Magda XIII, 1937 - Barche e Navi d'Epoca - NAUTICA REPORT
Barche e Navi d'Epoca / Magda XIII, 1937
Magda XIII, 1937

Magda XIII, 1937

CUTTER MARCONI O BERMUDIANO

Magda XIII, voluta dall’importante velista norvegese Alfred Larsen, è una tipica costruzione in composito, realizzata in fasciame di pino dell’Oregon su ossatura in acciaio e quercia.

 

Nel corso degli anni questo progetto di Johan Anker, ha acquisito i nomi di Hermina 3, Eolos e Rollo V, finché non fu ritrovata in Grecia nel 2000, stravolta nelle forme, nell’armo velico e negli interni.
 


 

Per il suo recupero integrale, compiuto in base ai disegni originali reperiti presso il Det Norske Veritas, il nuovo armatore si è avvalso delle competenze del consulente fiorentino Enrico Zaccagni.

 

Il 29 maggio del 2004, dopo quasi tre anni di lavori, Magda XIII è tornata in mare, alla presenza di prestigiosi rappresentanti dello yachting svedese e norvegese e del nipote di Alfred Larsen, colui che commissionò l’imbarcazione.
 


 

Nel 2008, di base nelle Marche, ha circumnavigato l’Italia per partecipare alla quarta edizione del raduno delle Vele Storiche Viareggio.
 

Caratteristiche
 

Anno 1937
Cantiere ANKER & JENSEN (OSLO – NORWAY)
Progetto JOHAN ANKER (OSLO – NORWAY)
Lunghezza F.T. 22,40 m
Lung. al galleggiamento 15,20 m
Larghezza 4,20 m
Pescaggio 3,30 m
Dislocamento 49 tons
Superficie velica 277 m²

 

Titolo del:

Tags

Alfred Larsen, Hermina 3, Eolos, Rollo V, Det Norske Veritas, Enrico Zaccagni
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Rainbow, 1934

SLOOP MARCONI O BERMUDIANO

Rainbow la J-Class disegnata da William Starling Burgess e cos...

Royono, 1936

YAWL MARCONI O BERMUDIANO

Il nome di questa imbarcazione, nata con il nome di Mandoo II, prog...

HMS Caroline al Titanic Belfast

Ultima nave superstite della battaglia dello Jutland

Il restauro di questa splendida nave è stato pensato per ess...

Bona, 1934

SLOOP MARCONI O BERMUDIANO

Una targa in pozzetto ricorda: “Bona, 8 Metri Stazza Internaz...

Lulworth, 1920

CUTTER AURICO

"Consumato dal tempo e dall'abbandono".   ...
Turismo e ormeggi
Santa Maria di Leuca (LE)
Tra muretti a secco, ville ottocentesche e scogliere da sogno
Il suo nome deriva dal greco: leucòs, ossia bianco. L'etimologia richiama il caratteristico biancore del suo ridente panorama.   Esposta a mezzogiorno, è racchiusa tra le ultime propaggini delle serre salentine term
Fonte: Porto di Leuca e Nautica Report
Titolo del: 16/11/2019 07:45

© COPYRIGHT 2011-2019 - NAUTICA REPORT - REG. TRIBUNALE DI ROMA N.314 - 27-12-2013 - WAVE PROMOTION SRLS - P.IVA e C.F.12411241008 - REA: RM - 1372808



iubenda

HOME - REDAZIONE - MEDIA KIT - LAVORA CON NOI