Vendée Globe - Una flotta sotto stretta sorveglianza - Sport acquatici - NAUTICA REPORT
Sport acquatici / Vendée Globe - Una flotta sotto stretta sorveglianza
Vendée Globe - Una flotta sotto stretta sorveglianza

Vendée Globe - Una flotta sotto stretta sorveglianza

La Vendée Globe Race Direction, il cordone ombelicale tra la terra e ciascuna delle Vendée Globe IMOCA, sorveglierà da vicino 24 ore al giorno i MRCC (Maritime Rescue Coordination Centers) direttamente interessati dalla route des 33 solitaires. 

 

Un sistema incredibile messo a punto con i centri di coordinamento dei soccorsi francesi, spagnoli, portoghesi, marocchini, brasiliani, sudafricani, australiani, neozelandesi, cileni e argentini! 

 

I 33 IMOCA sono stati controllati durante la prima settimana della loro presenza a Les Sables d'Olonne per verificare il loro equipaggiamento di sicurezza. Gli skipper (dopo visita medica e addestramento) e la loro barca sono quindi in grado di andare in mare ... per molto tempo e in condizioni difficili, ma a volte imprevedibili.

 

 

Il team di gestione della gara - Foto © Jean-Marie Liot / Alea


Durante la corsa, la direzione gara, composta da quattro persone, ha un record di posizione ogni 30 minuti e può così monitorare traiettorie anomale e velocità stranamente lente. Oltre ad essere raggiungibile in qualsiasi momento dagli skipper, la "DC" ha predisposto un sito "Rescue" nel quale è indicato un massimo di informazioni ultra dettagliate sulle barche e sugli skipper. 

 

"La nostra missione è elencare, verificare e sintetizzare tutte le informazioni in una tabella per essere sicuri che ogni numero di beacon sia associato alla barca giusta e allo skipper giusto, spiega Hubert Lemonnier, vicedirettore del DC . Una volta che tutto ciò è fatto, raddoppiamo con un sito Web di Rescue. L'obiettivo è fornire alle autorità di soccorso le giuste informazioni 24 ore su 24. Ogni squadra deve quindi fornirci i numeri del faro, le informazioni di sicurezza, una foto dello skipper in TPS (tuta di sopravvivenza), una foto della barca con le vele, una senza vela, una della barca sdraiata e una della barca capovolta. ". 

 

L'accesso a questo sito è limitato per ogni MRCC. Infatti, i codici di accesso sono validi dall'ingresso del primo IMOCA nella zona del dato MRCC fino all'uscita dell'ultimo IMOCA.“  Con la differenza di velocità delle barche, vengono attivate più zone contemporaneamente. Speriamo di non aver bisogno di usarlo. Nel 2016, ad esempio, era servito molto poco, ma nel 2008 è stato uno strumento forte."  » continua Hubert .

 

Il grande Sud, un'immensità da sorvegliare

 

Per la zona di sorveglianza oceanica dal Sud Africa alla Nuova Zelanda è stato predisposto un sistema specifico con il reclutamento di un consulente per la sicurezza. Hubert Lemonnier: “  La missione di Alan Neuebauer sarà quella di fungere da cuscinetto tra gli MRCC nell'emisfero meridionale (Sud Africa, Australia, Nuova Zelanda) perché si troverà nello stesso fuso orario dei concorrenti del Vendée Globe. Sarà i nostri occhi e le nostre mani durante il periodo del Grande Sud ". In concreto, in caso di danni, lo skipper avvisa telefonicamente il DC e il suo team tecnico. 

 

Nel caso estremo in cui un'imbarcazione inneschi il suo faro, l'informazione arriva direttamente all'MRCC che, grazie al sito di soccorso, dispone di tutti i dati. Se una barca fa scattare il suo faro, significa che il problema è già molto grave e che lo skipper non ha più mezzi di comunicazione. Per motivi di verifica, l'MRCC chiama direttamente il direttore di gara in caso di attivazione di un faro. Hubert Lemonnier: “Notifichiamo anche l'MRCC via e-mail se si verifica un grave danno su una barca, come il disalbero, al fine di attirare la loro vigilanza. Tuttavia, non si muoveranno fino a quando il faro non sarà attivato."

