Olimpo, un altro luogo - Report - NAUTICA REPORT
Report / Olimpo, un altro luogo
Olimpo, un altro luogo

Olimpo, un altro luogo

di Fabrizio Fattori

Siamo usi ad abbinare al nome Olmpo la vetta nebbiosa del monte caro agli dei classici, ma è esistito, in passato (I° sec. a.C.), qualcosa di più terreno: una città resa florida dal suo principe Zanicete, pirata abile e spietato.

 

Contrariamente a quanto parrebbe logico per attività del genere, Zanicete scelse rifugio alle sue attività un luogo tra le pendici del monte Tauro in Licia affacciato sul golfo di Panfilia a settecento metri di altezza con vista mozzafiato su un ampio tratto di costa turca tra le isole di Rodi e Cipro intensamente trafficata da navi di ogni dove.

 

Razziare i territori limitrofi o le imbarcazioni in transito, fare prigionieri e chiederne riscatto o alimentare il florido mercato degli schiavi di Delo consentiva di  accumulare ingenti ricchezze ed un potere adeguato.

 

E’ presumibile che Olimpo fosse una splendida città, al centro di una rete di collegamenti funzionali sul piano politico, militare ed economico. Le poche rovine, peraltro non ancora razionalmente indagate, lo fanno supporre. Ma liquidare Zanicete come pirata è forse riduttivo.

 

Forse questa definizione gli è stata attribuita da Roma in quanto sovrano ostile alle sue mire espansionistiche. E più probabile che Zanicete fosse un signore delle guerra potente nel suo territorio e simile a molti altri nemici di Roma indisponibili a riconoscerne l’autorità e orientati ognuno ad un proprio autonomo potentato.  

 

Fu il magistrato romano Publio Servilio Vatia poi denominato Isaurico a porre fine al dominio di Zanicete che malgrado la resistenza di ben cinque anni (81-76 a.C.) vide cancellato il suo potere regale insieme alla bellissima città.

 

Il principe sconfitto si sottrasse all’ignominia del trionfo immolandosi nel rogo del suo palazzo. Il trionfo del vincitore si avvalse oltre che di migliaia di pirati in catene anche delle opere d’arte depredate alla città sconfitta e donate al popolo di Roma.

 

Fabrizio Fattori

 

In copertina la spiaggia di Olimpo:
Hilmi Ayhan - http://www.treklens.com/members/norenastramus Originally uploaded by creator to www.treklens.com. Self-work of Mr. Hilmi Ayhan, User:Norenastramus in www.treklens.com

 

Titolo del:
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Clipper Stad Amsterdam, 1997: una scuola di vita

Fedele ricostruzione storica di un clipper del XIX secolo

Costruito nel 1997 su commissione del Gruppo Randstad e la citt&agr...

Un pasticciere in India

di Fabrizio Fattori

Ricordare Federico Peliti (1844 - 1914 ) per questa sua attivit&agr...

Il ''Cristallo Magico'' degli antichi marinai nordici

di Fabrizio Fattori

Stabilire la rotta, fare il punto nave, arrivare così a dest...

Il Tevere e i suoi ponti

Al Tevere ed ai suoi ponti i Romani attribuivano carattere sacro

I ponti del Tevere, i monumenti che ne fiancheggiano il corso, sono...

Immergersi tra laghi e fiumi nascosti nelle montagne. L'affascinante storia degli speleo-sub, i geografi del buio.

Percorrono luoghi affascinanti ma ostili, strisciano nelle cavità più rem...
Turismo e ormeggi
Isola di Ischia - I. Flegree (NA)
Ischia è un'isola appartenente all'arcipelago delle isole Flegree, in Campania.   L’onda lunga della storia ha tracciato di sé anche questa piccola porzione di terra in mezzo al mare. Un passato a tinte for
Fonte: isoladischia.net e Nautica Report
Titolo del: 21/02/2020 07:10

© Copyright 2011-2020 - Nautica Report - Reg. Tribunale di Roma n.314 - 27-12-2013 - Editore Carlo Alessandrelli - Conc. Pubb. Wave Promotion srls - P.Iva: 12411241008



iubenda

HOME - REDAZIONE - MEDIA KIT - LAVORA CON NOI