Siracusa, i tesori sommersi rinvenuti tra Marzamemi e Vendicari - Vita subacquea - NAUTICA REPORT
Vita subacquea / Siracusa, i tesori sommersi rinvenuti tra Marzamemi e Vendicari
Siracusa, i tesori sommersi rinvenuti tra Marzamemi e Vendicari

Siracusa, i tesori sommersi rinvenuti tra Marzamemi e Vendicari

Sono già passati sette anni dal ritrovamento in mare dei resti di una Basilica bizantina, capitelli antichissimi, pregiati calici, reperti archeologici di piccole e grandi dimensioni nello specchio acqueo tra Marzamemi e Vendicari.
 

Le clamorose scoperte sott’acqua, ad opera della Soprintendenza del Mare, rinvenute ad appena sette metri di profondità, furono illustrate tre anni fa, nell’Area Marina Protetta del Plemmirio nel comprensorio del Castello Maniace.
 


 

Vendicari - Capitelli e colonne


All’incontro erano presenti il dirigente e il funzionario archeologo della Soprintendenza del Mare, il comandante della Capitaneria di Porto di Siracusa, la Guardia di Finanza aretusea, il direttore dell’Amp e rappresentanti delle Università di Stanford e della Pennsylvania.

L’iniziativa era finalizzata alla realizzazione di un progetto di ricerca, nell'ambito di una convenzione tra le due Università americane e la Regione Siciliana (Assessorato dei Beni culturali e dell’Identità siciliana -- Soprintendenza del Mare).

Obiettivo del progetto è aggiungere un tassello prezioso alla già ricca offerta culturale della zona che spazia da Noto al Tellaro, da Vendicari al borgo marinaro di Marzamemi.
 


 

Vendicari - Sub al lavoro

 

I ritrovamenti saranno visitati e studiati in tutta sicurezza, vista l’esigua profondità a cui si trovano i reperti, anche dagli studenti americani degli atenei Usa coinvolti nell’iniziativa, in una sorta di “campus marino” nelle acque siracusane. Resti di una Basilica bizantina, capitelli del III sec. d.C. del diametro di due metri e lunghi fino a sei metri, che fanno trattenere il fiato ai fortunati subacquei che hanno modo di osservarli da vicino.

Data la vicinanza di luoghi incantevoli sia a terra che a mare non è' importante soltanto la ricerca e lo studio di questa incomparabili testimonianze del passato, ma la loro valorizzazione dal punto di vista culturale e turistico. Come si è fatto altrove anche in Sicilia  è possibile realizzare un grande parco archeologico subacqueo visitabile agevolmente poiché in acque basse e facili da percorrere.
 

  
 

Marzamemi - Antiche anfore


Per raggiungere tali obiettivi è stata decisa una collaborazione con due tra le più prestigiose università statunitensi: Stanford e Pennsylvania.

 

Rivisitato i fondali, e riesaminato ciò che resta visibile dei relitti, trovando anche delle interessanti novità, è  stato pianificato il reale inizio delle ricerche nell'ambito di una convenzione tra la Regione Siciliana (Assessorato dei BBCC e Identità Siciliana, Dipartimento dei BBCC, Soprintendenza del Mare) e le suddette università Americane.


  
 

Università di Stanford - California


Nell'ambito delle future ricerche un ruolo particolare avrà la formazione universitaria poiché gli studenti statunitensi verranno nel nostro mare a realizzare quella conoscenza pratica che è l’indispensabile corollario dell'apprendimento teorico.
 

Marzamemi e Vendicari sono diventati così un campus universitario marino di eccellenza per la ricerca e la valorizzazione del patrimonio culturale subacqueo, acquisendo quella notorietà internazionale necessaria per l'impianto di un sano e proficuo turismo culturale”.
 

www.siracusanews.it
 

Titolo del:
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Mar Rosso: il relitto della Thistlegorm

Varata il 5 aprile del 1940 affond˛ il 5 ottobre 1941

La Thistlegorm era una nave mercantile britannica varata ...

Subacquea: Exploro Orda Cave 2019

di Andrea Murdock Alpini

Orda Cave è il più grande complesso di grotte di gess...

I Bronzi di Riace, nati dal mare

Furono rinvenuti il 16 agosto 1972 a Riace Marina

Il rinvenimento. I Bronzi di Riace furono scoperti il 16 agost...

La Macchina di Anticitera: il primo computer

Il pi¨ antico calcolatore meccanico conosciuto

La Macchina di Anticitera è il più antico calcolatore...

Destinazione Nosy Be, Madagascar

Il paradiso per gli amanti della subacquea

Nosy Be è la destinazione turistica per eccellenza del Madag...
Turismo e ormeggi
Il promontorio del Circeo (LT)
di Giulio Galassi
Il promontorio del Circeo, compreso nel Parco Nazionale omonimo, è lungo circa 7 chilometri e largo 2,  ha una altezza massima di 541 metri e costituisce una formazione unica nella piatta pianura pontina.
  Si tratta d
Fonte: Nautica Report
Titolo del: 20/09/2020 07:20

© Copyright 2011-2020 - Nautica Report - Reg. Tribunale di Roma n.314 - 27-12-2013 - Editore Carlo Alessandrelli - Conc. Pubb. Wave Promotion srls - P.Iva: 12411241008



iubenda

HOME - REDAZIONE - MEDIA KIT - LAVORA CON NOI