Formula E1: la prima competizione di barche elettriche. In anteprima mondiale il design del nuovo RaceBird - Barche Ibride Elettriche - NAUTICA REPORT
Barche Ibride Elettriche / Formula E1: la prima competizione di barche elettriche. In antepr...
Formula E1: la prima competizione di barche elettriche. In anteprima mondiale il design del nuovo RaceBird

Formula E1: la prima competizione di barche elettriche. In anteprima mondiale il design del nuovo RaceBird

- Il nuovo design della barca da corsa elettrica RaceBird è stato ufficialmente rivelato dai Co-fondatori Alejandro Agag e Rodi Basso, il giorno precedente alla Giornata Mondiale degli Oceani, martedì 8 giugno

 

- Il rivoluzionario modello è stato co-creato da Sophi Horne di SeaBird Technologies e Brunello Acampora di Victory Marine, dopo un approfondito processo di verifica del design

 

Nel corso di un evento virtuale, alla vigilia della Giornata Mondiale degli Oceani, la E1 Series ha svelato il nuovo design della barca da corsa elettrica RaceBird.

 

 

I creatori della E1 Series Alejandro Agag, Presidente di E1, e Rodi Basso, CEO di E1, sono stati accompagnati in studio per la diretta da Raffaele Chiulli, Presidente Federazione Internazionale della Motonautica (UIM), insieme alla fondatrice di SeaBird Technologies Sophi Horne, e dal fondatore e CEO di Victory Marine Brunello Acampora.

 

La barca ha un design totalmente nuovo ed è stata co-creata da Horne e Acampora in seguito ad un meticoloso processo di verifica. La RaceBird è ispirata alla natura, ricorda in particolare gli uccelli che volteggiano sopra l’acqua, ed è equipaggiata con un motore fuoribordo elettrico, un cockpit di protezione chiuso e e foil.

 

Grazie all’uso degli hydrofoils, la barca elettrica RaceBird può sollevarsi sopra la superficie dell’acqua, riducendo al minimo l’attrito e garantendo la massima efficienza energetica.

 

 

Sollevarsi sopra le onde non solo migliora le prestazioni ma, garantisce competizioni più appassionanti perché riducendo l’onda di scia, permette ai concorrenti sorpassi e ingaggi ravvicinati.

 

RaceBird è stato appositamente progettato per competizioni foil-to-foil e potrà raggiungere velocità fino a 50 nodi (93 km/h), con i piloti che avranno modo di mettere in mostra tutte le loro abilità su circuiti chiusi e tecnici, posizionati vicino ai centri urbani.

 

Ultimata la fase di progettazione e raggiunto un design definitivo, RaceBird entra ora nella successiva fase di produzione che, nei prossimi mesi, vedrà gli ingegneri di Victory Marine concentrare sforzi e risorse nella realizzazione di una flotta completa di imbarcazioni pronte per le competizioni.

 

 

Alejandro Agag, co-fondatore e Presidente di E1, ha commentato: “Con il nuovo design delle barche RaceBird, che vedete oggi, speriamo di accelerare un cambiamento nella nautica e fornire soluzioni sostenibili per le future imbarcazioni da diporto. La nuova barca che Sophi [Horne] e Brunello [Acampora] hanno progettato sembra un’astronave. In passato ho paragonato le auto da corsa elettriche con i podracers di Star Wars, ma RaceBird sembra ancora più futuristica. Non vediamo l'ora di dare il via a una nuova era di competizioni con le barche elettriche".

 

Rodi Basso, co-fondatore e CEO di E1, aggiunge: “Mi metterò per un secondo il mio cappello da ingegnere per dire che RaceBird presenta una sfida unica che i team di SeaBird Technologies e Victory Marine hanno portato a termine. Sono riusciti a sviluppare un modello innovativo con un design accattivante e hanno anche preso in considerazione soluzioni funzionali perché fosse di fatto pronto per competere. A breve annunceremo anche i nostri partner per quanto riguarda l’aspetto della propulsione e dell’elettronica di bordo; a breve vedremo le barche in acqua.”

