Benetti riscopre le sue origini con B.Yond, nuova generazione di Expedition che rompe gli schemi - Yacht - NAUTICA REPORT
Yacht / Benetti riscopre le sue origini con B.Yond, nuova generazione di ...
Benetti riscopre le sue origini con B.Yond, nuova generazione di Expedition che rompe gli schemi

Benetti riscopre le sue origini con B.Yond, nuova generazione di Expedition che rompe gli schemi

Se negli anni ‘90, primo fra tutti i cantieri, Benetti introduceva la vetroresina per creare Navette da oltre 30 metri, oggi, primo fra i grandi player del settore, torna al suo DNA, l’acciaio, per dare vita a B.YOND, nuova generazione di Expedition progettata seguendo la tradizione Benetti e i desideri degli armatori:

 

· Inedito layout concepito con una netta separazione delle funzioni di utilizzo: Lower Deck per l’equipaggio; Main Deck per l’Armatore e i suoi ospiti; Upper Deck destinato interamente alla zona giorno.

 

· Volumi chiusi prossimi a quelli di un megayacht da 500 GT in soli 37 metri distribuiti su 4 ponti.

 

· Sistema di propulsione ibrida SISHIP EcoProp di Siemens per ridurre l’impatto ambientale e per un maggiore comfort di crociera.

 

· Grande apertura verso l’esterno per vista e contatto con il mare.

 

B.YOND, il cui nome nasce dal fascino e dalla portata innovativa di uno yacht che rifugge le categorie d’uso comune, è un Benetti progettato all’insegna di una concreta razionalizzazione dei volumi e degli ambienti di bordo, della praticità e della privacy in tutti e 4 i ponti dell’imbarcazione. Ad Armatore, ospiti, equipaggio e servizi di bordo è sapientemente dedicato il massimo dello spazio per assicurare comode e lunghe navigazioni con ridotto impatto ambientale grazie all’architettura propulsiva E-Mode sviluppata da Siemens per il cantiere. Le proporzioni equilibrate ed eleganti di Main Deck e Lower Deck si fondono nelle linee dello scafo, integrandosi alla perfezione nella silhouette dello yacht e rendendo possibile l’aggiunta di un quarto ponte che regala, insieme alle grandi finestrature, un’impareggiabile vista panoramica sul mare.
 


 

In particolare, il primo modello nato è il B.Yond 37M con scafo in acciaio e sovrastruttura in alluminio, baglio di 8,6 metri e volumi chiusi prossimi ad un megayacht da 50mt e 500 GT. Il Main Deck è dedicato alle cabine dell’armatore e degli ospiti, mentre dall’ Upper Deck iniziano le zone giorno dedicate al leisure. Il Lower Deck, invece, è ad appannaggio di equipaggio e comandante. Per aumentare la privacy di bordo, ogni ponte è collegato da due scale: una riservata ad Armatore ed ospiti e una di servizio per il personale di bordo. Seguiranno altri modelli della stessa filosofia.

 

INEDITO LAYOUT CONCEPITO CON UNA NETTA SEPARAZIONE DELLE FUNZIONI DI UTILIZZO

 

Il progetto B.Yond 37M è stato sviluppato per offrire un livello di razionalizzazione degli spazi mai raggiunto prima grazie ad una netta separazione delle funzioni di utilizzo dei ponti. Si parte dallo studio del Lower Deck, ponte nel quale sono state raggruppate tutte le zone di servizio. Oltre alle 4 cabine con 6 posti letto per l’equipaggio, tutte dotate di bagno privato, a centro nave si trovano una suite per il comandante di dimensioni sorprendenti, una grande cucina di bordo, una lavanderia e una cold room.
 


 

Il ponte ha un doppio accesso: può essere raggiunto sia dal garage sia dalle scale di servizio (dotate di ascensore per le vivande) che collegano tutti e 4 i ponti e consentono all’equipaggio, attraverso percorsi completamente separati, di muoversi liberamente senza interferire con la vita di bordo di armatore e ospiti.

 

Il Main Deck della barca, il ponte nobile per eccellenza, ospita la zona notte con la suite armatoriale a tutto baglio, posizionata nella zona prodiera, e 4 cabine capaci di accogliere gli ospiti di bordo secondo standard mai offerti prima, tipici di un top luxury hotel: murate dritte, spazi generosi, massima silenziosità e ampi affacci sul mare. Le due suite più a poppa, così come quella armatoriale, possono disporre anche di un terrazzino privato.

 

Dal foyer centrale si raggiunge la zona giorno del ponte superiore, mentre una seconda scala porta ad un ambiente jolly che può essere configurato a scelta dell’armatore come palestra attrezzata o come sesta cabina per gli ospiti.
 


 

Sempre sul Main Deck, più a poppa, trova posto un grandissimo garage per tutti i water toys di bordo: 2 jet ski e 2 tender, per l’armatore da 6,5 metri e per l’equipaggio da 4,2 metri, con possibilità di alaggio e varo da entrambe le murate grazie a falchette abbattibili. All’estrema poppa, una scala centrale porta direttamente alla beach area con sauna e toy room per lo stivaggio di ulteriore attrezzatura.

