Regione Puglia: Emiliano apre i porti per la pesca amatoriale in mare - News - NAUTICA REPORT
News / Regione Puglia: Emiliano apre i porti per la pesca amatoriale in ...
Regione Puglia: Emiliano apre i porti per la pesca amatoriale in mare

Regione Puglia: Emiliano apre i porti per la pesca amatoriale in mare

Bari, 29 aprile 2020

Il presidente Michele Emiliano apre in Puglia agli spostamenti per la pesca amatoriale e la manutenzione delle seconde case.

 

L'ordinanza firmata ieri pomeriggio dal presidente della Regione Puglia in vista della "fase 2" dell'emergenza coronavirus concede da oggi l'apertura dei porti per attività di pesca, di manutenzione e riparazione di imbarcazioni da diporto e dal 4 maggio via libera per la manutenzione delle seconde case.
 


 

Il presidente Michele Emiliano

 

Di seguito le regole:

 

ORDINANZA

 

Ai sensi dell’articolo 32, comma 3 della legge 23 dicembre 1978, n.833 in materia di igiene e sanità,

 

page7image261948016

 

Art. 1

Con efficacia immediata, sino al 17 maggio 2020, è consentita la ristorazione con asporto da parte degli esercizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie), con l’obbligo di rispettare la distanza di sicurezza interpersonale di un metro, il divieto di consumare i prodotti all’interno dei locali e il divieto di sostare nelle immediate vicinanze degli stessi;

 

Art.2

Con efficacia immediata, sino al 17 maggio 2020, è consentita l’attività da parte degli esercizi di toelettatura degli animali, purché il servizio venga svolto per appuntamento, senza il contatto diretto tra le persone, e comunque in totale sicurezza nella modalità “consegna animale toelettatura – ritiro animale”, utilizzando i mezzi di protezione personale e garantendo il distanziamento sociale.

 

Art.3
Con efficacia immediata, sino al 17 maggio 2020​, è ammesso lo spostamento all’interno del proprio comune o verso altro comune per lo svolgimento in forma amatoriale di attività di pesca, esclusivamente nel rispetto di quanto previsto dal citato Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri e di tutte le norme di sicurezza relative al contenimento del contagio da COVID-19, alle seguenti condizioni:

  1. limitatamente alla pesca sia da terra sia in acque interne sia in mare;
  2. svolta da persona abilitata all’esercizio della pesca sportiva e ricreativa in possesso di copia della comunicazione effettuata ai sensi del Decreto ministeriale 6 dicembre 2010;
  3. con non più di due persone per imbarcazione, delle quali almeno una abilitata, nel caso di pesca in acque interne o in mare;
  4. nel rispetto della normativa vigente in merito all’esercizio della pesca sportiva e ricreativa.

Art.4

Con efficacia immediata, sino al 17 maggio 2020​, è consentito lo spostamento individuale nell’ambito del territorio regionale per raggiungere le imbarcazioni da diporto di proprietà, per lo svolgimento delle attività di manutenzione e riparazione da parte del proprietario o del marinaio con regolare contratto di lavoro, nel rispetto delle norme di sicurezza relative al contenimento del contagio da Covid-19, per non più di una volta al giorno.

 

Art.5
Con efficacia immediata, sino al 17 maggio 2020 è consentita l’apertura dei cimiteri condizionata all’adozione di misure organizzative tali da evitare assembramento di visitatori, tenendo conto delle dimensioni e delle caratteristiche dei luoghi, garantendo ai frequentatori la possibilità di rispettare tra loro la distanza di sicurezza.

 

Art.6
Con efficacia dal 4 maggio e sino al 17 maggio 2020, ​è consentito lo spostamento individuale all’interno del territorio regionale per raggiungere le abitazioni diverse da quella principale, comprese le seconde case per vacanza, per lo svolgimento delle attività di manutenzione e riparazione necessarie per la tutela delle condizioni di sicurezza e conservazione dei beni.

