Mochi Craft, il moderno anni cinquanta - Report - NAUTICA REPORT
Report / Mochi Craft, il moderno anni cinquanta
Mochi Craft, il moderno anni cinquanta

Mochi Craft, il moderno anni cinquanta

Mochi Craft produttore di imbarcazioni di lusso fa parte del Gruppo Ferretti dal novembre 2001, è attivo nella produzione di lobster boat da 13 a 23 metri e di un modello di expedition boat da 23 metri. Gli uffici e la produzione Mochi Craft hanno sede presso gli stabilimenti del Gruppo Feretti di Forlì e Cattolica.

 

Storia

 

Da snistra Luciano Mochi e LuigiProsperi

Fondata negli anni Sessanta da Luciano Mochi Zamperoli, la Mochi Craft S.p.A.ha inizialmente avuto sede nel porto di Pesaro e successivamente nella zona industriale di Bellocchi di Fano.

 

Dopo decenni di attività del marchio, con la produzione di imbarcazioni in particolare diffuse nel mercato italiano e tedesco, Luciano Mochi nel 1981 passò il testimone a Luigi prosperi che condusse l'azienda fino a quando il tribunale di Pesaro, il 22 novembre 1999, ne stabilì il fallimento.

 

Nel Novembre 2001 il marchio Mochi Craft è stato acquisito dal gruppo Ferretti che ne ha promosso il rilancio, cominciato nel 2003 con il Dolphin 51', il primo modello della linea planante lobster boat, tipiche imbarcazioni americane nate nel New England per la pesca dell'aragosta, ridisegnate in chiave moderna.
 


 

Dolphin 51

 

L'opera di rinnovamento si è riflessa anche sulla grafica del marchio, in cui il pesce spada è stato sostituito da un delfino. La flotta nel corso degli anni è stata ampliata e attualmente è composta da cinque modelli di yacht dai 44 ai 74 piedi.

 

L'azienda

 

Mochi Craft facente parte del Gruppo Ferretti. La progettazione e lo studio delle imbarcazioni Mochi Craft è realizzato dalla collaborazione tra Norberto Ferretti, l'AYT (Advanced Yacht Technology), il centro di progettazione e ricerca navale del Gruppo Ferretti, il Centro Stile del Gruppo, l'architetto Brunello Acampora di Studio Victory Design (che ha progettato i modelli di lobster boat in gamma) e lo Studio Zuccon International Project (che si è occupato della progettazione del Long Range 23).
 


 

Mochi Craft - Long Range 23

 

Le imbarcazioni

 

La flotta Mochi Craft si compone di due tipologie di yacht. La linea planante dei Dolphin ha attualizzato le storiche imbarcazioni lobster boat, aragostiere originarie del New England, e conta quattro modelli in gamma, caratterizzati da scafi di diversi colori: Dolphin 44', 54', 64' e 74' Cruiser. Il Dolphin 54' e il 64' sono realizzati sia in versione sun top che flybridge.

 

Con la seconda linea, il Long Range 23, Mochi Craft ha reinterpretato il concetto di expedition boat, imbarcazioni studiate per le lunghe travesate. Questo modello di 23 metri è dotato di carena trans-planante FER.WEY (Ferretti Wave Efficient Yacht), progettata, studiata e brevettata da AYT, che presenta una efficienza idrodinamica superiore alle altre carene e permette di ridurre il rollio e la scia poppiera, e del sistema di propulsione ibrida “Zero Emission Mode”, che permette la navigazione in cinque modalità differenti, tra cui una a zero emissioni.
 


 

Mochi Craft - Dolphin 44

 

Mochi Craft si avvale inoltre di tecnologie in grado di ridurre le emissioni gassose e acustiche, in linea con i parametri stabiliti dal Modulo Aa Noise Emission e dalla norma UNI EN ISO 14509, in materia di inquinamento ambientale.

 

Tra gli equipaggiamenti tecnologici in dotazione sulle imbarcazioni Mochi Craft è presente il sistema Anti Rolling Gyro (ARG), realizzato in partnership esclusiva con Mitsubishi Heavy Industries che dimezza il rollio determinato dal moto ondoso alla fonda o in fase di navigazione, e la dotazione Computational Fluid Dynamics, un sistema di calcolo utilizzato per valutare la cinematica delle particelle di fluido sotto la carena. Un sistema applicato su tutta la flotta degli yacht del Gruppo Ferretti.
 


 

Mochi Craft - Dolphin 74

 

Tutte le imbarcazioni Mochi Craft sono perciò caratterizzate da forme tondeggianti in stile anni cinquanta, da scafi color pastello e dall'utilizzo dall'utilizzo di particolari materiali come il legno massello e il teak, oltre all'acciaio, lavorato in maniera artigianale, come nelle bitte in cui è inciso il delfino simbolo del cantiere.

 

www.mochicraft-yacht.com
 

Titolo del:

Tags

yacht italiani, Gruppo Ferretti, Luciano Mochi Zamperoli, Long Range 23, Dolphin 74,
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

SS Baychimo, l'ultima Nave Fantasma

di Fabrizio Fattori

Tra le leggende del mare un posto di riguardo spetta alle storie di...

E l'Ulisse di Ponza trovò una gemella tunisina

di Paolo Fallai - L'altra isola: la colonia fondata da Antonio D'Arco à la Galite

Silverio era un diacono di Ceccano, nel frusinate, con due problemi...

L'anima dei grandi alberghi di mare e dei laghi. Villa d'Este sul Lago di Como

di Berta Corvi e Vittorio Pedrotti

Il Lario, anche denominato Lago di Como, era conosciuto fin dai tem...

Perché ricordare il progettista Bruno Veronese, ''Capitano Black''

di Giovanni Panella

La sua prima barca a vela fu Mizar, un dinghy con cui da ragazzo im...

Amsterdam, la Venezia del Nord. Le case e i canali

Sui canali di Amsterdam nel “Secolo d’Oro” le due rive di Prinse...
Turismo e ormeggi
Porto Lotti, il Marina Resort di eccellenza del Golfo della Spezia
Un paesaggio da fiaba da godere in una struttura di classe internazionale che offre servizi di eccellenza al diportista. Una sintesi estrema, ma efficace per presentare Porto Lotti, il Marina ospitato all’interno dell’incantevole Golfo
Fonte: Nautica Report
Titolo del: 16/07/2019 07:00

© COPYRIGHT 2011-2019 - NAUTICA REPORT - REG. TRIBUNALE DI ROMA N.314 - 27-12-2013 - WAVE PROMOTION SRLS - P.IVA e C.F.12411241008 - REA: RM - 1372808



iubenda

HOME - REDAZIONE - MEDIA KIT - LAVORA CON NOI