Roberto Soldatini - Sinfonie mediterranee - Libri, manuali e portolani - NAUTICA REPORT
Libri, manuali e portolani / Roberto Soldatini - Sinfonie mediterranee
Roberto Soldatini - Sinfonie mediterranee

Roberto Soldatini - Sinfonie mediterranee

Presentazione del libro (novità 2016)

Durante la presentazione l’autore suonerà alcuni brani con il suo violoncello del Settecento, come cartoline musicali degli approdi. Inoltre spiegherà, con esempi musicali, il rapporto tra la musica e il mare, e come il navigare a vela ha cambiato il suo modo di interpretare la musica.

 

Il libro:

 

Il libro

Dopo La musica del mare, la nuova avventura del violoncellista e direttore d’orchestra che ha scelto di vivere sulla sua barca a vela. Da cinque anni Roberto Soldatini alterna sei mesi in porto nella città che lo ha adottato, Napoli, e sei mesi di navigazione solitaria in Mediterraneo, insieme a un compagno d’eccezione, un violoncello vecchio di trecento anni.

 

E questo è il racconto della sua nuova, lunga rotta alla ricerca dell’armonia e della bellezza, attraverso la storia, la cultura, la musica, il cuore della gente del mare nostrum. Un’occasione anche per riflettere sulla nostra vita, individuale e collettiva.

 

Un viaggio di seimilacinquecento chilometri d’acqua scorsi sotto la chiglia di Denecia.

 

Dall’Italia tirrenica alla Grecia ionica, l’attraversamento del golfo di Corinto fino all’Egeo, il periplo del Peloponneso, poi la risalita dell’Adriatico seguendo le coste di Albania,

 

Montenegro, Croazia e Slovenia, fino a Trieste, per partecipare in solitaria alla storica Barcolana, la regata più affollata del Mediterraneo.

 

Una rotta non prestabilita, ma tracciata seguendo il vento, con la consapevolezza che a dettare il percorso è sempre il ritmo della natura, e a volte il destino. Quasi cento tappe, approdi nuovi o nostalgici ritorni, a comporre un emozionante diario di bordo che è anche una guida per un diverso modo di viaggiare e di andar per mare. 

 

Altri libri di Roberto Soldatini:

 

La musica del mare 

 

Denecia - Autobiografia di una barca

 

Biografia di Roberto Soldatini:

 

Direttore d’orchestra, compositore, violoncellista e scrittore è nato a Roma nel 1960. Dopo aver ricevuto una prima formazione musicale dal padre (prima tromba dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia), ha studiato al Conservatorio della sua città natale, partecipando a diverse Master Class, tra le quali quella di Leonard Bernstein.

 

A partire dal 1975 ha svolto un’intensa attività concertistica come violoncellista, tra cui: registrazioni radiofoniche, discografiche e televisive per la RAI e la RCA; concerto per il Papa, SS. Giovanni Paolo II (1983). Ha anche fatto parte dell’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma, qui ha conosciuto Giuseppe Patanè, che gli ha offerto di divenire suo assistente. Successivamente è stato scelto da Myung-Whung Chung come suo assistente all’Opéra Bastille di Parigi.

 

Dal debutto in Italia, a Spoleto, come direttore d’orchestra ha svolto un’intensa attività, divisa equamente tra il genere sinfonico e quello operistico dirigendo le orchestre delle maggiori istituzioni in Europa e negli Stati Uniti.

 

Nel 1992 ha aperto la stagione del Teatro Nazionale di Atene e inaugurato la riapertura, dopo il restauro, del teatro “Maria Callas” dirigendo L’assedio di Corinto di Rossini.

 

Insieme a Leo de Berardinis ha ideato Studio sul Don Giovanni di Mozart (rappresentato a Bologna, alla Sacra Malatestiana, a Spoleto, ecc), che ha dato vita a una lunga collaborazione e amicizia con il celebre attore-regista (raccontata in un capitolo del libro La terza vita di Leo, edito da Titivillus).

 

Dopo il successo della sua prima opera lirica da camera Come le maree sotto la luna (su libretto di Leo de Berardinis, tratto dal Re Lear di Shakespeare, Teatro Verdi 1997) si è dedicato all’attività di compositore: in collaborazione con Ruggero Cappuccio e Claudio di Palma ha scritto delle opere finalizzate a fondere il teatro di prosa con quello lirico: Pulcinell’Ade, Manfred (da Byron), La favola dell’amore (da Hesse), rappresentate nell’ambito del festival di Benevento Città Spettacolo.

 

Dal 1984 è docente di violoncello al Conservatorio di Musica.

 

Nel 2013 ha debuttato come attore protagonista in Meglio la morte che una tal sorte, tratto da José Saramago, per la regia di Luca di Tommaso, al Teatro Bellini di Napoli.

 

Attualmente vive sulla sua barca a vela, alternando ogni anno sei mesi di navigazione in solitario e sei mesi ormeggiato in porto a Napoli per svernare. Per Nutrimenti nel 2014 ha pubblicato La musica del mare (premio Marinkovich per la letteratura) e nel 2016 Sinfonie Mediterranee.

Titolo del:
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Roberto Soldatini - La musica del mare

La scelta di un direttore d’orchestra di mollare gli ormeggi

Una barca e un violoncello niente di più. La scoperta che fr...

J.M.G. Le Clézio - Celui qui n'avait jamais vu la mer - Mondo et autres histoires

Traduzione di Orsola Puecher

Si chiamava Daniel, ma gli sarebbe molto piaciuto chiamarsi Sinbad,...

Susy Zappa - La magia del faro

Sulla costa ventosa dei Pays des Abers un faro si erge sopra una piccola isola deserta,...

Carlo Venco - Il cacciatore di alisei

A caccia di alisei sui mari e sugli oceani di tutto il mondo   ...

Gaetano Mura - Le sirene hanno smesso di cantare

L'acquisizione della prima barca, il paese di Cala Gonone e i suoi abitanti, la pes...
Turismo e ormeggi
Isola di San Domino - I. Tremiti (FG)
L'isola di San Domino è un'isola dell'arcipelago delle Isole Tremiti (o Diomedee) nel mar Adriatico.   È per superficie la prima isola pugliese oltre che dell'arcipelago tremitese. Rientra amministrativam
Fonte: Wikipedia e Nautica Report
Titolo del: 04/07/2020 07:05

© Copyright 2011-2020 - Nautica Report - Reg. Tribunale di Roma n.314 - 27-12-2013 - Editore Carlo Alessandrelli - Conc. Pubb. Wave Promotion srls - P.Iva: 12411241008



iubenda

HOME - REDAZIONE - MEDIA KIT - LAVORA CON NOI