5 consigli per acquistare la tua prima barca - News - NAUTICA REPORT
News / 5 consigli per acquistare la tua prima barca
5 consigli per acquistare la tua prima barca

5 consigli per acquistare la tua prima barca

Comprare una barca è uno dei momenti più memorabili della vita di un appassionato del mare. In questa guida troverai alcuni consigli per gestire gli aspetti pratici del processo di acquisto della tua nuova compagna di avventure.

 

1. Definisci il tuo budget

 

Un errore classico commesso soprattutto da chi vuole comprare la prima barca è quello di basare la selezione del budget prendendo come parametro il prezzo della barca. Purtroppo il valore non funziona così: se a parità di prezzo infatti si può comprare una barca più lunga di due metri, magari con qualche anno in più, dobbiamo tenere in considerazione i consumi e le manutenzioni, che avranno un costo proporzionato alle dimensioni.

 

Il budget dunque, deve tenere conto dei costi di esercizio su base annua, ai quali si dovranno aggiungere quelli di carburante e manutenzioni ordinarie e straordinarie sulla base dell’utilizzo desiderato. Se prevediamo di navigare tre mesi l’anno per esempio, sarà opportuno tenere ben presente i consumi. Tra una barca nuova e una usata di pari dimensioni e caratteristiche, si deve considerare che la prima avrà un costo maggiore di acquisto, ma costi di manutenzione inferiori rapportati all’età della barca usata. Questa è un'analisi che va fatta con calma e valutando ogni aspetto, senza temere di ridurre le dimensioni della nuova barca se questo porterà a dei vantaggi concreti.

 

Trucco: se si acquista una barca usata ci si troverà a trattare con un venditore che ha già vissuto questa esperienza; sa quindi quali punti toccare per puntare sulla parte emotiva dell'acquisto della barca e li userà per spingere l'accordo anche oltre le possibilità economiche prefissate. Per questo bisogna arrivare preparati all'incontro e con le idee chiare sul proprio budget.

 

2. L’usato a volte conviene!

 

Sebbene sia difficile resistere all'idea di un’imbarcazione nuova di zecca, può risultare più vantaggioso acquistare una barca usata, ancor meglio se utilizzata molto poco ed ad un prezzo ridotto, approfittando così di tutte le attrezzature quasi nuove disponibili a bordo. Molto spesso, infatti, i diportisti si preoccupano di attrezzare la propria barca con ogni tipo di gadget: GPS, miglioramenti elettronici, carte nautiche, attrezzatura da pesca, vele, guarnizioni, e così via. Comprare una barca usata completa di elementi, attrezzature o personalizzazioni aggiuntive a livelli di prezzo inferiori al nuovo, è infatti un’ottima ragione per considerare l’acquisto dell'usato.

 

Trucco: una buona idea è quella di chiedere i registri di manutenzione che mostrano quale attrezzatura originale o di base è stata sostituita da elementi più nuovi e possibilmente migliori, come dei fuoribordo nuovi e più grandi. Per esempio, se sei intenzionato a comprare una barca a vela usata, a parità di qualità la barca con l'inventario della vela migliore avrà probabilmente anche un valore maggiore. Inoltre, oggetti più piccoli e poco appariscenti come i cuscini del pozzetto possono rendere la tua imbarcazione più piacevole e farti risparmiare centinaia, se non migliaia di euro.

 

  

 

3. Richiedi sempre una prova in mare

 

Se tutto fino a questo momento continua a dirci che quella selezionata è la barca definitiva, allora siamo arrivati al momento della prova in mare. Questo passaggio non va trascurato dal momento che molti difetti apparentemente invisibili si manifestano solo navigando. Prima di effettuare questo test è utile recuperare sulla stampa specializzata online i test eseguiti da giornalisti ed esperti del settore, sempre tenendo in considerazione che durante i test le barche sono fresche di cantiere e con carico limitato, in modo da non allarmarci quando la barca che stiamo testando fa 3/4 nodi in meno rispetto alle prove viste online. Anche in questo caso la presenza del perito è preziosa e ti aiuterà a stilare una lista di interventi che ritieni necessari e che potrai inserire nella trattativa.

