Venduto il primo Gladiator 411 Carbon Series, pronto a raggiungere le 100 miglia orarie - Barche a motore - NAUTICA REPORT
Barche a motore / Venduto il primo Gladiator 411 Carbon Series, pronto a raggiunger...
Venduto il primo Gladiator 411 Carbon Series, pronto a raggiungere le 100 miglia orarie

Venduto il primo Gladiator 411 Carbon Series, pronto a raggiungere le 100 miglia orarie

- Gladiator 411 #1 venduto
 
- Varo e consegna previsti a inizio Aprile 2021
 
- 88 nodi / 100 mph con due fuoribordo Mercury Racing 450R
 
- Design Canados Design Team
 
- Costruzione Space Age
 
- Capace di competere con i costruttori Americani in termini di performance e qualità
 
- Due nuovi Gladiator 431 disponibili in Florida

 

CREATO PER GRANDI PRESTAZIONI

 

Il progetto del Canados Gladiator 411 Carbon Series è stato creato pensando al mercato USA, così da offrire un monocarena di 41’ che fosse totalmente affidabile e privo di problemi.  

 

Fino a oggi, tutti i motoscafi offshore di 41’ disponibili sul mercato e in grado di raggiungere le 100 miglia orarie/88 nodi di velocità, erano motorizzati con due motori entrobordo V8. Oltre che costosi, richiedono una notevole manutenzione e hanno una scarsa efficienza per quanto riguarda i consumi.

 

 

Il concetto alla base del Gladiator 411 Carbon Series è di offrire un’alternativa ai grandi e potenti entrobordo grazie ai super affidabili e silenziosissimo fuoribordo Mercury 450R, la cui manutenzione è facilmente disponibile in tutto il mondo.

 

Ancora prima della sua presentazione, il primo 411 Carbon Series è stato venduto a un cliente francese, un ex armatore di molti motoscafi offshore entrobordo, che desiderava continuare a navigare veloce senza i tipici problemi di affidabilità e costi di esercizio di una barca entrobordo.

 

La carena ventilata con doppio step e interamente realizzato custom in fibra di carbonio intrecciata, Kevlar e resina epoxy e dotati di un bracket strutturale per garantire la massima robustezza, rigidità e resistenza all’impatto. 

 

 

L’intero progetto è stato ingegnerizzato da Michel Karsenti, Presidente di Canados e 4 volte campione del mondo offshore, Simone Cesati, esperto di costruzione composita high-tech e Albert Dalle Molle, consulente per barche ad alte velocita.

 

Il risultato è una carena talmente sottile che, con un peso a vuoto di 3100 kg, la barca sarà circa 30% più leggera di ogni altro modello di questo tipo sul mercato.

 

Nonostante il suo design filante e aggressivo, il 411 Carbon Series garantisce comfort a bordo grazie alle cinque sedute ammortizzate X-Craft, che permettono di navigare veloci anche con mare formato.

 

 

Tutto l’hardware e in alluminio anodizzato per guadagnare peso: accessori in fibra di carbonio sono made in Italy, mentre gli altri accessori sono stati selezionati negli Stati Uniti. Molti sono stati disegnati e prodotti custom appositamente per Canados, come le manigliecon illuminazione interna a LED.

 

L’intera tappezzeria è in Alcantara® Exo, mentre tutta la barca sarà verniciata, come per ogni Canados, in Awlgrip®.

 

Fin dall’inizio della costruzione, il cantiere ha tenuto sotto controllo il peso. Oltre alla laminazione, su una barca così veloce ogni elemento deve essere accuratamente studiato per limitare il peso e mantenere il baricentro esattamente dove deve essere, con un margine di errore tollerabile di soli 24 mm.

 

 

Questo aspetto cruciale si noterà solo in plancia, dove sono stati rimossi i classici strumenti e sostituiti da un display centrale Garmin 22” e due Mercury Vessel Views da 9”.

 

A dimostrazione che il Gladiator 411 Carbon Series non è una barca da lasciare nelle mani di chiunque, è stata equipaggiata in modo tale che il volante possa essere posizionato su un lato o sull’altro: in un caso si avrà la possibilità di navigare come su una barca da corsa, con un throttleman e un driver o, se l’armatore desidererà timonare da solo, potrà spostare il volante sull’altro lato.

