Gli anodi sacrificali di zinco - Tecnica e manutenzione - NAUTICA REPORT
Tecnica e manutenzione / Gli anodi sacrificali di zinco
Gli anodi sacrificali di zinco

Gli anodi sacrificali di zinco

Lo zinco è stato il primo metallo, con il ferro, ad essere utilizzato come materiale anodico da Sir Humphry Davy nel 1824, ma solo più tardi nel 1940 sono state effettuate ricerche per migliorarne le caratteristiche.
 

Il più importante uso dello zinco è come strato protettivo su altri metalli.

Il principio della protezione catodica è quello di mantenere in stato di “immunità” il catodo (in questo specifico caso l’elica) corrodendo al suo posto l’anodo chiamato per questo motivo sacrificale.
 

L’anodo protegge le eliche dalla corrosione galvanica causata dalle correnti indotte. Queste correnti o meglio lo scambio di cariche elettriche creano la corrosione.
 

L’anodo sacrificale non va verniciato o ricoperto (in questi casi si interromperebbe il flusso di elettroni) e durante il montaggio è necessario verificare che vi sia un buon contatto metallico tra la superficie dell’anodo e quella su cui va installato.

L’anodo sacrificale di zinco dovrebbe essere sostituito almeno una volta l’anno.

Titolo del:
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Navaltecnosud Boat Stand realizza una nuova cabina per Sanlorenzo Yacht

L'Azienda di Bari capitanata da Roberto e Barbara Spadavecchia, specializzata ...

Safe Nanotechnologies al 61° Salone Nautico di Genova

L'azienda è da sempre specializzata nella preparazione e nella distribuzione...

Tecniche di ormeggio

di Giuseppe Accardi

Ancor prima di prendere il mare, che sia una barca a vela o a motor...

Progetto Green Keel Pack: Un passo verso la rivoluzione del mantenimento della carena

Keelcrab Aeffe s.r.l. in collaborazione con GRUPPO BOERO presenta GREEN KEEL PACK, il p...

Salone Nautico Venezia: Naval Tecno Sud presenta la ''Cabina per rimessaggio''

Naval Tecno Sud parteciperà al Salone Nautico di Venezia, dal 29 maggio al 6 giu...
Turismo e ormeggi
Sorrento panorama
Sorrento (NA)
Sorrento è un comune della provincia di Napoli in Campania.   Il nome "Surrentum" sembra collegato al Mito delle Sirene, creature marine metà donne e metà pesci, che ammaliavano i naviganti con il loro c
Fonte: cultura-italiana.it-schools.com e Nautica Report
Titolo del: 02/12/2021 07:30

© Copyright 2011-2021 - Nautica Report - Reg. Tribunale di Roma n.314 - 27-12-2013 - Editore Carlo Alessandrelli - Un marchio Wave Promotion srls - P.Iva: 12411241008



iubenda

HOME - REDAZIONE - MEDIA KIT - LAVORA CON NOI