 

Art.7

Fermo restando quanto stabilito dal D.P.C.M. del 26 aprile 2020 secondo cui ​“è fatto divieto a tutte le persone fisiche di trasferirsi o spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, in una regione diversa rispetto a quella in cui attualmente si trovano, salvo che per comprovate esigenze lavorative, diassolutaurgenzaovveropermotividisalute”,c​onefficaciadal4maggio e sino al 17 maggio 2020​, a tutti i soggetti provenienti dalle altre regioni d’Italia che, al di fuori delle citate ipotesi previste dal D.P.C.M. vigente, fanno ingresso in Puglia per rientrare nel proprio domicilio, abitazione o residenza, al fine di soggiornarvi continuativamente, è fatto obbligo:

  • –  di comunicare tale circostanza al proprio medico di medicina generale ovvero al pediatra di libera scelta o all’operatore di sanità pubblica del servizio di sanità pubblica territorialmente competente;
  • –  di osservare la permanenza domiciliare con isolamento fiduciario, mantenendo lo stato di isolamento per 14 giorni con divieto di contatti sociali;
  • –  di osservare il divieto di spostamenti e viaggi;
  • –  di rimanere raggiungibile per ogni eventuale attività di sorveglianza;

– in caso di comparsa di sintomi, di avvertire immediatamente il medico di medicina generale o il pediatra di libera scelta o l’operatore di sanità pubblica territorialmente competente per ogni conseguente determinazione.

 

È esclusa ogni applicabilità della misura al transito e trasporto merci ed a tutta la filiera produttiva da e per la Puglia.

 

Art. 8

L’efficacia delle ordinanze n.207 del 15/04/2020, n.209 del 17/04/2020, n.212 del 21/04/2020 è prorogata sino al 17 maggio 2020.

 

Art.9

Del contenuto della presente ordinanza sarà data ampia diffusione sull’intero territorio regionale, a cura della Struttura “Comunicazione istituzionale”.
La mancata osservanza degli obblighi di cui alla presente ordinanza, comporterà le conseguenze sanzionatorie come per legge ai sensi dell’art.4 del D.L. n.19/2020.

 

La presente Ordinanza sarà pubblicata sul BURP, nonché inserita nella Raccolta Ufficiale dei Decreti e delle Ordinanze del Presidente della Giunta Regionale. Viene trasmessa, per gli adempimenti di legge, al Presidente del Consiglio dei Ministri, al Ministro della Salute, ai Prefetti e ai Sindaci dei Comuni della Puglia.

 

Avverso la presente Ordinanza è ammesso ricorso giurisdizionale innanzi al Tribunale Amministrativo Regionale nel termine di sessanta giorni dalla pubblicazione, ovvero ricorso straordinario al Capo dello Stato entro il termine di giorni centoventi.

 

Bari, addì 28 aprile 2020

 

Michele Emiliano

 

In copertina foto di Stephan Kocher da Pixabay 

Titolo del:
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Tommaso Spadolini svela il nuovo motoryacht dislocante Wide Space in costruzione presso Italian Vessels

Il designer italiano racconta in prima persona com’è nato il progetto di u...

Covid-19: traghetti per la Sardegna, il Decreto del 2 giugno Ŕ da rivedere

In un momento così difficile per tutto il comparto marittimo che sta registrando...

Riva: Burevestnik Group Ŕ il nuovo dealer in esclusiva per il mercato russo

Riva consolida la presenza in Russia: Burevestnik Group è il nuovo dealer in esc...

Tiliaventum: mare senza barriere a Lignano Sabbiadoro (UD)

Mare inclusivo per tutti a Lignano S.(UD): Càpita veleggare senza barriere ...

B&G e Team Malizia insieme per promuovere innovazione e sostenibilitÓ

B&G, lo specialista mondiale degli strumenti e della navigazione a vela, è l...
Turismo e ormeggi
Massa Lubrense (NA)
Massa Lubrense è un comune della provincia di Napoli in Campania.    Il centro della città, dove sorge la casa comunale, si trova nella costiera sorrentina ma le frazioni di Nerano, Marina del Cantone e la rino
Fonte: Wikipedia, massalubrense.it e Nautica Report
Titolo del: 03/06/2020 07:10

© Copyright 2011-2020 - Nautica Report - Reg. Tribunale di Roma n.314 - 27-12-2013 - Editore Carlo Alessandrelli - Conc. Pubb. Wave Promotion srls - P.Iva: 12411241008



iubenda

HOME - REDAZIONE - MEDIA KIT - LAVORA CON NOI