NON C'E' OBBLIGO DI FATTURA PER IL NOLEGGIO A BREVE DI IMBARCAZIONI MESSE A DISPOSIZIONE IN ALTRO PAESE DELL'UNIONE EUROPEA - Normative, Assicurazioni e Fisco - NAUTICA REPORT
Normative, Assicurazioni e Fisco / NON C'E' OBBLIGO DI FATTURA PER IL NOLEGGIO A BREVE DI IMBARCAZIO...
NON C'E' OBBLIGO DI FATTURA PER IL NOLEGGIO A BREVE DI IMBARCAZIONI MESSE A DISPOSIZIONE IN ALTRO PAESE DELL'UNIONE EUROPEA

NON C'E' OBBLIGO DI FATTURA PER IL NOLEGGIO A BREVE DI IMBARCAZIONI MESSE A DISPOSIZIONE IN ALTRO PAESE DELL'UNIONE EUROPEA

(così Circ. Agenzia delle Entrate – Direzione Centrale Normativa – Settore Imposte Indirette – Ufficio IVA - 29 settembre 2011N._43__ /E)

NAUTICA DA DIPORTO – LA PRESTAZIONE DI NOLEGGIO A BREVE TERMINE di IMBARCAZIONE MESSA A DISPOSIZIONE IN ALTRO PAESE DELL’UNIONE EUROPEA NON E’ RILEVANTE AI FINI IVA PERCIO’ NON C’E’ OBBLIGO DI FATTURAZIONE NE’ OBBLIGO DI INDICAZIONE NEL MODELLO INTRASTAT.

 

E’ stato chiesto espressamente all’Agenzia delle Entrate se, in caso di contratto di noleggio a breve termine, con messa a disposizione dell’imbarcazione nel territorio di altro Stato membro della Comunità (ipotesi non considerata espressamente dal decreto legislativo n. 18 del 2010), le prestazioni suddette siano escluse dall’Iva italiana, sia pure con l’obbligo di emissione di apposita fattura e indicazione nei modelli Intrastat.

 

Con la circolare n.43/E del 29.09.2011 l’Agenzia delle Entrate, Direzione Centrale Normativa ha espressamente chiarito che<

 

Tali prestazioni , ai sensi della richiamata disposizione si considerano effettuate nel territorio dello Stato quando i mezzi di trasporto “sono messi a disposizione del destinatario nel territorio dello Stato e sempre che siano utilizzate all’interno del territorio della Comunità.” e “quando i mezzi di trasporto sono messi a disposizione del destinatario al di fuori del territorio della Comunità e sono utilizzati nel territorio dello Stato”.

 

La prestazione di noleggio a breve termine con messa a disposizione della imbarcazione nel territorio di altro Stato membro della Comunità non è menzionata tra quelle che la norma qualifica come territorialmente rilevanti in Italia. Pertanto si ritiene che l’operazione sia territorialmente non rilevante. Per tali operazioni non sussiste obbligo di fatturazione, né obbligo di indicazione nel modello INTRASTAT.>>

 

Apri il testo integrale

Titolo del:
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Pro e contro: bandiere italiana ed estere

Giovedì 22 Luglio 2021 alle ore 21.00 ha avuto luogo una diretta on-line, promos...

Le 10 principali sanzioni per le unità da diporto

Elenchiamo le principali sanzioni amministrative previste per le Unità da diport...

Limiti di navigazione di un natante

di Giuseppe Accardi

Al fine di dirimere una certa confusione che spesso viene fatta sui...

Imponibile IVA su leasing e noleggi nautici: l’Agenzia delle Entrate chiarisce il nuovo regime di calcolo

È stato pubblicato ieri il Provvedimento Direttoriale del...

Sicurezza in mare, ecco il decalogo del diportista nell’estate del Covid 19

Come comportarsi in barca nell’estate del Covid-19? La stagione estiva 2020 sar&a...
Turismo e ormeggi
Riserva Naturale della Foce dell'Isonzo (GO)
All'estremità settentrionale del mare Adriatico, dove sfocia il fiume Timavo, inizia una fascia litoranea caratterizzata dai bassi fondali e da una complessa struttura lagunare che, comprendendo Venezia, termina con il delta del fiume P
Fonte: parks.it e Nautica report
Titolo del: 25/10/2021 09:20

© Copyright 2011-2021 - Nautica Report - Reg. Tribunale di Roma n.314 - 27-12-2013 - Editore Carlo Alessandrelli - Un marchio Wave Promotion srls - P.Iva: 12411241008



iubenda

HOME - REDAZIONE - MEDIA KIT - LAVORA CON NOI