Il filo rosso della storia - Scienza, Natura e Ambiente - NAUTICA REPORT
Scienza, Natura e Ambiente / Il filo rosso della storia
Il filo rosso della storia

Il filo rosso della storia

Di Fabrizio Fattori

La vita dell’uomo è un susseguirsi di eventi storicamente collegati attraverso le generazioni. Si forma così una continuità che passando per i millenni determina una conoscenza globale che arricchisce il sapere umano e lo proietta verso nuove conoscenze.

 

Il naufragio di una nave onoraria romana, avvenuto circa duemila anni fa, di fronte all’isola sarda di Mal di Ventre, ha restituito centinaia di lingotti di piombo provenienti dalla Spagna, che oltre all’indiscutibile valore archeologico, andranno a contribuire alla probabile buona riuscita di un lavoro di ricerca denominato CUORE (Cryogenic Underground Observatory for Rare Events).
 


 

Lingotto di piombo recuperato dalla nave oneraria romana di Mal di Ventre

 

Lo studio che sta avendo luogo nel laboratorio del Gran Sasso dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e che ha come obiettivo la verifica di una ipotesi espressa negli anni trenta dal fisico Majorana dove i neutrini e gli anti neutrini provenienti da un fenomeno fisico nucleare rarissimo, ma che si ritiene frequente al momento del “Big Bang”, possano traslatamente confermare il passaggio dalla antimateria alla materia.

 

Quello che lega il minerale romano a questo studio è dovuto alla natura particolare dello stesso che nel corso di due millenni ha perso completamente l’isotopo radioattivo 210 rendendolo idoneo ad isolare da radiazioni lo strumento scientifico destinato alla verifica dell’ipotesi di Majorana, dove i 1400 metri di roccia sovrastante non sembrano essere sufficienti ad una schermatura ottimale.

 

Lo strumento in argomento richiede, per la buona riuscita della ricerca, oltre ad una schermatura pressoché  totale ottenuta  dalla calotta del Gran Sasso anche con le decine di tonnellate di piombo ed un ulteriore filtro di acido borico e polietilene, di mantenere una temperatura di esercizio molto vicina allo zero assoluto (-273,15 gradi) oltre a, come detto, una totale assenza di radiazioni.

 

Fabrizio Fattori

 

In copertina il recupero dei lingotti di piombo davanti all'isola di Mal di ventre da LinkOristano

Titolo del:
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Lo slow steaming

di Felice Magarelli

La profonda crisi finanziaria iniziata nel 2008 che ha investito tu...

Eolie, le isole del fuoco

di Andrea Di PIazza

Le Isole Eolie sono la porzione emersa di sette edifici vulcanici s...

Squali sentinelle informano i ricercatori sulla salute dei mari

di Marta Frigerio

Squali come sentinelle dei mari, impiegati dai ricercatori per comp...

La vitamina ''C'' e il suo contributo all'esplorazione geografica

di Fabrizio Fattori

Mano a mano che la navigazione costiera dava spazio a viaggi pi&ugr...

Che paura un mare senza squali

Oltre la metà delle 86 specie di squali, razze e chimere che popolano il Mar Med...
Turismo e ormeggi
Termoli e il porto turistico (CB)
Il Marina di San Pietro è il nuovo porto turistico di Termoli recentemente realizzato a seguito dell’opera di ampliamento del vecchio porto. 
Nella citta' di Termoli si incrociano il 42º
Fonte: Nautica Report
Titolo del: 17/10/2019 07:20

© COPYRIGHT 2011-2019 - NAUTICA REPORT - REG. TRIBUNALE DI ROMA N.314 - 27-12-2013 - WAVE PROMOTION SRLS - P.IVA e C.F.12411241008 - REA: RM - 1372808



iubenda

HOME - REDAZIONE - MEDIA KIT - LAVORA CON NOI