Invictus Yacht: debutto mondiale per la GT 320 Atelier al Boot Dusseldorf 2020 - Yacht - NAUTICA REPORT
Yacht / Invictus Yacht: debutto mondiale per la GT 320 Atelier al Boot Du...
Invictus Yacht: debutto mondiale per la GT 320 Atelier al Boot Dusseldorf 2020

Invictus Yacht: debutto mondiale per la GT 320 Atelier al Boot Dusseldorf 2020

- Prima mondiale al salone tedesco per la nuova GT 320 Atelier, perfetto esempio della capacità di personalizzazione dell’Atelier Invictus

 

- L’Atelier Invictus guida il cliente attraverso un laboratorio virtuale in cui si progetta la barca con inserti materici individuali e dotazioni dedicate

 

- Per la prima volta al Boot anche la CX270 e la GT280S, entrambe con motorizzazione fuoribordo

 

- Due gli stand Invictus: Hall 4 Stand B39 e Hall 5 Stand B22

 

Invictus Yacht si prepara al Boot di Dusseldorf (18-26 Gennaio 2020) con una prima mondiale che pone in primo piano la capacità del cantiere italiano di personalizzare ogni modello a un livello superiore.
 


 

La GT 320 Atelier infatti è una versione speciale di uno dei modelli iconici di Invictus: l’armatore ha infatti richiesto una particolare ed elegante combinazione di colori, con lo scafo nero lucido e fiancate Personal White, mentre per le tappezzerie del pozzetto la scelta è ricaduta sull’allestimento Eclipse, basato anch’esso sul contrasto di similpelle nera e panna con schienali in tessuto avorio che creano un effetto di lino naturale.

 

La prua semirovescia, tratto stilistico distintivo della gamma, è stata elaborata per conferire un ulteriore senso di eleganza. A enfatizzare questo tratto il pulpito a sezione ovale che corre lungo tutta la lunghezza della barca, sottolineando il bordo superiore fino a incontrare la spiaggetta poppiera.
 


 

Il layout di coperta prevede l’accesso in pozzetto tramite la spiaggetta di poppa, passando a sinistra del grande prendisole, che può essere ulteriormente esteso grazie alla trasformazione del divanetto a proravia. A centro pozzetto la dinette a L è servita da un tavolo e si affaccia su un mobile stand-up che accoglie una vera e propria “cucina outdoor” dotata di frigorifero, ice maker, grill e lavandino. A mantenere l’eleganza tipica di Invictus, il mobile èdotato di ante che nascondono tutte le attrezzature.

 

Il pozzetto può essere protetto grazie a un tendalino a scomparsa fornito di serie; tra gli optional dell’Invictus GT 320 spicca poi un hardtop in carbonio che può estendere la proiezione d’ombra tramite un tessuto traforato traspirante tensionato da pali in carbonio.
 


 

Le due poltrone per pilota e copilota, separate da un elemento portabottiglie, valorizzano la postazione di guida. A prua, il grande prendisole è dotato di poggiatesta che giacciono sulla tuga creando posizioni di relax che ricordano vere e proprie chaise longue: una composizione articolata che arricchisce notevolmente l’area di prua e include anche i diffusori audio e i portabicchieri.

 

L’attenzione ai dettagli si unisce, a bordo dell’Invictus GT 320, a quella per le prestazioni. Il cantiere ha infatti previsto un ampio range di motorizzazioni entrofuoribordo benzina o diesel (sia singole che doppie), fino a una potenza massima di 860 cavalli.
 


 

L’Atelier Invictus

 

Un alto livello di finitura e cura del dettaglio, quello garantito dall’Atelier Invictus, comune a tutti i modelli in produzione e che offrono già numerose varianti di colore, dotazioni e configurazioni, lasciando notevole libertà di scelta, permettendo al cliente di configurare la barca in base ai propri gusti e alle proprie esigenze. In più l’Atelier Invictus mette a disposizione dei propri clienti una rete di artigiani specializzati e fornitori altamente qualificati.

 

Il cliente è così accudito fin dalle prime fasi dell’acquisto e guidato attraverso un vero e proprio laboratorio virtuale in cui si progetta la barca con inserti materici individuali e dotazioni dedicate. La barca di serie diventa così custom, capace di esprimere la personalità, lo stile e i gusti dell’armatore.
 


 

Doppio debutto tedesco con la CX270 e la GT280S

 

Al salone tedesco, per la prima volta dopo il loro debutto all’ultimo Cannes Yachting Festival, saranno presenti anche la CX270 e la GT280S. La prima spicca per i suoi spazi interni, molto più ampi se comparati ai concorrenti di pari misura, pur mantenendo al contempo un profilo sportivo grazie all’equilibrio tra disegno della carena e profilo della tuga.

