Nautica - Protezione da fulmine - Tecnica e manutenzione - NAUTICA REPORT
Tecnica e manutenzione / Nautica - Protezione da fulmine
Nautica - Protezione da fulmine

Nautica - Protezione da fulmine

Di Leonardo Massaḅ

Motovedette e scafi a vela in acciaio

 

La struttura di questi scafi crea un collegamento elettrico dalla punta al corpo in acciaio della barca, in base al principio di Faraday, viene quindi ottenuta una protezione ottimale; occorre tuttavia tenere presente che il serbatoio del carburante deve essere collegato elettricamente allo scafo affinché non sussista il rischio che le scintille di scarica provochino incendi o esplosioni.

 

Barche in legno o poliestere con zavorra integrata

 

Se in fase di costruzione della barca non sono state adottate misure di protezione adeguate, installare una protezione anti fulmini in seguito è cosa piuttosto laboriosa, ma sempre fattibile.

 

In questo caso il “sistema fune sopra bordo” costituisce una discreta protezione anti fulmini: nella parte inferiore degli stralli o delle traverse, almeno sei millimetri di diametro,  viene fissata una fune d'acciaio inossidabile o in rame di otto millimetri di spessore su entrambi i lati della barca, con un morsetto speciale.

 

Entrambe le funi devono essere immerse in acqua per almeno un metro e mezzo.

 

Non utilizzare sistemi di fissaggio provvisori, ma solo i morsetti speciali perché i punti di collegamento non idonei fra stralli o traverse e le funi fanno schizzare le scintille del fulmine con conseguente rischio di incendio.

 

Oltre ai morsetti speciali, sono reperibili parafulmini completi in pratiche borse di pelle, consistenti in una fune in rame di almeno tre metri con morsetto idoneo.

 

Altre barche in legno o poliestere senza protezione parafulmini

 

Sorpresi da un temporale in una barca di questo tipo, è possibile utilizzare la catena dell’ancora come messa a terra, facendola pendere in acqua.

 

Questo accorgimento deve essere adottato prima dell’inizio del temporale, perché in caso contrario sussiste il rischio di essere colpiti dal fulmine attraverso lo strallo.

 

Altri consigli utili

 

- Durante il temporale, non sostare mai sul ponte.

 

- Non toccare traverse, stralli o altri oggetti metallici.

 

- In presenza di un impianto parafulmini, controllare regolarmente ma non durante un temporale, che il collegamento equipotenziale, vale a dire il collegamento di tutti i collegamenti metallici conduttivi a bordo con il parafulmine, sia in ordine.

 

Barche a vela in legno o poliestere con chiglia o timone metallico

 

Nelle barche a vela, il fulmine colpisce quasi sempre l’albero utilizzando le traverse o gli stralli come via di scarico.

 

Queste funi in acciaio sono adatte per scaricare l’elettricità solo se presentano un diametro di almeno sei millimetri e con collegamento conduttivo al timone o alla chiglia in metallo.

 

Se l’albero è in alluminio, è sufficiente un collegamento conduttivo fra base dell'albero e chiglia o timone metallico. 

 

Leonardo Massabò

Titolo del:
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Navaltecnosud Boat Stand realizza una nuova cabina per Sanlorenzo Yacht

L'Azienda di Bari capitanata da Roberto e Barbara Spadavecchia, specializzata ...

Safe Nanotechnologies al 61° Salone Nautico di Genova

L'azienda è da sempre specializzata nella preparazione e nella distribuzione...

Tecniche di ormeggio

di Giuseppe Accardi

Ancor prima di prendere il mare, che sia una barca a vela o a motor...

Progetto Green Keel Pack: Un passo verso la rivoluzione del mantenimento della carena

Keelcrab Aeffe s.r.l. in collaborazione con GRUPPO BOERO presenta GREEN KEEL PACK, il p...

Salone Nautico Venezia: Naval Tecno Sud presenta la ''Cabina per rimessaggio''

Naval Tecno Sud parteciperà al Salone Nautico di Venezia, dal 29 maggio al 6 giu...
Turismo e ormeggi
Lusben: a Livorno e Viareggio, la Marina dei Superyacht
Lusben nasce come Lusben Craft nel 1956 dall'acronimo di due imprenditori toscani e sin da subito si è posizionata come leader nell’attività di refit e manutenzione di imbarcazioni fino a 30 metri nel Mediterran
Fonte: Nautica Report
Titolo del: 08/12/2021 07:20

© Copyright 2011-2021 - Nautica Report - Reg. Tribunale di Roma n.314 - 27-12-2013 - Editore Carlo Alessandrelli - Un marchio Wave Promotion srls - P.Iva: 12411241008



iubenda

HOME - REDAZIONE - MEDIA KIT - LAVORA CON NOI