Isole Tremiti (FG) - Turismo e ormeggi - NAUTICA REPORT
Turismo e ormeggi / Isole Tremiti (FG)
Isole Tremiti (FG)

Isole Tremiti (FG)

A circa 12 miglia al largo del Gargano si trovano le Isole Tremiti, definite per la loro incantevole ed incontaminata bellezza “le perle dell’Adriatico”.

 

L'arcipelago delle Isole Tremiti in provincia di Foggia, dette anche isole Diomedee, sono meta preferita di moltissimi turisti amanti della natura e della tranquillità. 

 

Le acque cristalline delle Tremiti attirano ogni anno migliaia di turisti.
 


Isole Tremiti - Vista aerea

 

Le cinque perle di questo magnifico arcipelago sono San Nicola, San Domino, Cretaccio, Capraia e Pianosa.

 

Isola di San Nicola

 

San Nicola è il centro storico, religioso e amministrativo dell'arcipelago. Per le numerose tracce di un antico e glorioso passato, essa è considerata un museo a cielo aperto. L’isola misura 42 ettari , ha uno sviluppo costiero di 3.700 metri, una lunghezza di 1.600 metri e un'altezza massima di m. 75.
 


 

Isole Tremiti - San Nicola


L’isola è stretta e lunga, fu la prima ad essere abitata per le sue caratteristiche difensive. Il molo situato a sud-ovest rappresenta l’unico accesso all’isola.

 

Dal porticciolo si sale per due rampe di salita per poi arrivare alla zona pianeggiante dove si possono trovare le abitazioni. Nella zona più alta dell’isola i benedettini costruirono l’abbazia di Santa Maria a Mare, certamente l’architettura più degna di essere ammirata nell’arcipelago delle Isole Tremiti.

 

Isola di San Domino

 

San Domino è in buona parte ricoperta da boschi di Pino d’Aleppo, per la fertilità e spontaneità di fiori d’ogni colore, era chiamata dai monaci Benedettini “Orto di paradiso”.
 


 

Isole Tremiti - San Domino e lo scoglio dell'Elefante

 

Le acque sono limpide, la costa è frastagliata di cale, punte e scogli, mirabili sono lo scoglio dell'Elefante, dalla forma che assume ed i Pagliai, monoliti a forma di piramide somiglianti a veri pagliai. Facendo il giro dell'arcipelago in barca, si possono visitare, tra l'altro, la Grotta delle Viole, del Bue Marino e delle Rondinelle.

 

A San Domino si trovano le spiagge di Cala delle Arene, quella di Cala Matano e la spiaggia sotto i Pagliai, a quest'ultima si arriva soltanto via mare.
 


 

San Domino - La spiaggia di Cala delle Arene

 

L’isola si estende per 207 ettari, ha uno sviluppo costiero di 9.700 metri, una lunghezza di 2.600 metri e un'altezza massima di m. 116 alla punta della Cappella dell'Eremita.

 

È l’isola più grande e quella più attrezzata a livello turistico. La costa, in alcuni tratti scende dolcemente verso il mare, in altri a strapiombo sulle acque, è scavata da un gran numero di grotte marine, baie tranquillissime e scogli scolpiti ad arte dalla natura.

 

Isola di Cretaccio

 

Cretaccio è un ammasso roccioso di colore giallo per la sua natura argillosa e va scomparendo per le corrosioni incessanti degli agenti atmosferici e marini.
 


 

Isole Tremiti - Cretaccio

 

L’isola misura 3,5 ettari, ha altezza di 30 metri ed uno sviluppo costiero di 1.300 metri. A 20 metri si trova lo scoglio della Vecchia.

 

Isola di Capraia

 

Capraia (o Capraia o Capperaia), è disabitata ma è interessante come le altre, alla punta del faro ha un architiello grandioso d’architettonica naturale.

 

L’isola è vasta 45 ettari, lunga 1.600 metri ed ha uno sviluppo costiero di 4.700 metri.
 


 

Isole Tremiti - Capraia e il faro

 

Isola di Pianosa

 

Pianosa è l'ultima isola dell'arcipelago delle Isole Tremiti, è situata a circa 12 miglia a nord-est dalle altre.

 

Completamente interdetta per la presenza di alcuni ritrovati bellici situai sul fondo. Le uniche costruzioni presenti sono il faro e delle casette utilizzate dai pescatori passati. Sul lato sud dell’isola si scorge la prua di una nave incagliata sulle rocce.



 

Isole Tremiti - Pianosa

 

Turismo

 

Le Isole sono adatte a tutti, grandi e piccini, coppie, famiglie e gruppi di età diverse. Tuttavia bisogna ricordare che le Tremiti sono quanto di più lontano ci sia dal turismo di massa fatto di ampie spiagge fitte di ombrelloni e sdraio: le spiagge sabbiose sono poche e strette ed anche laddove vi siano servizi per i bagnanti è bene fare i conti l’esiguità degli spazi.

 

O si arriva in spiaggia per tempo, quindi, o è preferibile spostarsi sulle aree rocciose. Chi non vi è abituato potrebbe trovarle poco gradevoli – benché la crescita del turismo in Croazia, dove di fatto tutte le spiagge hanno questa caratteristica, ne dimostri la piena compatibilità col turismo – anche perché le rocce tendono a riscaldarsi più della sabbia: un buon telo e glizoccoli ai piedi sono assolutamente indispensabili!
 


