Videoworks svela il sistema audio video di ultima generazione a bordo dell’Extra 130 Alloy - Tecnologia e Design a bordo - NAUTICA REPORT
Tecnologia e Design a bordo / Videoworks svela il sistema audio video di ultima generazione a b...
Videoworks svela il sistema audio video di ultima generazione a bordo dell’Extra 130 Alloy

Videoworks svela il sistema audio video di ultima generazione a bordo dell’Extra 130 Alloy

- Videoworks ha studiato un sistema audio e video di ultima generazione a bordo del 39,7 metri Extra 130 Alloy

 

- Gli utenti ritrovano i loro strumenti domestici di entertainment come Apple TV e Sonos per un immediato utilizzo

 

- Il sistema ibrido che prevede un core centralizzato in un solo rack e mini rack locali garantisce molteplici vantaggi

 

Con i suoi 39,7 metri, l’Extra 130 si presenta accuratamente progettata per rappresentare il perfetto connubio tra eventi sociali e divertimento.Grazie a un sistema audio Sonos ed un sistema video Apple Tv 4K di ultima generazione, Videoworks ha fornito a bordo di questo 39,7 metri tutto l’occorrente perché l’esperienza di bordo fosse unica nel suo genere. In un mondo nel quale l’utilizzo degli impianti audio/video e di rete di bordo rappresenta ormai una delle richieste principali da parte dell’armatore e dei suoi ospiti, Videoworks conferma così anche quest’anno la sua capacità di continuare a innovare.
 


 

L’integrazione Videoworks permette all’utente di selezionare il contenuto direttamente dalla libreria Audio/Video ITunes, e poi mandarlo in onda sull’Apple Tv di ogni cabina. Tutti i contenuti Audio/Video presenti all’interno di iTunes possono esser gestiti via Apple Tv senza che alcuna sincronizzazione debba esser effettuata. Nel momento stesso in cui il contenuto è registrato nella libreria centrale, è subito fruibile; il controllo avviene con sistema Crestron attraverso l’Apple iPad mini che Videoworks mette a disposizione.

 

UN SISTEMA IBRIDO CON NUMEROSI VANTAGGI

 

Ultimo, ma non meno importante, è il sistema ibrido con il core centralizzato in un solo rack e mini rack locali che contengono le sorgenti locali. Videoworks ha installato infatti dispositivi A/V in rack locali e altre apparecchiature elettroniche in una Rack-Room.
 


 

Ci sono diversi vantaggi nell’utilizzare una configurazione come quella sopra menzionata in sistema audio-video integrato:

 

- Installazione e manutenzione: la centralizzazione di tutti i dispositivi di elettronica nei rack principali consente di ottimizzare l'installazione, rendendola più facile e veloce. Inoltre, qualsiasi problema tecnico può essere risolto minimizzando l’impatto sulla vita a bordo.

 

Videoworks offre il design e l'esecuzione esemplari per i quali è nota:

 

- Progettazione e test del rack: ogni rack è progettato dall’ufficio tecnico di Videoworks, tenendo presenti le regole di base come l’efficienza di cablaggio, l’aria movimento e i migliori layout per minimizzare gli ingombri. Quindi, il rack viene assemblato nella sede Videoworks e un ingegnere del software esegue un pre-test, al fine di ridurre i possibili debug del sistema a bordo.

 

- Dettagli tecnici del rack: l'ufficio tecnico Videoworks fornisce i dettagli delle specifiche per il rack, contenenti non solo informazioni di base come altezza, peso, profondità, ma persino British Thermal Unit (BTU/h) generato, potenza di consumo, spazio necessario per la migliore accessibilità.

 

Press Office / Sand People Communication
 

Titolo del:
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Navico - Estensione promo cartografia C-MAP con Lowrance, Simrad e B&G

Milano, 28 maggio 2020 – La promozione della cartografia C-MAP abbinata a selezio...

Team Italia: la plancia I-Bridge® con sensori 3D sul primo 50 metri Riva M/Y Race

Dotata di multicontrol e display stretch 38” full HD, è la terza plancia T...

La F.lli Razeto & Casareto vince al MUSE Design Awards 2020

Ennesimo riconoscimento con l’assegnazione del MUSE Design Awards alla&...

Nuove atmosfere di bordo con Fir e la collezione Stainless Steel

Fir Italia, da oltre 60 anni punto di riferimento nel settore del...

Da Furuno il nuovo amplificatore DI-FFAMP ad alta potenza

“Sempre più potenti, sempre più giù”. Questo potrebbe ...
Turismo e ormeggi
Costa degli Infreschi e della Masseta (SA)
Viaggio in uno degli ultimi paradisi d'Italia
Siamo sulla costa che va dalla Torre dello Zancale (Marina di Camerota) a Scario nel Golfo di Policastro.   Macchia mediterranea, oliveti, vigneti, il tutto lambito da un mare che, secondo gli orari, assume gradazioni di verde diverse
Fonte: hermes.campania.it e Nautica Report
Titolo del: 30/05/2020 07:05

© Copyright 2011-2020 - Nautica Report - Reg. Tribunale di Roma n.314 - 27-12-2013 - Editore Carlo Alessandrelli - Conc. Pubb. Wave Promotion srls - P.Iva: 12411241008



iubenda

HOME - REDAZIONE - MEDIA KIT - LAVORA CON NOI