Cetacei, FAI attenzione! Avvisti delfini o balene in mare? Invia foto o video all'Istituto Tethys - Scienza, Natura e Ambiente - NAUTICA REPORT
Scienza, Natura e Ambiente / Cetacei, FAI attenzione! Avvisti delfini o balene in mare? Invia ...
Cetacei, FAI attenzione! Avvisti delfini o balene in mare? Invia foto o video all'Istituto Tethys

Cetacei, FAI attenzione! Avvisti delfini o balene in mare? Invia foto o video all'Istituto Tethys

Sanremo, 30 luglio 2018

Avvisti delfini o balene in mare? Invia foto o video all'Istituto Tethys e aiuterai la ricerca e la tutela degli animali e dell’ambiente.

 

Incontrare un branco di delfini che vengono a cavalcare l'onda di prua della barca o avvistare un'enorme balenottera comune è sempre una grande emozione. Ma non è tutto: Chi va per mare può dare un importante contributo alla salvaguardia dei cetacei collaborando a un grande progetto di citizen science. Come? Inviando all'Istituto Tethys una foto o un breve video e alcuni dati sull’avvistamento, (ora, posizione e numero di animali), attraverso telefono, tablet o pc, dal sito www.cetaceifaiattenzione.it, dove oltre a informazioni, foto e disegni dei cetacei del Mediterraneo, ci sono le “chiavi” per identificare quale specie si è avvistata.

 

“Cetacei, FAI attenzione!” è un’iniziativa ideata dall'Istituto Tethys, che da oltre 30 anni si occupa di mammiferi marini e dell’ambiente del Mediterraneo per quanto riguarda ricerca scientifica e conservazione. Il nuovo progetto,, è condotto con la collaborazione del Corpo delle Capitanerie di Porto - Guardia Costiera e finanziato grazie al contributo “I Luoghi del Cuore” dell’ottava edizione del censimento dei luoghi italiani da non dimenticare, del FAI - Fondo Ambiente Italiano in collaborazione con Intesa Sanpaolo e di numerosi altri partner.

 

Raccogliere preziosi dati per la ricerca, effettuare una capillare informazione del pubblico e mitigare il disturbo ai cetacei arrecato dalle imbarcazioni sono i principali obiettivi.

 

Grazie all’attenzione e al costante impegno per la tutela e la valorizzazione dell’ambiente marino del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costierao è stato distribuito in oltre 1000 punti lungo la costa, dalla Liguria alla Sicilia, materiale informativo rivolto ai diportisti e al vasto pubblico. Un grande poster illustra le specie di cetacei che si possono incontrare nei nostri mari e spiega come comportarsi se si incontrano balene o delfini in mare per evitare di disturbarli e o danneggiarli.

 

Sempre nel pieno rispetto delle regole di condotta, il team di Tethys chiede a chi incontra cetacei di fornire le segnalazioni degli avvistamenti; chi contribuirà potrà scaricare gratuitamente dal sito un wallpaper con una delle spettacolari immagini realizzate dall’Istituto e potrà vedere le proprie segnalazioni riprodotte su apposite mappe.

 

Gli esperti sono interessati in particolare a studiare una specie, il grampo (Grampus griseus). Questi delfini, facilmente riconoscibili dal corpo grigio con dei vistosi graffi bianchi negli adulti, venivano avvistati con una certa regolarità nel Santuario, ma negli ultimi anni si sono fatti sempre più rari.

 

L’iniziativa è realizzata in collaborazione con il Corpo delle Capitanerie di Porto e Guardia Costiera, con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e dell'Accordo Pelagos e con il supporto di: Comune di Sanremo, Rotary Club Sanremo Hanbury, Confindustria Imperia, EBIT, Ente Bilaterale Industria Turistica della Provincia di Imperia, Eulabor Institute, Amer Yachts, Portosole Sanremo, Canon, UCINA Confindustria Nautica, Flash Vela d'Altura.
 


 

Il censimento “I Luoghi del Cuore”

 

Dar voce alle segnalazioni dei beni più amati in Italia per assicurarne il futuro è lo scopo de I Luoghi del Cuore, il censimento promosso dal FAI in collaborazione con Intesa Sanpaolo. Il progetto, lanciato nel 2003, si svolge ogni due anni e si propone di coinvolgere concretamente tutta la popolazione e di contribuire alla sensibilizzazione sul valore del nostro Patrimonio. Attraverso il censimento, il FAI sollecita le istituzioni locali e nazionali competenti affinché mettano a disposizione le forze per salvaguardare i luoghi cari ai cittadini; ma il censimento è anche il mezzo per intervenire direttamente, laddove possibile, nel recupero di alcuni beni votati. I Luoghi del Cuore, dal 2003 a oggi, ha permesso di varare interventi a favore di 92 luoghi grazie alla fattiva collaborazione tra FAI e istituzioni. Ancora più numerosi sono gli effetti virtuosi innescati dell’iniziativa, che hanno portato al recupero di beni grazie alla mobilitazione di pubbliche amministrazioni e privati cittadini.