 

SISTEMA DI PROPULSIONE IBRIDA SISHIP ECOPROP DI SIEMENS A RIDURRE L’IMPATTO AMBIENTALE PER UN MAGGIOR COMFORT DI CROCIERA

 

La soluzione E-Mode powered by Siemens, appositamente studiata per il Gruppo Azimut|Benetti, nasce dall’idea di voler offrire una propulsione ibrida finalmente semplice da gestire, destinata ad un target più ampio e studiata per garantire una effettiva riduzione dei consumi durante l’intero ciclo di vita dell’imbarcazione. L’integrazione dell’impiantistica raggiunge il massimo livello con tutta la fornitura realizzata dal player mondiale per eccellenza in campo elettrico.
 


 

Il sistema di propulsione ibrida SISHIP EcoProp di Siemens, sviluppato in Italia dal Centro di Competenza Globale di Siemens Marine, offre la libertà di operare in 4 diverse modalità. Enhanced Comfort, ideale per la crociera notturna e in costa; Eco Cruise/hotel mode, un sistema che fa navigare o sostare in rada ad emissioni zero; Extendend Range, un’opzione che si rende utile per trasferimenti molto lunghi, garantendo riduzione di consumi; Eco Transfer, la scelta che consente allo yacht di navigare con un solo motore, ma facendo lavorare entrambi gli assi, a vantaggio della riduzione delle ore motore e di un migliore rendimento.

 

GRANDE APERTURA VERSO L’ESTERNO PER VISTA E CONTATTO CON IL MARE

 

La voglia degli armatori di godere appieno della natura e dei panorami marittimi ha ispirato Benetti nella realizzazione di una barca le cui zone esterne ne fanno un modello di innovazione.

 

Dalla banchina si accede ad un piccolo ponte intermedio che funge da disimpegno e dal quale parte una maestosa scala di accesso alla terrazza di poppa situata sull’Upper Deck. La zona living si sviluppa sorprendentemente su questo ponte, da poppa a prua, permettendo all’occhio di guardare da ogni punto la linea dell’orizzonte. Da poppa, comodi divani e sedute arredano una prima zona dining esterna protetta lateralmente, poi il salone principale e la zona pranzo interna che a sua volta si apre grazie a bellissime vetrate scorrevoli sulla lounge esterna di prua.
 


 

Il Wheel Deck si arricchisce di una lounge protetta da eventuali raffiche di vento grazie a vetrate laterali scorrevoli. A poppa, una vasca idromassaggio e zone prendisole dominano gli spazi all’aperto mentre negli ambienti interni di prua si inseriscono la timoneria e una radio room che può essere usata dal comandante per riposare nelle notti in rada. L’accesso al Sun Deck si apre su una zona dining con pantry e tavolo all’aperto coperti da un hard top, ed una seconda comoda zona prendisole.

 

B.Yond 37M è stato progettato con le caratteristiche di un vero Expedition per navigare sul lungo raggio con uno scafo che domina molto bene il mare. In quest’ottica, per consentire permanenze a bordo più lunghe senza l’obbligo di soste in porto, oltre ad una capacità di storage superiore alla media, sono stati realizzati serbatoi di carburante ed acqua dalla portata rispettiva di circa 70.000 e 6.000 litri. L’autonomia alla velocità di crociera di 10 nodi supera le 5.000 miglia nautiche.

 

Press Office Sculati & Partners

Titolo del:
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Riviera owner says ‘thank you’ to loyal yacht owners and staff as he reflects on the outstanding achievements of 2019

Riviera Australia continues to create and innovate motor yachts of distinction. Yachts ...

Sirena Yachts announces the latest addition to the line, a coupé version of the successful Sirena 58

World debut at next Miami Yacht Show 2020

- Luxury boatbuilder Sirena Yachts announces the 58 Coupé to...

Il nuovo Otam 70 HT full-custom venduto è già in costruzione

La fortissima identità ed iconicità fanno di Otam un Prodotto sempre rico...

Nuovo video per FX5 firmato da Davide Cipriani

Il nuovo video di FX5, accattivante progetto firmato Centrostiledesign e...

Da Solaris Power il nuovo 48 Lobster Flybridge

Sviluppato dallo stesso team che ha dato il via a Solaris Power e composto da...
Turismo e ormeggi
Marciana Marina - Isola d'Elba (LI)
Marciana Marina è un comune della provincia di Livorno ed è, per estensione territoriale, il più piccolo comune della Toscana.   Marciana Marina si trova sull'Isola d'Elba ed è bagnata dal Mar Tirr
Fonte: wikipedia e Nautica Report
Titolo del: 09/12/2019 07:00

© COPYRIGHT 2011-2019 - NAUTICA REPORT - REG. TRIBUNALE DI ROMA N.314 - 27-12-2013 - WAVE PROMOTION SRLS - P.IVA e C.F.12411241008 - REA: RM - 1372808



iubenda

HOME - REDAZIONE - MEDIA KIT - LAVORA CON NOI