No direction home: Slovenia Caves - Chapter II - Vita subacquea - NAUTICA REPORT
Vita subacquea / No direction home: Slovenia Caves - Chapter II
No direction home: Slovenia Caves - Chapter II

No direction home: Slovenia Caves - Chapter II

di Andrea Murdock Alpini

Il primo giorno di grotte in Slovenia è stato rocambolesco per certi versi. Tuttavia ancora non sapevo cosa mi avrebbe riservato il secondo giorno.

 

Attorno alle sei del mattino inizio a preparami per uscire. Piove ovunque, vento freddo e secchiate di acqua. La maggior parte delle grotte in entroterra sono inagibili, penso. Guardo più a sud, verso il confine con la Croazia. Attraverso la Slovenia da nord a sud, mi imbatto in un villaggio abbandonato, visito qualche malga campestre poi riparto alla volta del confine.

 

 

Mentre consumo un fugace pasto da campo preparato a bordo grotta, tra muschi e licheni, appena terminata l’immersione a Bilpa, la polizia di frontiera e l'esercito mi raggiungono per il controllo passaporto accompagnato da altra burocrazia.

 

Tutto va per il meglio. Torno così alla mia zuppa e poco dopo mi metto in viaggio, di nuovo. Uno spiraglio di sole mi scalda le ossa e tempra il clima dentro il CaveVan.

 

  

 

Rientrato al campo base pianifico la giornata dell’indomani e decido di dedicarla unicamente ai sopralluoghi speleo,da est a ovest da nord a sud, di diverse coordinate gps che mi sono annotato. Guido per molte ore e ne cammino altrettante tra sentieri nei boschi o in aperta campagna. Ritornerò al mio letto distrutto e affamato, dove mi preparò un nuovo brodo caldo accompagnato da abbondante parmigiano e frutta secca per dessert!

 

Fisarmoniche inaspettate all’uscita dalla foresta, orsi, fiumi in piena dentro le grotte e un doppio turno di verifica (mattutino e pomeridiano) alla stupenda grotta di Suha Dolca per monitorarne la fattibilità.

 

  

 

NO DIRECTION HOME è entrato nel vivo dello spirito di viaggio, natura solitaria. Questo è ciò che è successo nei giorni centrali della trasferta in Slovenia, questi sono alcuni dei passaggi raccontati nel secondo video capitolo della serie supportata da PHY Diving Equipment.

 

In tasca sempre e soltanto il mio cellulare per filmare le giornate e le esperienze vissute sul campo, nella testa una miriade di pensieri, negli scarponi una moltitudine di storie da tramandare.

 

Andrea "Murdock" Alpini
TDI Diving Instructor #26784

Trimix Ipossico & Advance Wreck Instructor


www.wreckdiving.it


www.phidiving.com

 

Testo e foto di Andrea Murdock Alpini

 

Titolo del:
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Le origini dell'arte del Palombaro

Le tappe fondamentali che da questi esordi portarono all'invenzione dell'appare...

Folco Quilici - Il suo mare

Omaggio al grande giornalista regista

Folco Quilici è stato un regista, fotografo e...

Oceanus Onlus: al via in Sardegna il progetto per rigenerare il mare

Nelle prossime settimane la messa in opera nelle acque sarde del progetto “M...

Jacques-Yves Cousteau

Con la Calypso esplorò le acque più remote del pianeta

Da giovane venne ammesso all'École navale (Accademi...

Assonautica Italiana: 14° Concorso Internazionale di Fotografia Subacquea Abissi

Il 14° Concorso Internazionale di Fotografia Subacquea Abissi Città di Venez...
Turismo e ormeggi
Isola del Tino - Porto Venere (SP)
L’isola del Tino si trova nel Mar Ligure, all’estremità occidentale del Golfo della Spezia; il suo territorio fa parte del comune di Porto Venere. Dista 0,27 mn dall'Isola Palmaria e 1,3 mn dalla terraferma.   D
Fonte: Wikipedia e Nautica Report
Titolo del: 18/01/2022 07:45

© Copyright 2011-2022 - Nautica Report - Reg. Tribunale di Roma n.314 - 27-12-2013 - Editore Carlo Alessandrelli - Un marchio Wave Promotion srls - P.Iva: 12411241008



iubenda

HOME - REDAZIONE - MEDIA KIT - LAVORA CON NOI