Al via ''E-JOB', il progetto europeo per nuove professioni nello yachting italiano e francese - Le professioni del mare - NAUTICA REPORT
Le professioni del mare / Al via ''E-JOB', il progetto europeo per nuove professioni nello ...
Al via ''E-JOB', il progetto europeo per nuove professioni nello yachting italiano e francese

Al via ''E-JOB', il progetto europeo per nuove professioni nello yachting italiano e francese

Il progetto Ŕ stato presentato a Viareggio dalla Provincia di Lucca e da Isyl

Favorire le opportunità di lavoro nell’economia del mare con particolare riferimento allo yachting di bordo e a figure professionali innovative quali chef, stewart, comandanti macchinisti. E’ l’obiettivo del neonato progetto E-JOB (Excellence Job On Board) finanziato e sviluppato in seno al programma comunitario “Interreg Marittimo” e che coinvolge, in Italia, la Toscana e in Francia, la regione Paca (Provenza – Alpi - Costa Azzurra).

 

Le due coste transfrontaliere ospitano i territori più importanti al mondo per le economie del settore nautico e yachting. L’Italia si distingue per la centralità dell'industria nautica e marittima e la complessa (e diffusa) supply-chain di indotto, mentre la Francia (in particolare la Costa Azzurra) vanta servizi portuali e di accoglienza di assoluta eccellenza riconosciuti in tutto il mondo. La flotta internazionale mostra come di fronte a un migliaio di grandi yacht adibiti a charter, ben il 74% opera nelle acque mediterranee, e in particolare il 59% nell'area tirrenica.
 


 

Appare necessario, dunque, prevedere il rafforzamento di profili professionali nautici di bordo e avviare un confronto tradomanda e offerta “creata” attraverso percorsi di formazione condivisi tra imprese e istituti tecnici/professionali che supporti una filiera prioritaria.

 

E-JOB ha come obiettivo principale quello di contribuire a rafforzare la cooperazione transfrontaliera tra i territori italiani e francesi e rendere quest’area dell’alto Tirreno una zona competitiva, sostenibile e inclusiva nel panorama europeo e mediterraneo.

 

Nella fase sperimentale, in avvio a marzo 2020, saranno coinvolti oltre 100 studenti e almeno 5 istituti scolastici tra laprovincia di Lucca e la città di Nizza – con scambi di delegazioni tra i due paesi -, con l'obiettivo di fornire agli studenti un quadro delle competenze richieste per queste figure e la possibilità di verificare sul campo le opportunità occupazionali legate a queste professioni sia in Italia che in Francia.   
 


 

La azioni che coinvolgeranno studenti, istituti e imprese del settore sono varie: dal rafforzamento linguistico e culturale per i ragazzi, allo scambio lavorativo secondo il modelle di alternanza scuola- lavoro, a incontri B2B e workshop con agenzie per il lavoro, organizzazioni, società di crew-recruitment sul tema dei nuovi mestieri del mare e delle opportunità di lavoro per i giovani.  

 

Capofila di E-JOB è la Provincia di Lucca, il partner di riferimento italiano sarà ISYL (Italian Superyacht Life), che raggruppa tre Istituti tecnici superiori (ISI Piaggia, Galilei–Artiglio e Marconi). Il versante francese è invece ben rappresentato dal prestigioso Lycée des metiérs hotellerie-tourisme di Nizza.

 

Nella fase sperimentale, in avvio a marzo 2020, saranno coinvolti oltre 100 studenti e almeno 5 istituti scolasticitra la provincia di Lucca Nizza – con delegazioni tra i due paesi - , con l'obiettivo di fornire agli studenti un quadro delle competenze richieste per queste figure, la possibilità di verificare su campo le opportunità occupazionali legate a queste professioni sia in Italia che in Francia.   

 

Il progetto è stato presentato, giovedì 5 dicembre a Viareggio al Museo della Marineria “Alberto Gianni” alla presenza del Vicesindaco di Viareggio Valter Alberici. Sono intervenuti: Pietro Angelinidirettore generale Navigo, Massimiliano Frazzetta comandante di super yacht, Monica Lazzaroni della Provincia di Lucca, Rossana Pacini, Lorenzo Isoppo e Nadia Lombardi, dirigenti degli istituti scolastici coinvolti.

 

Ufficio Stampa Navigo

Barbara Pieroni 

Titolo del:
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Post Covid: arrivano le navi smart senza rischio estinzione per i marittimi

Nel 1926 una nave viaggiava con un equipaggio di 250 persone, nel 2000 fra 15 e 20 e gi...

Donne marinaio

Quasi duemila le donne nella Marina Militare Italiana

Le donne marinaio - una categoria rara ma in aumento nei trasporti ...

Vincenzo Poerio entra a far parte di Tankoa Yachts

In seguito all’assemblea societaria che si è tenuta il giorno 25 febbraio,...

Assemblea di Fedepiloti - Ruoli e principi nel pilotaggio italiano

Assemblea Nazionale della Federazione Italiana Piloti dei Porti in programma nella sala...

Seatec 2020: opportunitÓ per i giovani al Seatec Career Day

I cantieri nautici alla ricerca di figure esperte in ingegneria e progettazione nautica

Nella prospettiva di incentivare l’incontro tra domanda e off...
Turismo e ormeggi
Capo Palinuro e le sue grotte (SA)
Le suggestive grotte del Capo Palinuro, che oggi si specchiano in un mare cristallino, circa 130.000 anni fa (fase glaciale Riss), erano circondate da un paesaggio completamente diverso.   Il mare arretrando per centinaia di metri da
Fonte: capopalinuro.it e Nautica Report
Titolo del: 26/11/2020 07:15

© Copyright 2011-2020 - Nautica Report - Reg. Tribunale di Roma n.314 - 27-12-2013 - Editore Carlo Alessandrelli - Conc. Pubb. Wave Promotion srls - P.Iva: 12411241008



iubenda

HOME - REDAZIONE - MEDIA KIT - LAVORA CON NOI