Le prese a mare, ultima barriera tra la più importante riserva di galleggiamento ed il mare - Tecnica e manutenzione - NAUTICA REPORT
Tecnica e manutenzione / Le prese a mare, ultima barriera tra la più importante riserva di...
Le prese a mare, ultima barriera tra la più importante riserva di galleggiamento ed il mare

Le prese a mare, ultima barriera tra la più importante riserva di galleggiamento ed il mare

Fa parte della normale manutenzione occuparsi delle valvole delle varie prese a mare sullo scafo della propria barca.
 

Valvola sfera Ottone Maniglia Inox MF

Quasi tutte, quando superano il pollice di diametro, tendono a bloccarsi a causa delle incrostazioni da calcare negli scarichi o della vegetazione e fauna incrostante nelle prese in aspirazione. Fra tutte, le più sensibili a questo fenomeno di bloccaggio sono le valvole a sfera, oggi largamente impiegate in questo tipo di utilizzo.

Queste valvole, sono anche le meno controllabili perché la sfera che normalmente scorre fra due tenute in teflon o altro materiale sintetico, una volta rigata, comprometterà per sempre la tenuta della valvola anche nel caso si riuscisse a renderla nuovamente azionabile.

La corrosione elettrochimica che viene stimolata dalla differenza di potenziale elettrico con le boccole passa-scafo su cui sono installate le valvole, spesso contribuisce ulteriormente a rovinare questi componenti così importanti per la sicurezza della barca.

 
Valvola a maschio

Un tipo di valvola molto usato in passato e la cui invenzione risale addirittura agli antichi Romani, è la valvola a maschio, ben conosciuta nell’area anglosassone e nord-europea. Le valvole a maschio possono essere facilmente revisionate anche con mezzi molto artigianali e con semplice pasta a smeriglio.

Molti avranno sostituito ripetutamente la classica valvola a sfera in acciaio inox da 1″ e 1/4 dello scarico delle acque nere del WC.

Un’ottima alternativa, poiché meno sensibile alle incrostazioni, è costituita dalla valvola in Marelon, ma anche queste ultime destinate prima o poi a rovinarsi e, nonostante le ottime doti del materiale con cui sono costruite, più sensibili alla frattura se colpite inavvertitamente da corpi contundenti.

 
Valvola a disco cuneo o saracinesca

Altro tipo molto usato per questo impiego è quello detto a disco cuneo o più comunemente saracinesca, sensibile in questo caso alla perdita di tenuta da incrostazione sulle sedi. Se ne vede un esempio nelle figure seguenti.

Ultimo tipo è quello denominato a globo, ben conosciuto anche questo e molto usato per le sue buone caratteristiche di tenuta e durata di cui si vede un esempio in questa immagine.


Anche questo tipo però, come tutte le altre ha il fluido che viene a contatto dello stelo di comando della valvola almeno quando questa è aperta ed ha quindi una possibile via di perdita verso l’esterno del corpo ed un ulteriore organo che può usurarsi ed incrostarsi.

Valvole a globo

Vi sono valvole la cui  tenuta è effettuata da un globo rivestito di un elastomero che garantisce sicurezza anche con una sede moderatamente incrostata e questo elastomero si espande fino alla flangia del coperchio-valvola con una specie di soffietto, impedendo di fatto il contatto tra il fluido e lo stelo di azionamento della valvola che è comunque protetta da tenute per una doppia sicurezza.

Anche la manutenzione della valvola è semplificata dal fatto che si può estrarre ed eventualmente sostituire il coperchio e l’otturatore in una sola soluzione senza dover rimuovere il corpo valvola dalla sede in cui è installato.

Non si deve dimenticare che le valvole installate sulle prese a mare dello scafo, sono l’ultima barriera tra la più importante riserva di galleggiamento ed il mare.

 

Leggi anche: Prese a mare: alcune considerazioni e chiarimenti per evitare ''spiacevoli conseguenze''

Titolo del:
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Navaltecnosud Boat Stand realizza una nuova cabina per Sanlorenzo Yacht

L'Azienda di Bari capitanata da Roberto e Barbara Spadavecchia, specializzata ...

Safe Nanotechnologies al 61° Salone Nautico di Genova

L'azienda è da sempre specializzata nella preparazione e nella distribuzione...

Tecniche di ormeggio

di Giuseppe Accardi

Ancor prima di prendere il mare, che sia una barca a vela o a motor...

Progetto Green Keel Pack: Un passo verso la rivoluzione del mantenimento della carena

Keelcrab Aeffe s.r.l. in collaborazione con GRUPPO BOERO presenta GREEN KEEL PACK, il p...

Salone Nautico Venezia: Naval Tecno Sud presenta la ''Cabina per rimessaggio''

Naval Tecno Sud parteciperà al Salone Nautico di Venezia, dal 29 maggio al 6 giu...
Turismo e ormeggi
Sorrento panorama
Sorrento (NA)
Sorrento è un comune della provincia di Napoli in Campania.   Il nome "Surrentum" sembra collegato al Mito delle Sirene, creature marine metà donne e metà pesci, che ammaliavano i naviganti con il loro c
Fonte: cultura-italiana.it-schools.com e Nautica Report
Titolo del: 02/12/2021 07:30

© Copyright 2011-2021 - Nautica Report - Reg. Tribunale di Roma n.314 - 27-12-2013 - Editore Carlo Alessandrelli - Un marchio Wave Promotion srls - P.Iva: 12411241008



iubenda

HOME - REDAZIONE - MEDIA KIT - LAVORA CON NOI