Sirius, 1937: nell'aprile del 2016 la tragedia di due fratelli spagnoli - Barche e Navi d'Epoca - NAUTICA REPORT
Barche e Navi d'Epoca / Sirius, 1937: nell'aprile del 2016 la tragedia di due fratelli sp...
Sirius, 1937: nell'aprile del 2016 la tragedia di due fratelli spagnoli

Sirius, 1937: nell'aprile del 2016 la tragedia di due fratelli spagnoli

SLOOP MARCONI O BERMUDIANO

Sirius, costruita in fasciame di mogano su ossatura in quercia è un progetto di Olin Stephens.

 

E' la diciannovesima di 20 imbarcazioni costruite secondo i dettami di una gara d’appalto, formulata nel 1936, per la realizzazione di una nuova barca ufficiale per il New York Yacht Club.
 


 

Sirius - Foto da www.sandemanyachtcompany.co.uk

 

Lo studio newyorchese Sparkman & Stephens vinse la commessa, dando vita alla classe NY32 (New York 32).

 

Il numero indicava la lunghezza al galleggiamento espressa in piedi (pari a 9,75 metri).
 


 

Sirius - Foto da www.sandemanyachtcompany.co.uk

 

Nel 2004 fu acquistata dall’italiano Fabio Mangione, anche proprietario di Al Na’Ir III del 1964, che la sottopose a un restauro effettuato sia presso il Cantiere Navale dell’Adriatico, a Rimini, sia presso il Cantiere Navale dell’Argentario di Porto Santo Stefano.

 

Nel 2006 si piazzò terza di classe a Le Vele d’Epoca di Imperia.

 

Salpato venerdì 29 aprile 2016 da Cannes, con a bordo  i velisti spagnoli Alejandro ed Emilio Lopez, originari delle Asturie, per far rotta su Palma di Maiorca (345 miglia), dove sarebbe dovuto arrivare in circa 60 ore, non ha dato più notizie.
 


 

La situazione meteo, con violento Mistral, di domenica 1 maggio nel Golfo del Leone, giorno in cui il Sirius stava seguendo la rotta Cannes-Palma

 

Iniziate le ricerche nell’area del Golfo del Leone, Minorca, Ovest Corsica e Mar di Sardegna, che hanno coinvolto Salvamento Maritimo spagnolo, la Guardia Costiera italiana e la sua omologa francese. Il 1 maggio il Golfo del Leone era stato investito da un violento Mistral a 30/40 nodi e onde fino a sei metri. Purtroppo non si hanno più avute notizie della barca e dei due fratelli spagnoli. R.I.P.

 

Caratteristiche

 

ANNO 1937
CANTIERE HENRY B. NEVINS (NEW YORK – USA)
PROGETTO OLIN STEPHENS (NEW YORK – USA)
LUNGHEZZA F.T. 13,84 m
LUNG. AL GALLEGGIAMENTO 9,75 m
LARGHEZZA 3,21 m
PESCAGGIO 1,97 m
DISLOCAMENTO 11,80 tons
SUPERFICIE VELICA 91 m²
Titolo del:

Tags

HENRY B. NEVINS, Olin Stephens, NY32, Fabio Mangione, Cantiere Navale dell’Adriatico
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Overlord, 1936

SLOOP MARCONI O BERMUDIANO

Overlord appartiene alla classe di imbarcazioni conosciute come Ske...

Wild Goose, la barca del ''Grinta''

Uno dei più grandi amori di John Wayne

Il 136 piedi Wild Goose, lo yacht teneramente amato da John Wayne, ...

Bona Fide, 1899

CUTTER AURICO

Il Five Tonner Bona Fide fu costruito in appena due mesi per l...

Jap, 1897

CUTTER AURICO

Jap è nata nel 1897 presso lo stesso cantiere dove nel 1898 ...

Nan of Fife, 1896

CUTTER AURICO

Nan of Fife, che raggiunge la lunghezza di quasi 25 metri compreso ...
Turismo e ormeggi
Isola di Cretaccio - I. Tremiti (FG)
Il Cretaccio è un'isola dell'arcipelago delle Isole Tremiti (o Diomedee) nel mar Adriatico.   È per superficie la più piccola isola dell'arcipelago tremitese. Per la sua modesta estensione non di rado
Fonte: Wikipedia e Nautica Report
Titolo del: 18/09/2019 06:30

© COPYRIGHT 2011-2019 - NAUTICA REPORT - REG. TRIBUNALE DI ROMA N.314 - 27-12-2013 - WAVE PROMOTION SRLS - P.IVA e C.F.12411241008 - REA: RM - 1372808



iubenda

HOME - REDAZIONE - MEDIA KIT - LAVORA CON NOI