Liberare l’ancora - Tecnica e manutenzione - NAUTICA REPORT
Tecnica e manutenzione / Liberare l’ancora
Liberare l’ancora

Liberare l’ancora

Di Gianfranco Malfatti

Cosa fare quando l’ancora si rifiuta  di essere alata. Trucchi e consigli per recuperare il calumo.


Quando  i velisti parlano delle loro avventure in barca, solitamente le frasi sono due: “L’ultimo colpo di vento quasi m’affondava la barca...”, e “Quella maledetta ancora mi ha fatto penare per due ore prima di venire su!”Il primo argomento viene fuori per esorcizzare uno spavento.


La forza del vento e del mare vengono calcolate più sul grado di paura raggiunto dallo skipper che sulla scala Beaufort, mentre, il secondo argomento che riguarda le ancore incagliate e i vari sistemi per liberarle, è sempre molto attinente alla realtà dei fatti. A questo tema si appassionano gli esperti come i neofiti. Tutti, prima o poi, hanno combattuto con un’ancora incagliata sotto uno scoglio, incastrata in un’altra ancora o schiacciata da una grossa catena. Tutti, nessuno escluso, hanno dovuto rapidamente arricchire il proprio repertorio di trucchi e trucchetti per poter riportare a bordo il ferro.
 

L’ancora è soggetta ad incaglio ogni qualvolta che lascia il ponte della nostra barca. Alcuni marinai hanno una particolare familiarità con l’evento, ad altri capita più raramente. Il motivo di questa differenza non è tanto la sfortuna che può perseguitare uno skipper piuttosto che un altro (fattore che comunque ha la sua parte), quanto l’attenzione che il comandante mette nella manovra d’ormeggio.
 
Quando si cala l’ancora su di un fondo sassoso, la grippia è d’obbligo. Se si deve ormeggiare in un porto affollato: è essenziale traguardare attentamente le altre ancore e cercare con cura l’allineamento al proprio posto. Aldilà della nostra distrazione, ci sono casi in cui non si può far nulla se non tentare di riparare i danni provocati da altri.
 
Nell'articolo alcuni casi in cui bisogna ingegnarsi per liberare la propria ancora...
 
Gianfranco Malfatti - Tratto da www.solovela.net
 
Titolo del:
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Navaltecnosud Boat Stand realizza una nuova cabina per Sanlorenzo Yacht

L'Azienda di Bari capitanata da Roberto e Barbara Spadavecchia, specializzata ...

Safe Nanotechnologies al 61° Salone Nautico di Genova

L'azienda è da sempre specializzata nella preparazione e nella distribuzione...

Tecniche di ormeggio

di Giuseppe Accardi

Ancor prima di prendere il mare, che sia una barca a vela o a motor...

Progetto Green Keel Pack: Un passo verso la rivoluzione del mantenimento della carena

Keelcrab Aeffe s.r.l. in collaborazione con GRUPPO BOERO presenta GREEN KEEL PACK, il p...

Salone Nautico Venezia: Naval Tecno Sud presenta la ''Cabina per rimessaggio''

Naval Tecno Sud parteciperà al Salone Nautico di Venezia, dal 29 maggio al 6 giu...
Turismo e ormeggi
Lusben: a Livorno e Viareggio, la Marina dei Superyacht
Lusben nasce come Lusben Craft nel 1956 dall'acronimo di due imprenditori toscani e sin da subito si è posizionata come leader nell’attività di refit e manutenzione di imbarcazioni fino a 30 metri nel Mediterran
Fonte: Nautica Report
Titolo del: 08/12/2021 07:20

© Copyright 2011-2021 - Nautica Report - Reg. Tribunale di Roma n.314 - 27-12-2013 - Editore Carlo Alessandrelli - Un marchio Wave Promotion srls - P.Iva: 12411241008



iubenda

HOME - REDAZIONE - MEDIA KIT - LAVORA CON NOI