 

Trucco: la prova in mare non deve essere eseguita solo stando in plancia o al timone, si dovrà girare per la barca insieme al perito e cercare di percepire rumori anomali, verificare che le porte si chiudano senza difficoltà, che non ci siano infiltrazioni e altri aspetti che lo stesso perito indicherà in modo efficace. Le sue conclusioni saranno preziose in fase di trattativa.

 

4. Negozia il prezzo della barca

 

Definito il prezzo ritenuto più congruo per il modello prescelto con un’attenta analisi di mercato, bisognerà iniziare a pensare e valutare le modalità di pagamento e soprattutto le varie fasi che porteranno al saldo e, dunque, alla consegna. In ogni caso la trattativa va gestita tenendo in mente che il proprietario del mezzo potrebbe già avere un altro potenziale acquirente: se la barca ci interessa davvero, una trattativa troppo lunga potrebbe farci perdere l'occasione di un acquisto corretto. Naturalmente il proprietario può anche decidere di prendere nota delle tue osservazioni e procedere autonomamente alla riparazione o alla sostituzione dei pezzi, mantenendo il prezzo inalterato o offrendo un margine di trattativa molto limitato. L'importante è parlare in modo chiaro da subito avanzando le proprie richieste e mediando: il risultato deve essere una transazione soddisfacente per entrambi.

 

Trucco: a bordo di una barca, soprattutto se oltre i 10 metri di lunghezza, si potranno trovare tanti accessori che non ci interessano, ma che magari il venditore può utilizzare sul suo prossimo acquisto. Elencando questi accessori e suggerendo di non includerli nella trattativa si potrà ottenere un prezzo inferiore utilizzando la differenza come parte del rinnovo di quegli stessi accessori.

 

5. Consulta siti web specializzati nella vendita di imbarcazioni

 

Il modo migliore per cominciare a districarsi nel variegato mondo dell’offerta nautica è partire da una ricerca on line. Siti specializzati come iNautia o le piattaforme degli stessi broker offrono tante informazioni utili ed elementi di confronto. Tutto senza trascurare i siti delle aziende produttrici, perché su queste si potranno trovare informazioni preziose, a cominciare dal mantenimento in gamma del modello selezionato.

 

Il mercato nautico dell’usato è molto dinamico, non dobbiamo scoraggiarci se non troviamo subito quello che cerchiamo, basterà collegarsi ogni giorno sui siti di compravendita dell’usato e raffinare di volta in volta la ricerca. Su iNautia, per esempio, è possibile cercare in base alla marca, il modello, il prezzo, l’anno di costruzione, il luogo di ormeggio e tanti altri parametri.

 

Nautica Report

Titolo del:
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Campionato Europeo iQFOiL: le Gold Fleet regalano emozioni

Il secondo giorno di Gold Fleet dimostra quanto questo campionato europeo sia di altiss...

Tre Golfi Sailing Week: Day 5 per i Maxi, Day 1 per gli ORC

Situazione meteorologica complessa sul campo di regata dei Maxi, partiti ieri con un ve...

Fiart sbarca anche in Australia

Fiart mette a segno la sua vendita in Australia. Grazie alla partne...

VERGA-Plast: navigare in trasparenza e green

VERGA-Plast produce in Italia da più di 60 anni un’ampia gamma di natanti,...

Salone Nautico Venezia: all'Arsenale protagonista la grande nautica

Saranno nove giorni dedicati alla passione per la navigazione, tra yacht e superyacht, ...
Turismo e ormeggi
Fiumara Grande - Fiumicino (RM)
Fiumara Grande è il braccio del Tevere che delinea il confine sud del territorio del Comune di Fiumicino ed è il più grande porto naturale del Mare Nostrum.   Il territorio del litorale romano è strettament
Fonte: achab.it e Nautica Report
Titolo del: 20/05/2022 07:00

© Copyright 2011-2022 - Nautica Report - Reg. Tribunale di Roma n.314 - 27-12-2013 - Editore Carlo Alessandrelli - Un marchio Wave Promotion srls - P.Iva: 12411241008



iubenda

HOME - REDAZIONE - MEDIA KIT - LAVORA CON NOI