La Soprintendenza del Mare in collaborazione con la Guardia di Finanza e BCsicilia recupera un’ancora di epoca ellenistico-romana - News - NAUTICA REPORT
News / La Soprintendenza del Mare in collaborazione con la Guardia di Fi...
La Soprintendenza del Mare in collaborazione con la Guardia di Finanza e BCsicilia recupera un’ancora di epoca ellenistico-romana

La Soprintendenza del Mare in collaborazione con la Guardia di Finanza e BCsicilia recupera un’ancora di epoca ellenistico-romana

Nei fondali di San Vito Lo Capo, nel Trapanese, la Soprintendenza del Mare, in collaborazione con la Guardia di Finanza e l’Associazione BCsicilia, ha effettuato un operazione di recupero di un’ancora di epoca ellenistico-romana che ha la particolarità di presentare una decorazione a rilievo di delfino su uno dei due bracci. L’animale è considerato tra i simboli marini legati ad Afrodite Euploia, uno dei più benauguranti per la navigazione.

 

L’operazione prende avvio dalla comunicazione di Marcello Basile, gestore di un diving a San Vito Lo Capo, che aveva segnalato la necessità di mettere in sicurezza un’ancora per evitare che il reperto venisse trafugato. 
 

 

L’operazione è stata effettuata con il ten. Sebastiani della GDF Sezione operativa navale di Trapani stazione di Palermo, al comando dell’Unita navale B.S.1301.
 

La Soprintendenza del Mare era rappresentata da Stefano Vinciguerra, istruttore direttivo coordinatore delle operazioni in immersione e rilievo foto e video, in collaborazione con il gruppo subacqueo di BCsicilia, coordinato dall’ ing Gaetano Lino, insieme ai volontari Salvatore Ferrara e Giampiero Tomasello. Era inoltre presente il segnalatore Marcello Basile conoscitore del sito.
 

 

 

Il reperto è stato recuperato ad una profondità di circa 20 metri. Sul posto è stata collocata una targhetta ed è stata inoltre rilevata la posizione con il GPS.

 

L’interessante reperto è stato successivamente trasportato a Palermo nella sede della Soprintendente del Mare.

 

BCsicilia

Titolo del:
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Simrad: un nuovo aggiornamento software per i suoi sistemi serie NSO, NSS e GO

Egersund, Norvegia - Il marchio Simrad® è orgoglioso di annunciare un nuovo ...

Tankoa Yachts presenta Tankoa T450 il nuovo superyacht del cantiere italiano

- 6 cabine full-size    - Costruzione in acciaio e alluminio ...

Frauscher 1212 Ghost in anteprima mondiale al Cannes Yachting Festival 2020

Frauscher 1212 Ghost è l’ultima novità del cantiere austriaco del q...

Porto Turistico di Roma: oltre 200 barche al 100 Vele Rendez Vous post lockdown

In acqua anche medici e infermieri che sono stati in prima linea negli ospedali romani ...

YCCS - Coppa Europa Smeralda 888, trionfa il team di Beda

Porto Cervo, 5 luglio 2020. Si è conclusa oggi la Coppa Europa Smeralda 888, pri...
Turismo e ormeggi
Isola di Mazzorbo (VE) - Un recupero storico e sociale
Mazzorbo è un'isola della Laguna Veneta ad est di Burano. Ne è divenuta una sorta di appendice da quando un ponte l'ha collegata a quest'ultima.   Vi si trovano il centro sportivo, opera dell'architetto G
Fonte: Wikipedia e Nautica Report
Titolo del: 06/07/2020 06:50

© Copyright 2011-2020 - Nautica Report - Reg. Tribunale di Roma n.314 - 27-12-2013 - Editore Carlo Alessandrelli - Conc. Pubb. Wave Promotion srls - P.Iva: 12411241008



iubenda

HOME - REDAZIONE - MEDIA KIT - LAVORA CON NOI