 

La spiaggia di San Domino

 

Nel periodo estivo, che si opti per una gita di una giornata o per un soggiorno prolungato, è opportuno evitare gli spostamenti negli orari della tarda mattinata: oltre ad essere i momenti più caldi sono anche quelli scelti dalla maggior parte dei pendolari che affollano quotidianamente aliscafi, spiagge e posti all’ombra.

 

Se amate la vita comoda e non riuscite a staccarvi dai comfort del vostro appartamento è probabile che la scelta di una vacanza alle Tremiti sia da vagliare con attenzione. Come più volte rammentato non è possibile portare con sé l’automobile e dunque anche il bagaglio da preparare risentirà di ciò: è pur vero che gli hotel mettono a disposizione frequenti navette, volte proprio a sopperire a questo inconveniente, ma è sempre consigliabile portare con sé solo lo stretto necessario.
 


 

Le navette delle Tremiti

 

Il bello delle Tremiti è in fondo il contatto diretto con una natura quasi incontaminata ma ciò comporta, ad esempio, la necessità di percorrere a piedi qualche centinaio di metri su strada non asfaltata e magari portandosi dietro ombrelloni, teli e sdraio. I bambini non troveranno con la stessa frequenza delle località della riviera continentale parchi-giochi a loro dedicati né potranno divertirsi con la sabbia, a meno di non andare nelle poche cale in cui è presente.

 

Gli amanti della movida notturna e della mondanità delle discoteche più esclusive dovranno moderare un po’ le loro pretese: non essendovi orde di turisti concentrati in un unico posto i locali si adeguano di conseguenza. Diversi ristoranti ed hotel prevedono il servizio-animazione e hanno una sala da ballo ma nulla a che vedere con i locali alla moda di altre zone dell’Adriatico.
 


 

La notte alle Tremiti

 

Il mare, stupendo, fa spesso i capricci e non di rado, col mare mosso, vengono sospesi i collegamenti con la Penisola: ciò significa che i navigatori non troppo esperti non devono in alcun caso avventurarsi in mare, magari noleggiando un gommone o una canoa, se le condizioni di questo non siano di assoluta calma. (www.leisoletremiti.it)

 

La cucina

 

La cucina tipica delle Isole Tremiti con le ricette dedicate ai colori e alla magia del mare di questo meraviglioso arcipelago.

 

II mare è servito: sapori, profumi, colori nei piatti tipici tremitesi. Gli antipasti di mare, i primi tutti a base di pesce e le grigliate di aragoste e scampi, senza dimenticare l'ottimo "spaghetto alle vongole" e la rinomata "ciambotta del pescatore". 
 


Pasta lallo scoglio

 

Come arrivare alle Isole Tremiti

 

Basta arrivare in aereo, in treno o in auto in una di queste località, Vasto, Ortona, ViesteManfredoniaRodi Garganico, Capoiale, Termoli o Foggia, per poi raggiungere le Isole via mare o per via aerea.

 

Via mare


Le partenze si effettuano dall’Abruzzo (Pescara, Vasto e Ortona), dalla Puglia(Manfredonia, Vieste, Peschici, Rodi Garganico e Capojale) e dal Molise (Termoli). Una volta giunti al porto si può optare per i catamarani, gli aliscafi e le motonavi: offrono un servizio quotidiano intensificato durante la stagione estiva e permettono di arrivare a destinazione in 50-60 minuti. Il costo varia a seconda della stagione e del luogo di partenza. Informazioni

 

Si raccomanda di prestare la massima attenzione per quel che concerne la durata del servizio e la franchigia di peso e dimensioni per i bagagli consentiti.

 

Servizi nautici 

 

Alle Isole Tremiti è possibile noleggiare barche e gommoni per indimenticabili escursioni intorno alla isole. In tutta autonomia, anche senza patente nautica, o in tour potrete godere delle bellezze dell'Arcipelago: le calette, le grotte e il mare limpido.

 

 

In barca 

 

COORDINATE
PORTICCIOLO S. NICOLA - I. S. NICOLA
42°07',10 N 15°30',12 E

PER CONTATTARE IL PORTO
VHF canale 16

COORDINATE
CALA DEGLI SCHIAVONI - I. S. DOMINO
42°07',21 N 15°29',86 E

 

Titolo del:

Tags

Puglia, Foggia, Gargano, isole Diomedee
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Il promontorio del Circeo (LT)

di Giulio Galassi

Il promontorio del Circeo, compreso nel Parco Nazionale omonimo, &e...

Isola Gallinara (SV)

L'isola Gallinara è un isolotto situato nei pressi della costa ligure, nella...

Albenga (SV) - La ''CittÓ delle cento torri''

Albenga è un comune della provincia di Savona in Liguria. Albenga ha l'appel...

Orosei (NU) - Non solo mare...

Orosei è un comune della provincia di Nuoro, in Sardegna. Si trova nell'anti...

Isola Lachea - I. Ciclopi (CT)

L'isola Lachea è la maggiore delle isole che compongono l'arcipelago dei...
Turismo e ormeggi
Il promontorio del Circeo (LT)
di Giulio Galassi
Il promontorio del Circeo, compreso nel Parco Nazionale omonimo, è lungo circa 7 chilometri e largo 2,  ha una altezza massima di 541 metri e costituisce una formazione unica nella piatta pianura pontina.
  Si tratta d
Fonte: Nautica Report
Titolo del: 24/10/2019 06:50

© COPYRIGHT 2011-2019 - NAUTICA REPORT - REG. TRIBUNALE DI ROMA N.314 - 27-12-2013 - WAVE PROMOTION SRLS - P.IVA e C.F.12411241008 - REA: RM - 1372808



iubenda

HOME - REDAZIONE - MEDIA KIT - LAVORA CON NOI