Roccella Ionica (RC) - Turismo e ormeggi - NAUTICA REPORT
Turismo e ormeggi / Roccella Ionica (RC)
Roccella Ionica (RC)

Roccella Ionica (RC)

Roccella Ionica o Roccella Jonica è un comune della provincia di Reggio Calabria in Calabria. 

 

Il comune si trova sulla Costa Jonica denominata Riviera o Costa dei Gelsomini e, probabilmente, sorge sull'antica città magnogreca di Amfissa.
 


 

Roccella Ionica 

 

Roccella Ionica dista circa 110 km da Reggio Calabria, e 80 km da Catanzaro percorrendo la Statale 106. È un comune bagnato dal Mar Jonio, con un territorio pianeggiante sul mare e collinare nell'entroterra.

 

Il comune è raggiungibile in auto attraverso la statale jonica 106, che percorre tutta la costa calabrese affacciata sul mar Jonio, con i treni attraverso una rete ferroviaria che segue la statale automobilistica, via mare con la possibilità di attracco grazie alla presenza del porto turistico "Delle Grazie" a ridosso della paese, e via aerea grazie ai due aeroporti di Reggio Calabria e Lamezia Terme.
 


 

Roccella Ionica - Porto delle Grazie

 

Il territorio urbano è caratterizzato da un borgo medievale nella zona collinare, sormontato dall'imponente Castello dei Principi Carafa che domina sul paesaggio urbano del paese, e dal nucleo urbano di epoca più moderna, sviluppatosi successivamente verso la costa. Il comune è ricco di palazzi ed edifici nobiliari, caratteristica del paese feudatario come fu storicamente Roccella.

 

Storia

 

Roccella Ionica ha origini molto antiche, che si presume risalgano fino all'epoca della Magna Grecia. Il paese sarebbe infati l'antica località di Amphisya ricordata nei poemi del poeta romano Ovidio. Nel X secolo il paese si chiamava già Rupella, poi Arocella, fino all'attuale nome di "Roccella" a causa della sua localizzazione sulla rocca.



 

Roccella Ionica - Il Castello dei Principi Carafa

 

Al 1270 risale il primo documento che testimonia l’esistenza di Roccella Jonica: in esso si tratta della vendita del Castello donato a Gualtieri de Collepietro da Carlo I d’Angiò.

 

Roccella fu un importante feudo e rocca difensiva della costa, principalmente contro gli invasori saraceni, come simboleggiato anche nel gonfalone araldico, che rappresenta un guerriero che lotta con un moro.
 


 

Roccella Ionica - Resti della rocca e sullo sfondo il porto

 

Turismo

 

L'economia locale è basata principalmente sul turismo che fa registrare un considerevole numero di presenze nei mesi da maggio a settembre, grazie al mare limpido e pulito, a un clima mediterraneo, e al fascino della "Cittadella Medioevale" arroccata su di un promontorio che sovrasta la cittadina, nonché dei monumenti e luoghi d'interesse storico culturali.
 

A questo proposito, Roccella ottiene ogni anno importanti riconoscimenti come la "Bandiera Blu" della FEE a testimonianza della bontà del proprio territorio e del mare pulito e incontaminato. Roccella Jonica è considerata una delle più importanti località turistiche della Regione.
 


 

Roccella Ionica - La spiaggia

 

"Cittadella Medioevale". I resti sono visitabili attraverso una passeggiata panoramica che, a partire da Torrente Zirgone, porta dalla costa al promontorio dell'antica cittadella, e da qui alla vicina torre di avvistamento meglio nota come "Torre di Pizzofalcone".

 

Tradizioni Locali

 

Ogni anno la prima domenica di luglio si tiene la festa in onore di Maria S.S. delle Grazie, patrona dei marinai del paese. E' una festa che richiama centinaia di migliaia di persone e che ha origine nel 1545 da un miracolo attribuito a un marinaio palermitano che si chiamava Onofrio Buscemi che per grazia ricevuta fece costruire un santuario a lei dedicato.

 

Tre le processioni, il mercoledì precedente alla festa dal Santuario alla Chiesa Matrice, la domenica la statua della Madonna viene portata su una barca ammiraglia in testa a un corteo di navi per la processione a mare, seguirà quella per le vie cittadine, il lunedì successivo alla festa la statua viene riportata dalla Chiesa Matrice al Santuario.
 


