costa orientale degli Stati Uniti.
 


 

Alla fine, So Fong tornò in Asia acquistata da Bill Mathers che purtroppo utilizzò la barca fino al 1986 come una nave di salvataggio e per le immersioni in Estremo Oriente fino a quando la barca fu fermata dalle milizie vietnamiti al largo della costa del Vietnam, confiscata, l'equipaggio e il capitano arrestati e interrogati.

 

A quanto pare la navigazione ad alta tecnologia e le attrezzature subacquee destarono il sospetto che So Fong fosse utilizzata come nave spia. Dopo quattro mesi l'equipaggio fu liberato e pagò una multa. A Mathers fu permesso di tornare a bordo e gli fu proposto di far cadere tutte le accuse contro di lui accettando di fare la spia per loro. Nove mesi dopo fu liberato grazie all’intervento dell'allora Segretario Generale delle Nazioni Unite, Javier Perez de Cuellar.
 


 

Purtroppo, So Fong non fu così fortunata e rimase un trofeo dei vietnamiti (in cattive condizioni) fino al 1990. Nel 1990, Robert Verschoyle, un velista irlandese che era in Hai Phong, Vietnam, cercando un posto per avviare un cantiere scoprì So Fong.

 

Dopo molta burocrazia riuscì a negoziare il suo acquisto da governo vietnamita e trasferì la barca a Saigon dove So Fong fu amorevolmente restaurata sotto il suo sguardo attento. Sempre più irritato dalla burocrazia per permettere alla barca di lasciare le acque vietnamite, Robert e sua moglie vietnamita riuscirono a fuggire in barca e raggiungere il Mediterraneo.
 


 

So Fong in seguito diventò proprietà di un canadese che si innamorò della barca dopo averla noleggiata per un breve periodo, nella primavera del 2000. Come gli appassionati di vela e yacht classici decise di far tornare So Fong al suo splendore originale e intarprese un restauro completato nel 2001.

 

Oggi So Fong è in ottime condizioni. Ecco i piani.
 


 

Caratteristiche
 

ANNO 1937
CANTIERE AH KING SHIPYARD (HONG KONG)
PROGETTO SPARKMAN & STEPHENS (NEW YORK – USA)
LUNGHEZZA F.T. 21,54 m
LUNG. AL GALLEGGIAMENTO 16,50 m
LARGHEZZA 4,90 m
PESCAGGIO 3,30 m
DISLOCAMENTO 60 tons
SUPERFICIE VELICA 204 m²

 

Titolo del:

Tags

Ah King Slipway Company di Hong Kong, Sparkman & Stephens, Alfred Thornton Baker, Mystic Seaport Schooner Briliant
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Irina VII, 1934

CUTTER MARCONI O BERMUDIANO

Irina VII è un’imbarcazione che, in occasione dei radu...

Pen Duick, ''Amore'' di Eric Tabarly

CUTTER AURICO

Pen Duick è un'imbarcazione simbolo per i francesi e per...

Faïaoahé, 2006 - Spirit of Tradition Yacht

CUTTER MARCONI O BERMUDIANO

Faïaoahé è il nome di una principessa delle Isol...

Anfitrite, 1960 - La prima barca di Carlo Sciarrelli

CUTTER MARCONI O BERMUDIANO

Anfitrite, 1960, è la prima barca costruita, con s...

Northern Light, 1938

SLOOP MARCONI O BERMUDIANO

Northern Light è stato un regalo fatto nel 1938 a Lee Loomis...
Turismo e ormeggi
Porto Lotti, il Marina Resort di eccellenza del Golfo della Spezia
Un paesaggio da fiaba da godere in una struttura di classe internazionale che offre servizi di eccellenza al diportista. Una sintesi estrema, ma efficace per presentare Porto Lotti, il Marina ospitato all’interno dell’incantevole Golfo
Fonte: Nautica Report
Titolo del: 16/07/2019 07:00

© COPYRIGHT 2011-2019 - NAUTICA REPORT - REG. TRIBUNALE DI ROMA N.314 - 27-12-2013 - WAVE PROMOTION SRLS - P.IVA e C.F.12411241008 - REA: RM - 1372808



iubenda

HOME - REDAZIONE - MEDIA KIT - LAVORA CON NOI