Cartello presenta i motori fuoribordo Hidea con batteria integrata - Motori marini - NAUTICA REPORT
Motori marini / Cartello presenta i motori fuoribordo Hidea con batteria integrat...
Cartello presenta i motori fuoribordo Hidea con batteria integrata

Cartello presenta i motori fuoribordo Hidea con batteria integrata

Conoscete già i fuoribordo Hidea con batteria integrata? Se si, non potete non amarli: sono una novità rivoluzionaria, che vi farà concepire in modo diverso la vostra esperienza in barca. Andiamo a scoprire di cosa si tratta e cerchiamo di capire insieme perché sono così convenienti.

 

All’interno della gamma di motori fuoribordo Hidea, commercializzati in Italia da Cartello, rientrano alcuni modelli a batteria integrata: HDF8-IB, HDF9.9-IB, HDF15-IB ed HDF20-IB, rispettivamente 4 tempi di 8, 9.9, 15 e 20 Hp. Si tratta di motori unici sul mercato (i fuoribordo 15 hp e 20 hp), caratterizzati da un tipo di avviamento elettrico con batteria inserita al di sotto della calandra, senza cavi elettrici a bordo.  

 

Capirete che i vantaggi sono molteplici. Tra tutti:

 

Lo spazio. Non c’è nessun ingombro a bordo, nessuna perdita di posto a causa di cavi, interruttore, ecc., ragion per cui anche piccole imbarcazioni o gommoni possono permettersi il lusso dell’avviamento elettrico.

 

La manutenzione. Dal momento che la batteria è integrata nel cofano, il motore non necessita di manutenzione continua per il collegamento elettrico. Tante seccature evitate, insomma.

 

La comodità. Il corpo motore integra la batteria senza la necessità di installarne una esterna, in modo da rendere l’installazione molto più semplice e comoda, alla portata di tutti.

 

La facilità d’uso. Il motore può essere avviato col minimo sforzo. Dimenticatevi la fatica richiesta dall’avviamento manuale. Basta mal di schiena, basta  tirate di braccia. Potete rilassarvi.

 

Ma non è finita qui. Il fatto che questi motori siano dotati di una batteria agli ioni di litio, comporta altri vantaggi estremamente importanti, che rendono i fuoribordo Hidea a batteria integrata un prodotto più unico che raro.

 

Innanzitutto, la batteria agli ioni di litio è ultraleggera e compatta. Ciò permette al motore di mantenersi leggerissimo e facilmente trasportabile. Si tratta,  poi, di un tipo di batteria molto più sicura e più veloce da ricaricare. Grazie agli ioni di litio, la batteria del fuoribordo Hidea ha un’autoscarica quasi assente, resistendo benissimo al fermo invernale, non è soggetta all’effetto memoria ed ha una durata di vita molto lunga. Non c’è da preoccuparsi se gli inverni sono particolarmente rigidi o le estati troppo torride: la batteria lavora bene anche a temperature estreme. In ultimo, si tratta di batterie green, a bassissimo contenuto di inquinanti e molto facili da smaltire.

 

Avete già un motore e vorreste trasformarlo a batteria integrata? Nessun problema! Cartello fornisce un kit apposito per i fuoribordo sopracitati, in modo da usufruire dei vantaggi di cui si è parlato.

 

www.cartello.eu

 

Rosa Finizola
Marketing Manager

Titolo del:
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Suzuki DF100A e Suzuki DF100B: ad ognuno il suo 100 HP

Una delle peculiarità che caratterizzano l’offerta Suzuki in ambito motori...

Yamaha festeggia il suo 65° anniversario con il lancio dell'innovativo Helm Master EX

Il 1° luglio Yamaha Motor ha celebrato il suo 65° anniversario. Sono passati 60...

Suzuki presenta i nuovi fuoribordo a 4 cilindri DF115BG / DF140BG

Primi della Categoria ad offrire il Drive-by-Wire, Nuova Tecnologia per Performance ed ...

BRP interrompe la produzione dei motori Evinrude e stringe un accordo con Mercury

L'azienda canadese ha deciso di interrompere la produzione di motori fuoribordo, e ...

Suzuki DF150 e DF175: i fuoribordo di media potenza ad alte prestazioni

La potenza nei fuoribordo non è tutto. Poniamo l’accento sulle peculiarit&...
Turismo e ormeggi
Messina, Porta della Sicilia
Messina, anticamente Zancle e Messana, sorge nei pressi dell'estrema punta nordorientale della Sicilia (Capo Peloro) sullo Stretto che ne porta il nome.   Il suo porto, scalo dei traghetti per il Continente, è il primo in I
Fonte: Wikipedia e Nautica Report
Titolo del: 15/07/2020 06:40

© Copyright 2011-2020 - Nautica Report - Reg. Tribunale di Roma n.314 - 27-12-2013 - Editore Carlo Alessandrelli - Conc. Pubb. Wave Promotion srls - P.Iva: 12411241008



iubenda

HOME - REDAZIONE - MEDIA KIT - LAVORA CON NOI