 

Roccella Ionica - Maria SS. delle Grazie - Processione a mare

 

Eventi

 

Da oltre trent'anni, durante l'estate, Roccella Jonica ospita un importante festival di musica Jazz (la prima edizione risale al 1980), noto come "Roccella Jazz festival - Rumori Mediterranei, il cui cartellone annovera artisti di fama mondiale.

 

Nel passato, tra gli altri, sono stati ospiti: Maceo Parker, Noa, John Patitucci, Joe Henderson, Wayne Shorter, Paolo Fresu, Stefano Bollani, Maria Laura Baccarini, Rita Marcotulli, Raiz, Orchestra di Piazza Vittorio.
 


 

Roccella Ionica - Roccella Jazz festival - Rumori Mediterranei

 

Dal 2007 i concerti del festival si tengono anche in altri comuni nelle vicinanze, ma Roccella Ionica rimane la sede storica e principale e la denominazione del festival è rimasta invariata.


Cucina

 

Tra i i piatti tipici calabresi di Roccella le polpette e la parmigiana di melanzane, la cianfotta alla calabrese, le frittelle di fiori di zucca, i maccheroni caserecci col sugo della capra, il cosciotto di agnello al forno, la porchetta,.
 


 

Spaghetti al pesce spada e melanzane

 

Piatti di pecse: gli spaghetti al pesce spada e melanzane, il pescestocco alla ghiotta, gli involtini di spatola e pesce spada.

 

Il porto

 

Il porto si trova subito a nord-est del paese ed è a carattere turistico-peschereccio: è protetto da due moli che orientano l'imboccatura ad ovest ed è composto da moli interni, darsene banchinate e scalo d'alaggio.
 


 

Roccella Ionica - Il Porto

 

Pericoli: porre attenzione a possibili insabbiamenti in prossimità del faro verde; sebbene ogni anno vengano effettuati lavori di dragaggio si consiglia di contattare il canale 16 prima di entrare in porto. In caso di condizioni meteo avverse (mare superiore a forza 3) è sconsigliato l'ingresso e l'uscita a tutte le unità.


Orario di accesso: continuo.
Accesso: prima di entrare avvisare l'Ufficio Circondariale Marittimo di Roccella (Vhf canale 16). Entrare con rotta parallela alla costa puntando il fanale rosso e in prossimità dell'imboccatura mantenersi al centro della stessa.
Fondo marino: sabbioso.
Fondali: in ingresso 5 m; da 3 a 5 m in banchina.
Posti barca: circa 447 di cui 39 per il transito.
Lunghezza massima: 44 m
Divieti: di balneazione, pesca e scarico rifiuti; è vietato inoltre posizionare gavitelli, boe o corpi morti; ancoraggio, sostare alla fonda, prove macchina in banchina, e navigazione interna in banchina, navigare a vela nel predetto ambito portuale.

 

COORDINATE

ROCCELLA IONICA
38°19',52 N 16°25',84 E

PER CONTATTARE IL PORTO
VHF canale 16
E-mail: roccellaionica@guardiacostiera.it
Telefono: 0964-863213

 

Titolo del:

Tags

Calabria, Reggio Calabria, Costa Jonica, Costa dei Gelsomini, Amfissa, Porto delle Grazie
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Riserva Naturale della Foce dell'Isonzo (GO)

All'estremità settentrionale del mare Adriatico, dove sfocia il fiume Timavo...

Castellammare del Golfo (TP)

Castellammare del Golfo è un comune della provincia di Trapani in Sicilia. &...

Stintino (SS)

Stintino è un comune della provincia di Sassari in Sardegna....

Isole dello Stagnone di Marsala (TP) - Un microcosmo sotto il sole

Suggestiva e sensuale, la Riserva Naturale Orientata dello Stagnone si estend...

Gaeta (LT)

Gaeta è un comune della provincia di Latina nel Lazio meridi...
Turismo e ormeggi
Riserva Naturale della Foce dell'Isonzo (GO)
All'estremità settentrionale del mare Adriatico, dove sfocia il fiume Timavo, inizia una fascia litoranea caratterizzata dai bassi fondali e da una complessa struttura lagunare che, comprendendo Venezia, termina con il delta del fiume P
Fonte: parks.it e Nautica report
Titolo del: 14/12/2019 06:50

© COPYRIGHT 2011-2019 - NAUTICA REPORT - REG. TRIBUNALE DI ROMA N.314 - 27-12-2013 - WAVE PROMOTION SRLS - P.IVA e C.F.12411241008 - REA: RM - 1372808



iubenda

HOME - REDAZIONE - MEDIA KIT - LAVORA CON NOI