 

La coperta risulta pulita, grazie alla scelta di optare per un’ancora a scomparsa, evitando dunque la presenza di elementi esterni ingombranti.
 



L’Invictus CX270 ha un carattere sportivo, evidenziato dai due motori fuoribordo da 220 cavalli ciascuno, che si lega con forza alla grande attenzione ai dettagli e a soluzioni che puntano a ottenere il massimo comfort a bordo.

 

L’ergonomia tipica della serie CX è evidenziata dall’attento studio della timoneria a sviluppo verticale.
 



L’Invictus GT280S è invece la configurazione fuoribordo di uno dei modelli di maggiore successo del cantiere italiano. Grazie a due motori fuoribordo per una potenza complessiva di 500 cavalli, è in grado di raggiungere prestazioni di alto livello, che si uniscono alla caratteristica prua semirovescia e alla grande vivibilità.

 

Gli altri modelli esposti

 

A confermare l’importanza del Boot per il cantiere italiano, alla manifestazione tedesca saranno esposti anche la GT370, la CX250, l’SX280 e l’FX200.

 

Invictus Yacht

 

Invictus nasce da una sfida: offrire al mercato nazionale e internazionale dello yachting un nuovo punto di riferimento per la cantieristica da diporto. Non a caso il simbolo scelto per il logo del cantiere, uno scudo crociato, è sinonimo di grandi valori quali bellezza, forza, protezione e fiducia, declinati attraverso tradizione ed esperienza nel settore nautico.Invictus è rappresentato da diverse serie d’imbarcazioni, tra cui GT (370, 320, 280 e 280S), TT (280), FX (270, 240, 200,190), CX (240, 250, 270 e 280), HX (200) e SX (280), concepite e costruite applicando le qualità che hanno reso la cantieristica da diporto italiana una tra le più apprezzate nel mondo: cura estetica, materiali, assemblaggio allo stato dell’arte, affidabilità, flessibilità e durata nel tempo. Grazie alla collaborazione con il famoso studio Christian Grande DesignWorks, Invictus ha trasferito nelle proprie imbarcazioni una forte componente tecnologica e un’altissima cura nel design.

Elementi che hanno permesso di definire una chiara concezione di yacht: bello e confortevole, equipaggiato al meglio e rifinito fin nei minimi particolari, capace di affrontare ogni condizione di utilizzo e di meteo.

 

Chi è Christian Grande

 

Christian Grande è stato uno dei più giovani designer italiani ad essere entrato nel palmares dei nomi di riferimento dello yacht design, cominciando sin dal 1992 a concepire imbarcazioni innovative e spesso “coraggiose”, e successivamente riconosciute quali pietre miliari del design nautico. Christian sino ad oggi ha al suo attivo più di 100 progetti di yacht portati a compimento, e ha ottenuto oltre 15 awards internazionali. Ha inoltre collaborato per brand come Sacs e Sanlorenzo oltre a curare stile e design di tutta la gamma Invictus Yacht.

 

Invictus Yacht

invictusyacht.com

 

Press Office Sand People Communication
 

Titolo del:
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Due novità da Sessa Marine al Boot di Düsseldorf

Un nuovo modello, il Fly68 Gullwing, e il restyling del C42. Con queste due n...

Velar 70: un concept rivoluzionario

Valerio Rivellini, affermato ingegnere navale e yacht designer, che con Evo Yachts si &...

Rosetti Superyachts: il nuovo progetto 65m Explorer ''Orca''. Innovazione ispirata alla natura

L’armonia tra linee curve e rette, tra natura e tecnologia, dà vita a ques...

Arcadia Yachts al BOOT Düsseldorf festeggia 10 anni dal suo debutto con il primo A85

- 220 metri quadri di spazi interni ed esterni sempre disponibili   - Layo...

Riviera owner says ‘thank you’ to loyal yacht owners and staff as he reflects on the outstanding achievements of 2019

Riviera Australia continues to create and innovate motor yachts of distinction. Yachts ...
Turismo e ormeggi
Il Promontorio del Gargano (FG)
Il promontorio del Gargano, detto lo "Sperone d'Italia", formato da monti, vasti altopiani e grosse depressioni (le doline), intercalati da oasi naturalistiche di suggestiva e rara bellezza, è lungo circa sessantacinque c
Fonte: www.gargano.eu e Nautica Report
Titolo del: 16/12/2019 06:55

© COPYRIGHT 2011-2019 - NAUTICA REPORT - REG. TRIBUNALE DI ROMA N.314 - 27-12-2013 - WAVE PROMOTION SRLS - P.IVA e C.F.12411241008 - REA: RM - 1372808



iubenda

HOME - REDAZIONE - MEDIA KIT - LAVORA CON NOI