 

 

Foto © Eloi Stichelbaut

 

Il CROSS ETEL coinvolto al via e nel Golfo di Biscaglia

 

I CROSS (Regional Operational Surveillance and Rescue Centers) fanno parte della rete MRCC. Ce ne sono 5 in Francia: Gris-Nez, Jobourg, CORSSEN, Etel, Cross Med La Garde. “ Nell'area molto delimitata del Golfo di Biscaglia, il CROSS Etel è responsabile del coordinamento. Pertanto, se inizialmente l'8 novembre dovesse sorgere un problema, noi saremo lì. A livello internazionale, il CROSS Griz-Nez è l'entità francese degli MRCC. Quindi, se un faro viene attivato nell'area di partenza, anche la CROCE Gris-Nez verrà avvertita. La vigilanza è essenziale all'inizio della regata perché la concentrazione delle navi è importante ”, spiega Frédéric Garnaud, vicedirettore di CROSS Etel.

 

Fondata a Etel (Morbihan) dal 1969, la CROSS è quindi incaricata di monitorare l'inizio del Vendée Globe oltre alle sue missioni di monitoraggio dell'inquinamento marino, pesca e informazione sulla sicurezza marittima. 150 miglia al largo della punta di Penmarc'h al confine con la Spagna, copre 8 dipartimenti costieri e l'intero Golfo di Biscaglia. Dietro un gigantesco pilone trasmettitore, l'edificio di 1000 mq è un vero alveare: 71 persone di stato civile o militare lavorano a stretto contatto dietro 14 stazioni VHF montate su allarmi. Quasi 3.000 operazioni all'anno vengono elaborate a seguito di chiamate di soccorso o richieste di assistenza. Gli uomini e le donne della CROCE sono anche gli angeli custodi della Vendée Globe ...

 

Il via alla Vendée Globe 2020 sarà l'8 novembre, alle 13,02, al largo di Sables d'Olonne nella regione atlantica della Vandea, con un record di partecipazione di skipper.

 

www.vendeeglobe.org

 

Vendée Globe Press 

 

Titolo del:
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Il nuovo programma FIV Sviluppo & Under

- Cos’è e a chi si rivolge - Obiettivi del programma rivolto alla f...

Luna Rossa Prada Pirelli - Il sogno di persone eccezionali

Persone eccezionali che condividono lo stesso sogno e la stessa passione, e che non tem...

Vela Olimpica: ultima qualifica per le classi Skiff 49er maschile e FX femminile. Day 6

- Lanzarote, finale amaro: l’Italia manca la qualifica per Tokyo anche nel 49er&n...

Vela Olimpica: il bilancio dei due Mondiali ed Europei di Vilamoura

- Quattro campionati internazionali di classi olimpiche, un argento e un bronzo per l&r...

The 36^ America's Cup presented by Prada - Day 6

Auckland (NZ), 16 marzo 2021 - La sesta giornata della 36 ^ America’s C...
Turismo e ormeggi
La Laguna di Grado (GO)
La laguna di Grado è una laguna situata nell'Alto Adriatico che si estende da Fossalon di Grado fino all'isola di Anfora, all'altezza della foce dei fiumi Ausa e Corno.
  La laguna, che occupa una superficie di
Fonte: Wikipedia e Nautica Report
Titolo del: 10/04/2021 07:00

© Copyright 2011-2020 - Nautica Report - Reg. Tribunale di Roma n.314 - 27-12-2013 - Editore Carlo Alessandrelli - Conc. Pubb. Wave Promotion srls - P.Iva: 12411241008



iubenda

HOME - REDAZIONE - MEDIA KIT - LAVORA CON NOI