 

Il primo Gladiator 411 Carbon Series avrà una cabina dotata di un letto di 2 metri per 3,10.

 

 

Motorizzata con due Mercury Racing con piedi Speedmaster ribassata, potrà raggiungere una velocità massima di 88 nodi / 100 miglia orarie, con una velocità di crociera di 70 nodi che

 

permette di raggiungere Saint Tropez da Cannes in poco più di 20 minuti o, sempre a velocità di crociera, di navigare da Marina Ibiza a Palma di Maiorca (Puerto Portals) in 55 minuti o da Fort Lauderdale a Bimini in 42 minuti.

 

Nella configurazione con tre motori, raggiungerà una velocità massima di 115 miglia orarie.

 

 

Alcune caratteristiche del Gladiator 411 Carbon Series:

  • Steering idraulico Latham Marine®;
  • Eliche Hering®;
  • Attrezzature di coperta Seasmart® in alluminio anodizzato;
  • Maniglie con luci integrate, poggiapiedi e supporto parabrezza Custom Boats Unlimited®;
  • Accessori per rigging Hardin Marine®, Eddie Marine® e Livorsi Marine®;
  • Flap Livorsi Marine®;
  • Sistema comunicazione radio Tiger Performances®;
  • Sedute ammortizzate X-Craft®;
  • Scocche delle sedute Recaro®.

CANADOS ENTRA IN UN NUOVO MERCATO

 

Sia in Nord America che in Europa, il mercato degli scafi high-performance è rigorosamente occupato dai produttori statunitensi. Questo modello aprirà di conseguenza un nuovo mercato per Canados.

Nessun costruttore europeo ha mai proposto una barca capace di competere con i cantieri americani in termini di velocità e qualità. Un modello fuoribordo dal design e dalla costruzione italiani, capace di raggiungere tra le 100 e le 120 miglia orarie, costruito con tutte le qualità per le quali è conosciuta Canados, non lascerà indifferente il mercato US.

D’altra parte, si tratta di un segmento che in Europa è virtualmente inesistente, soprattutto perché i clienti europei non vogliono avere a che fare con i motori entrobordo che consumano tanto, hanno alti costi di manutenzione e pochi tecnici esperti capaci di effettuare la corretta manutenzione. Il Gladiator 411 Carbon Series può davvero cambiare le regole del gioco e riempire questo vuoto.  

 

 

UNA PRESENTAZIONE PRIVATA ITINERANTE NEL MEDITERRANEO:

 

Dopo la consegna, il primo Canados Gladiator 411 Carbon Series, insieme a un Gladiator 431 e a un Gladiator 631, sarà protagonista di una presentazione itinerante in Mediterraneo.

 

Il roadshow farà tappa a Capri, Portofino, Montecarlo, Cannes, Saint Tropez, Porto Vecchio e in Costa Smeralda.

 

SPECIFICHE

 

Lunghezza fuoritutto (L.O.A): 13,06 m
Baglio massimo:  3,30 m
Dislocamento a vuoto:  3100 kg
Dislocamento a pieno carico:  4215 con 5 persone a bordo.
Serbatoio carburante: 2500 litri
Serbatoio acqua:   800 litri
Serbatoio acque nere/grigie:     80 litri
Motori:     2x Mercury Racing 450R short mid-section
Velocità massima:   88 nodi +/- 3%
Velocità di crociera:   70 nodi +/- 3%
Velocità di crociera economica:   55 nodi +/- 3%
Autonomia:     230 MN @ 55 nodi
Scafo:   Carena ventilate con doppio step con bracket strutturale;
Costruzione:    Fibra di carbonio/Kevlar/Epossidica con lavorazione sottovuoto

 

GLADIATOR ORA NEGLI USA

 

Da adesso, due nuovi Gladiator sono disponibili tra Miami e Fort Lauderdale: un 431 Walk Around con due entrobordo diesel Volvo e un 431 Speedster con tripla motorizzazione Mercury 450R.