 

Sophi Horne, fondatrice di SeaBird Technologies: “È meraviglioso poter finalmente condividere con tutti il nuovo design di RaceBird. Ovviamente l’ho visto su schermo molto spesso negli ultimi mesi! Ma è fantastico poter mostrare il nuovo look della barca con cui i piloti gareggeranno. La forma e la carrozzeria del modello sono ispirate dalla natura, soprattutto dagli uccelli che volano appena sopra la superficie dell’acqua. È stato interessante trovare un equilibrio tra il design, così come immaginato in principio, e la forma migliore che consentisse di ottimizzare prestazioni ed efficienza. Con la soluzione che abbiamo scelto fortunatamente non abbiamo dovuto scendere a compromessi né per quello che riguarda l'aspetto né per le prestazioni".

 

Brunello Acampora, fondatore e CEO di Victory Marine: “L’annuncio di oggi è il risultato di mesi di duro lavoro per creare un design completamente nuovo, effettuando anche simulazioni del comportamento in un contesto di gara. Ho davvero apprezzato lavorare insieme a Sophi per produrre questo modello che gareggerà nel primo campionato al mondo di barche a propulsione elettrica. Ora che il design è stato finalizzato, inizieremo con la parte ingegneristica e con la produzione della barca, in vista del momento in cui potremo testare il prototipo. Dopo di che i team si prepareranno a ricevere la loro prima imbarcazione. Noi di Victory Marine consideriamo la E1 Series il migliore banco di prova per soluzioni all'avanguardia che cambieranno per sempre il futuro della navigazione”

 

Dr. Raffaele Chiulli, Presidente di UIM, ha concluso: “Come Federazione Internazionale della Motonautica siamo felici di essere parte di questo momento, una pietra miliare nello sviluppo dello sport della motonautica. Il design futuristico della RaceBird, unito all’uso dei foil nella E1 Series, riflette lo spirito pioneristico di questa iniziativa ed è fonte d’ispirazione nel guardare alle sfide che deve affrontare oggi la nautica.''

 

 

Svelata nel giorno precedente la Giornata Mondiale degli Oceani, la RaceBird è il simbolo delle ambizioni future della E1 Series: rivoluzionare la mobilità marina e ridurre la pressione esercitata sul fragile ecosistema marino di tutto il mondo.

 

Il prossimo appuntamento da tenere d’occhio, nel percorso di sviluppo di RaceBird, è quello di settembre 2021 quando, al Monaco Yacht Show, verrà presentato il primo modello in assoluto, mentre i test sul prototipo inizieranno nel tardo inverno di quest’anno.

 

Nel corso dell’evento virtuale, Agag ha inoltre confermato che la E1 Series ha ottenuto finanziamenti dal Public Investment Fund (PIF). La partnership rappresenta un significativo passo avanti nello sviluppo del campionato sul lungo termine, fornendo una solida base di partenza per la Serie e consentendo di accelerare la preparazione della stagione inaugurale, il cui inizio è previsto per la fine del 2023.

 

www.e1series.com

 

Press Office Sculati & Partners

Titolo del:
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Innovative all-electric 20m Eegle gets superyacht-standard interiors designed by BYD

- Two alternative interior finishes unveiled for BYD’s exciting Eegle yacht &...

Navier teams up with America's Cup naval architect Paul Bieker for first all-electric hydrofoil performance watercraft

- Navier is a Silicon Valley startup that’s building technology to radically incr...

The flying Candela C-7 wins world's most prestigious electric speedboat race in Monaco

By beating conventional electric boats that pack ten times more power, the ultra-effici...

New SILENT 60 with kite wing ready for its World debut at Cannes Yachting Festival 2021

- First unit with new DNA and innovative design plus a kite wing   - Kite ...

Frauscher Italia: il restyling del 650 Alassio

Undici anni fa, Frauscher 650 Alassio celebrava la sua prima assoluta. Oggi, il cantier...

© Copyright 2011-2021 - Nautica Report - Reg. Tribunale di Roma n.314 - 27-12-2013 - Editore Carlo Alessandrelli - Conc. Pubb. Wave Promotion srls - P.Iva: 12411241008



iubenda

HOME - REDAZIONE - MEDIA KIT - LAVORA CON NOI