Il Codice Molfino - Report - NAUTICA REPORT
Report / Il Codice Molfino
Il Codice Molfino

Il Codice Molfino

di Fabrizio Fattori

L’avv. Matteo G. Molfino  viene in possesso, all’inizio dell’ 800, di una raccolta di documenti relativi alla produzione poetica di un autore trecentesco identificato come Luchetto (piccolo Luca) o da altri non concordemente come l’ “Anonimo Genovese”. Tale raccolta, conosciuta oggi come il “Codice Molfino” è conservata presso l’Archivio Storico del Comune di Genova.

 

Tale scoperta assunse, per la città di Genova, un ruolo di orgoglio storico culturale in quanto si verificò all’interno di un processo di unificazione geografico-politico che vide la Liguria essere annessa, proprio in quegli anni, allo Stato di Sardegna. Tale riscoperta consentì agli intellettuali ottocenteschi e alla società ligure tutta, di dialogare con nuovi strumenti culturali con i centri di potere sabaudi.

 

I documenti hanno, comunque, sopratutto un rilevante valore storico-linguistico, in quanto testimoniano l’uso letterario della lingua genovese attraverso 147 componimenti in lingua oltre a 35 in latino, e costituiscono il modello più o meno esplicito per buona parte della letteratura dialettale successiva.

 

Il primo componimento datato 1283 conferma l’Anonimo Genovese come uno dei primi autori liguri del medioevo che usi il volgare utilizzato a Genova alla fine del XIII secolo.

 

I temi trattati evidenziano un concreto amore per la Repubblica genovese, pervaso da un senso religioso e di giustizia che lo spinge, a volte, ad esprimere critiche socio politiche nei confronti della società del suo tempo. Anche la vita marinara offre spunti epici ai suoi componimenti, sostenuti anche da esperienze ed avventure di viaggio vissute in prima persona.

 

De modo navigandi
 

  


Testo come “riscritto” da Tonino Conte

Da “Ogni Uomo è un marinaio che mai cessa il navigare” – Il Melangolo 2003 

 

Fabrizio Fattori

Titolo del:

Tags

Genova, Luchetto, Anonimo Genovese, Archivio Storico del Comune di Genova
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Le giunche del pianeta Cina

di Aldo e Corrado Cherini

Presentare un ragguaglio sia pure semplificato dei vari tipi riscon...

Storia dei Cantieri Baglietto. Un mito dal 1854

Cominciò tutto in un cortile a Varazze

Pietro Baglietto, fondatore dei cantieri omonimi, nasce nel 1841 a ...

Simbad il Marinaio

di Fabrizio Fattori

Nelle “Mille e una notte” compare questo personagg...

NarcoSub: i sommergibili della droga

I primi prototipi nel 1993

I sommergibili dei narcos, chiamati anche narco-sub, sono dei picco...

Ikaria. Gallura d'Egeo

di Francesca Carignani - Foto di Giovanni Rinaldi

Leggenda vuole che fu nelle acque tra Ikaria e Fourni che il piccol...
Turismo e ormeggi
Terracina (LT) - Mare, sole e tanta storia
« Ci riuscì tanto gradita la visita a Terracina sulla rupe. Avevamo appena ammirato questo quadro, quando scorgemmo il mare davanti alle mura. Subito dopo, l’altro lato della montagna-città, ci offrì lo spettacolo
Fonte: Wikipedia e Nautica Report
Titolo del: 23/01/2021 07:10

© Copyright 2011-2020 - Nautica Report - Reg. Tribunale di Roma n.314 - 27-12-2013 - Editore Carlo Alessandrelli - Conc. Pubb. Wave Promotion srls - P.Iva: 12411241008



iubenda

HOME - REDAZIONE - MEDIA KIT - LAVORA CON NOI