 

La nona edizione del censimento, è stata lanciata il 30 maggio 2018.

 

 

Per informazioni: www.iluoghidelcuore.it

 

Il FAI è una Fondazione nazionale senza scopo di lucro nata nel 1975 per promuovere una cultura di rispetto della natura, dell’arte e delle tradizioni d’Italia e tutelare un patrimonio che è parte delle nostre radici e della nostra identità. Da oltre trent’anni il FAI ha salvato, restaurato e aperto al pubblico importanti testimonianze del patrimonio artistico e naturalistico italiano grazie al generoso aiuto di moltissimi cittadini e aziende.

In linea con il principio di responsabilità sociale, Intesa Sanpaolo condivide con il FAI i valori del progetto “I Luoghi del Cuore” volto alla piena valorizzazione e a un compiuto apprezzamento della bellezza e dell’unicità del nostro Paese attraverso la sensibilizzazione degli italiani sul valore del loro patrimonio artistico e ambientale.

 

L’Istituto Tethys ONLUS (www.tethys.org) è una organizzazione senza fini di lucro dedicata alla conservazione dell’ambiente marino attraverso la ricerca scientifica e la sensibilizzazione del pubblico; fondato nel 1986, ha sede presso l’Acquario Civico di Milano. Lo scopo primario di Tethys è la conservazione dell’ambiente marino attraverso il supporto di conoscenza scientifica alle misure e alle normative in materia di tutela delle specie e dell’ambiente, la partecipazione al processo internazionale di conservazione, e la sensibilizzazione del pubblico. In oltre tre decenni di attività, Tethys ha prodotto uno dei più vasti dataset sui cetacei del Mediterraneo, comunicando i risultati delle proprie ricerche attraverso centinaia di pubblicazioni scientifiche. Nel 1991 è stato primo a concepire e proporre la creazione di un’area protetta emblematica, il Santuario Pelagos per la conservazione dei mammiferi marini del Mediterraneo, la prima al mondo istituita oltre le giurisdizioni nazionali. Nell’ambito di un programma di citizen science che oggi è tra i più lunghi al mondo, Tethys ha coinvolto nelle attività in mare, dal 1987, migliaia di persone di ogni nazionalità come collaboratori non-specialisti. Le attività di Tethys sono possibili grazie a finanziamenti governativi e della Comunità Europea, a donazioni private, e al contributo dei volontari di ricerca. Il lavoro dell’istituto si basa su circa 30 collaboratori. Per informazioni: www.balenedelfini.org

 

Sabina Airoldi

Project Director, Cetacean Sanctuary Research
Member of Board, Tethys Research Institute

Titolo del:
    Allegati
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Eolie, le isole del fuoco

di Andrea Di PIazza

Le Isole Eolie sono la porzione emersa di sette edifici vulcanici s...

Squali sentinelle informano i ricercatori sulla salute dei mari

di Marta Frigerio

Squali come sentinelle dei mari, impiegati dai ricercatori per comp...

La vitamina ''C'' e il suo contributo all'esplorazione geografica

di Fabrizio Fattori

Mano a mano che la navigazione costiera dava spazio a viaggi pi&ugr...

Che paura un mare senza squali

Oltre la metà delle 86 specie di squali, razze e chimere che popolano il Mar Med...

A Stromboli l’esplosione più forte dal 2007: cosa sta succedendo?

di Andrea Di PIazza

Fortissima esplosione nel pomeriggio del 3 luglio a Stromboli,...
Turismo e ormeggi
Porto di Calasetta: un paradiso di approdo nell'isola di Sant'Antioco
Un 'isola nell'isola, un paradiso nel paradiso. Si chiama Sant'Antioco, si trova nel Sud della Sardegna, il suo territorio si compone di due paesi e un mare di natura, storia, cultura, ottima cucina. Meraviglie tutt
Fonte: Nautica Report
Titolo del: 16/09/2019 06:50

© COPYRIGHT 2011-2019 - NAUTICA REPORT - REG. TRIBUNALE DI ROMA N.314 - 27-12-2013 - WAVE PROMOTION SRLS - P.IVA e C.F.12411241008 - REA: RM - 1372808



iubenda

HOME - REDAZIONE - MEDIA KIT - LAVORA CON NOI