Entrambe sono a disposizione per prove in mare e presentazioni.

 

Il rappresentante americano di Gladiator, Alain Zenatti, è sul posto per promuovere lo sviluppo americano e sta creando attività di co-branding con partner di alto livello nel settore del lusso.

 

A partire da questo mese, Gladiator ha una presenza fissa nel più emblematico concept store di Miami, The Arsenale®, nel cuore del Design District e al Faena® Hotel di Miami Beach.

 

Questo assicura a Gladiator una visibilità incredibile al centro dell’MDD e, senza dubbio, rappresenta una reale testimonianza dell’esclusività che Canados rappresenta.

 

thearsenale.com

 

ABOUT GLADIATOR YACHTS

 

- Gladiator Yachts è la linea di yacht sportivi costruita da Canados;

- Gladiator Yachts offre alte prestazioni e capacità marine stupefacenti specialmente con acque agitate;

- I modelli Gladiator di declinano in 41', 43’, 49', 63’, e 91’;

- Basato su un concept di Michel Karsenti, Presidente di Canados, 4 volte campione del mondo Offshore Power Boat e considerato uno dei massimi esperti di barche ad alte prestazioni;

- Interni custom esclusivi Made in Italy.

 

www.canados.com

 

ABOUT CANADOS YACHTS

 

Situato a Ostia, a soli 7 km dall’aeroporto internazionale Fiumicino Leonardo Da Vinci, il cantiere simbolo di Roma è stato fondato nel 1946 e ha consegnato con successo più di 750 yacht fino a 36 metri di lunghezza.

Canados è un cantiere libero da debiti, autofinanziato al 100% e costruisce tre gamme di yacht: Canados Yachts, Gladiator Yachts e Oceanic Yachts.

Gli 80.000 metri quadri del cantiere Canados si sviluppano alla foce del Tevere.

Il cantiere è da sempre rimasto fedele ai valori e alla conoscenza secolare gelosamente protetta dai propri artigiani fin dagli inizi. Canados è orgoglioso di essere uno dei pochi costruttori italiani di yacht che produce quasi esclusivamente “in-house”. Questa conoscenza, un vero matrimonio tra antiche tradizioni e innovazione si è consolidato anno dopo anno fin dal 1946. 

 

Press Office Sand People Communication

Titolo del:
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Invictus SX200, il primo modello della collezione Capoforte, ha debuttato al Cannes Yachting Festival 2021

- Invictus Yacht presenta al Cannes Yachting Festival 2021 una line-up di ben sette mod...

Ranieri International - Foto in anteprima della nuova NEXT 330 LX

A distanza di pochi giorni dall’inizio del Salone Nautico Internazionale di Genov...

Il nuovo Jeanneau Cap Camarat 7.5 CC Serie 3 al 61°Salone Nautico

Jeanneau prosegue nella evoluzione della serie Cap Camarat e al 61&...

Fiart al Cannes Yachting Festival. Anteprime assolute: Seawalker 35 e 39 ed il nuovo iconico P54

Fiart sarà presente allo Yachting Festival di Cannes dal 7 al 12 settembre con u...

Una fuoribordo sportiva ed elegante: l’Invictus TT280S pronta al debutto mondiale al Salone Nautico di Genova

- La nuova versione fuoribordo del cantiere italiano si rivolge a una clientela dall&rs...
Turismo e ormeggi
Punta Palascìa o Capo d'Otranto (LE)
Il punto più orientale d'Italia
« I pescatori del tratto di mare tra la Torre del Serpe e la Palascìa raccontano che in certe giornate, quando le nuvole in cielo sono gonfie di pioggia e il sole le illumina come fossero vele, sulla superficie dell'acqua si pu&og
Fonte: Wikipedia e Nautica Report
Titolo del: 24/09/2021 07:35

© Copyright 2011-2021 - Nautica Report - Reg. Tribunale di Roma n.314 - 27-12-2013 - Editore Carlo Alessandrelli - Conc. Pubb. Wave Promotion srls - P.Iva: 12411241008



iubenda

HOME - REDAZIONE - MEDIA KIT - LAVORA CON NOI