Caroly, 1948 - Barche e Navi d'Epoca - NAUTICA REPORT
Barche e Navi d'Epoca / Caroly, 1948
Caroly, 1948

Caroly, 1948

YAWL MARCONI O BERMUDIANO

La storia di Caroly, costruita nei Cantieri Baglietto di Varazze, è legata a quella dei Preve, la famiglia ligure che ne fu proprietaria dal momento del varo fino al 1982.

 

Lo stesso anno in fu donata alla Marina militare italiana per essere adibita a nave scuola per l’addestramento degli allievi dell’Accademia Navale.
 


 

I Preve usarono la barca per navigare fino in Argentina, dove avevano vaste proprietà terriere e interessi commerciali.

 

Partita nel 1948, Caroly fece ritorno a Genova nel 1956.
 


 

Alla morte del proprietario, il Commodoro Riccardo Preve, gli eredi decisero per la cessione alla Marina, a patto che venissero rispettate alcune condizioni come quella di mantenere la denominazione Caroly, nome della consorte dell’armatore.

 

A bordo di questo due alberi una targa ricorda la donazione.

 

Caratteristiche
 

ANNO 1948
CANTIERE BAGLIETTO (VARAZZE – ITALY)
PROGETTO VINCENZO VITTORIO BAGLIETTO (VARAZZE – ITALY)
LUNGHEZZA F.T. 23,70 m
LUNG. AL GALLEGGIAMENTO 17,67 m
LARGHEZZA 4,80 m
PESCAGGIO 1,80-2,80 m
DISLOCAMENTO 60 tons
SUPERFICIE VELICA 210 m²

 

www.marina.difesa.it
 

Titolo del:

Tags

BAGLIETTO, VINCENZO VITTORIO BAGLIETTO, Marina militare italiana, famiglia Preve, allievi dell’Accademia Navale
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Dyon, 1924

SLOOP MARCONI O BERMUDIANO

Un articolo su Dyon comparso nel 1925 sul Rudder definisce la barca...

Flight of Ufford, 2007 - Spirit of Tradition Yacht

SLOOP MARCONI O BERMUDIANO

Flight of Ufford è un modello di Spirit 52, gamma di scafi c...

Olga, 1909

PILOT CUTTER

Olga è uno storico Pilot Cutter di base nella Baia di Swanse...

Guia, 1970

SLOOP MARCONI O BERMUDIANO

La storia di quest’imbarcazione, su progetto Sparkman & S...

Lo schooner Wyoming, il più grande

La goletta in legno più grande mai costruita

La Wyoming è stata una goletta in legno di sei alberi, la pi...
Turismo e ormeggi
Peschici (FG)
La città di Peschici si trova su una rupe a picco sul mare e domina una delle baie fra le più belle d’Italia.   Il nome Peschici è probabilmente di origine Slava, infatti Sueripolo, capitano degli Slavi, dop
Fonte: www.viaggiareinpuglia.it e Nautica Report
Titolo del: 07/04/2020 07:45

© Copyright 2011-2020 - Nautica Report - Reg. Tribunale di Roma n.314 - 27-12-2013 - Editore Carlo Alessandrelli - Conc. Pubb. Wave Promotion srls - P.Iva: 12411241008



iubenda

HOME - REDAZIONE - MEDIA KIT - LAVORA CON NOI