Il Lago di Tovel (TN) - Turismo e ormeggi - NAUTICA REPORT
Turismo e ormeggi / Il Lago di Tovel (TN)
Il Lago di Tovel (TN)

Il Lago di Tovel (TN)

Il lago di Tovel è un lago alpino situato sul territorio del comune di Tuenno, in Provincia di Trento, ad un'altezza di 1178 metri s.l.m. all'interno del Parco Naturale Adamello-Brenta. È stato anche chiamato Lago degli Orsi perché sono presenti alcuni orsi bruni nella valle, e Lago Rosso per il fenomeno dell'arrossamento delle sue acque, che avveniva fino al 1964 per azione di un'alga.

 

Il lago di Tovel è noto per il caratteristico arrossamento che avveniva nelle sue acque, dovuto all'azione di un'alga conosciuta col nome di Tovellia sanguinea.
 

 

Il fenomeno dell'arrossamento si verificava in estate durante i mesi più caldi. Alcuni recenti studi hanno stabilito che la sparizione del 
 

fenomeno sarebbe dovuta alla mancanza del carico organico di azoto e fosforo proveniente dalle modalità di monticazione delle mandrie di bovini che pascolavano nei pressi del lago. 
 

Gli scrittori locali che hanno descritto il lago all'inizio dell'Ottocento, Jacopo Antonio Maffei nel 1805 e Gioseffo Pinamonti nel 1829, non fanno cenno al colore inusuale dell'acqua del lago, citando invece entrambi l'eccezionale qualità dei salmerini che vi si pescavano, e descrivendone altre leggende e curiosità, fra cui quella che talvolta d’inverno il lago ghiacciava tanto in profondità da poterci passare coi carri.
 

Un altro rappresentante tipico del fitoplancton presente nel lago di Tovel è la flagilaria tenera, un'alga di tipo unicellulare libera, appartenente al gruppo delle diatomee. Sempre nel lago si trova anche l'alga bentonica macroscopica Chara asperae la Ranunculus trichonhyllus.
 

Leggenda
 

Secondo una leggenda locale, anticamente viveva nella zona la principessa Tresenga, figlia dell'ultimo re di Ragoli: essa venne chiesta in moglie da molti pretendenti, ma li rifiutò tutti. Uno di questi, Lavinto re di Tuenno, non si rassegnò e quando le sue offerte vennero respinte per l'ennesima volta mandò un esercito contro Ragoli nel tentativo di indurre Tresenga a più miti consigli.
 

Il caso volle che né lei, né il suo popolo, volevano essere sottomessi dall'arrogante re di Tuenno e, pur inferiori in forza e numero, risposero all'attacco.
 

La principessa stessa non si tirò indietro e marciò alla testa della sua gente. La battaglia ebbe luogo sulle rive del lago e vide i paesani di Ragoli soccombere sotto i colpi dei soldati di Tuenno.
 

Tresenga alla fine trovò la morte per mano di Lavinto, che la uccise con un colpo di spada. Alla fine il lago divenne rosso per il sangue dei morti, e si dice che sia per questo motivo che ancora oggi si colora, per ricordare il coraggio degli abitanti di Ragoli e della loro principessa che di notte si siede sulle rive del lago a piangere per la sorte della sua gente.

 

 

Titolo del:
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Il Porto di Alghero, grande ospitalità sulla Riviera del Corallo

Il più ricco approdo della costa occidentale della Sardegna, Alghero, naturalmen...

Marina d’Arechi, qualità di servizi, natura, arte e grande architettura

Marina d’Arechi, il porto turistico di Salerno, è il regno dell'eccell...

Marina Cala de' Medici: un approdo nel cuore della Toscana

Approdare e soggiornare al Porto turistico Marina Cala de’ Medici è come a...

Porto Turistico Marina di Pescara approdo sicuro e tanto di più...

Chi approda al Marina di Pescara troverà vari servizi e attrezzature all'ava...

Marina di San Lorenzo a misura d'uomo e di diportista

Il verde e l'azzurro, la terra e il mare, il piccolo borgo costiero e il Marina di ...
Turismo e ormeggi
Il Porto di Alghero, grande ospitalità sulla Riviera del Corallo
Il più ricco approdo della costa occidentale della Sardegna, Alghero, naturalmente scolpito sulla penisola amena, si affaccia sulla Riviera del Corallo lasciando senza fiato tutti coloro che arrivano dal mare.   Il porto natur
Fonte: Nautica Report
Titolo del: 01/07/2022 10:00

© Copyright 2011-2022 - Nautica Report - Reg. Tribunale di Roma n.314 - 27-12-2013 - Editore Carlo Alessandrelli - Un marchio Wave Promotion srls - P.Iva: 12411241008



iubenda

HOME - REDAZIONE - MEDIA KIT - LAVORA CON NOI