Antonella Mei - Paolino Woshi Woshi e i pirati fantasma - Libri, manuali e portolani - NAUTICA REPORT
Libri, manuali e portolani / Antonella Mei - Paolino Woshi Woshi e i pirati fantasma
Antonella Mei - Paolino Woshi Woshi e i pirati fantasma

Antonella Mei - Paolino Woshi Woshi e i pirati fantasma

Un’avventura mozzafiato in mezzo all’oceano, tra pericoli e sorprese inaspettate.

 

Il libro

Immagine di copertina e illustrazioni all’interno del libro di  Cristiano Sorrentino
Narrativa per bambini (dai 4-5 anni ai 12)
Editore Cisu, Roma, 2018
Numero di pagine: 64
Prezzo: € 10
Con disegni da colorare e spunti per far scrivere i bambini

Regista della storia è il personaggio della penna magica che, con i suoi simpatici scherzi, accompagnerà gli amici Paolino e Woshi Woshi in un incredibile viaggio in barca a vela tra realtà e illusione, dove tutto è possibile, anche trasformarsi in coraggiosi pirati per difendersi da un’inquietante nave fantasma.

 

Per Paolino, alle prese con le insicurezze della preadolescenza, sarà una straordinaria occasione per consolidare legami di amicizia e giocare con le proprie paure ed emozioni.

 

Un’esperienza travolgente che, grazie alla bellezza del navigare, rappresenterà un’occasione di crescita e confronto.

 

Gli ingredienti per una divertente storia di mare ci sono tutti, ma la presenza del buffissimo uccellino Woshi Woshi e della sua amica, l’orsa Jole, renderanno davvero particolare e “spassoso” questo racconto.

 

Antonella Mei

 

 

Allieva di Gennaro Savarese, Antonella Mei si è laureata con lode a Roma in Lettere e filosofia, presentando una tesi sperimentale su Parini e altri letterati minori del Settecento lombardo. Per quasi vent’anni ha svolto l’attività di redattrice, anche come responsabile di diverse collane, presso importanti case editrici. Dopo l’esperienza dell’insegnamento, ha pubblicato, con la prefazione di Dante Maffia, la raccolta di poesie Bambole mute (Roma, Edizioni Libreria Croce, 1999), finalista al Premio Camaiore-Sezione Proposta. Scrive racconti e fiabe: La favola di Michele l’angioletto (Roma, Cisu, 2008, pref. di M. Arpea); Paolino, Woshi Woshi e le storie della penna magica (Roma, Cisu, 2009, pref. di G. Mei); Un paio di occhiali per Woshi Woshi (Roma, Cisu, 2011, pref. di P. Conti) e Paolino e il mistero della scomparsa di Woshi Woshi (Roma, Cisu, 2013, pref. di B. Tagliacozzi). È autrice del romanzo Cronaca di una separazione (Roma, Fermenti Editrice, 2008, pref. di W. Mauro) e del saggio I Passionauti (Roma, Cisu, 2016, pref. di S. Sentinelli), finalista all’ottava edizione del Premio giornalistico Carlo Marincovich. Ha ottenuto riconoscimenti a molti premi letterari e partecipato a varie manifestazioni culturali. Come responsabile dell’Ufficio Scuole della Società Dante Alighieri, si è occupata, per diversi anni, del “Premio di cultura” rivolto alle scuole italiane, avvalendosi anche del contributo di alcuni scrittori, tra cui Manuel Vázquez Montálban e Alberto Arbasino. È ideatrice del gioco di società Police&Drivers, presentato al Museo dei bambini “Explora” di Roma nel dicembre del 2013 (Roma, Edizioni Distinguo, 2013)

 

www.antonellamei.it

Titolo del:
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Miriam Lettori - Manuale Patente nautica entro 12 miglia dalla costa versione eBook

Disponibile la versione eBook del manuale Patente nautica entro 12 miglia dalla costa. ...

Lotte Hass - Una ragazza sul fondo del mare

Tradotto e curato da Rossella Paterṇ

Un viaggio nei segreti degli “Abissi del Mar Rosso”, il...

Luca Tonghini - Portolano Cartografico 9 - Isole Baleari

La principale caratteristica di questo portolano cartografico sono le 103 tavole ch...

N. Trentini e C. Chronopoulou - Portolano Cartografico 5

Adriatico occidentale, Ionio settentrionale

La principale caratteristica di questo portolano cartografico sono ...

Luigi Ottogalli - Portolano Cartografico 4 - Tirreno meridionale, Sicilia, Canale di Sicilia, Malta

La principale caratteristica di questo portolano cartografico sono le 91 tavole che ill...
Turismo e ormeggi
Santa Maria di Leuca (LE)
Tra muretti a secco, ville ottocentesche e scogliere da sogno
Il suo nome deriva dal greco: leucòs, ossia bianco. L'etimologia richiama il caratteristico biancore del suo ridente panorama.   Esposta a mezzogiorno, è racchiusa tra le ultime propaggini delle serre salentine term
Fonte: Porto di Leuca e Nautica Report
Titolo del: 16/11/2019 07:45

© COPYRIGHT 2011-2019 - NAUTICA REPORT - REG. TRIBUNALE DI ROMA N.314 - 27-12-2013 - WAVE PROMOTION SRLS - P.IVA e C.F.12411241008 - REA: RM - 1372808



iubenda

HOME - REDAZIONE - MEDIA KIT - LAVORA CON NOI